Hearthstone Adesso online

Seguiamo in diretta la finale del Winter Championship!

E3 2011

Hands on March of Heroes

Il primo titolo per iPhone che sfrutta l'Unreal Engine ed il resto della Line Up Gameloft

Articolo a cura di
    Disponibile per:
  • iPhone
  • iPad
Alessandro Mazzega Alessandro Mazzega prende confidenza fin da tenera età con pad e tastiera e si appassiona rapidamente al mondo dei videogiochi, lavorando come giornalista sulle principali realtà online e occupandosi di sviluppo, attualmente in Forge Reply. Bassista fallito, ha ormai venduto lo strumento per passare dietro al microfono, sia per cantare che per condurre il podcast Gaming Effect. Cercatelo su Facebook, su Twitter e su Google Plus.

Malgrado operi solo nel mondo mobile Gameloft è ormai un nome di primo piano all'interno dell'industria dei videogiochi, segno che il gaming su cellulari e tablet sta davvero crescendo a ritmi impressionanti.
Grazie ai numeri registrati nell'ultimo anno, quindi, Gameloft ha potuto presentare i propri titoli in sviluppo, sottolineando l'accordo siglato con Epic per l'uso dell'Unreal Engine che permetterà di pubblicare due giochi quest'anno e due durante il prossimo.
Abbiamo avuto modo di provare March of Heroes, primo campo d'applicazione del celebre motore grafico, dando uno sguardo anche a tutto il resto della line-up.

Portable military shooter

March of Heroes si ispira ai successi per PC e console casalinghe che fanno i più grandi numeri all'interno del mercato degli ultimi anni: Call of Duty e Battlefield.
Dopo N.O.V.A. e Modern Combat, quindi, Gameloft continua sul terreno degli FPS bellici, abbandonando l'uso del proprio motore sviluppato internamente per iniziare ad utilizzare l'Unreal Engine.
Dalla prova, però, il salto di qualità non è quello che ci si aspettava e siamo ben distanti dalla resa finale che è in grado di garantire un titolo come Infinity Blade.
Benché i livelli e le aree di gioco siano più ampie rispetto ai titoli di Gameloft già pubblicati in passato la qualità grafica rimane inferiore, segno che per quanto non sia così complesso da utilizzare l'Unreal Engine necessiti comunque di tempo e know-how per dare i suoi frutti. Soprattutto l'aliasing si fa notare e, oltretutto, la demo provata girava sul più recente e potente iPad 2.
Lo stile di gioco riprende quello dei due best seller per iPhone già citati ma andando a coprire un periodo storico che ancora non aveva un titolo dedicato: se N.O.V.A. punta alla fantascienza e Modern Combat alla guerra contemporanea, March of Heroes è ambientato nel passato, in un periodo che ricorda il Vietnam, con le sue pericolosissime giungle e gli onnipresenti elicotteri che rilasciano truppe sul campo.
Interessante l'alternanza tra sezioni di esplorazione libera e altre su binari in cui sparare per portare a casa la pelle e l'inclusione di una modalità multigiocatore online e in locale, con cinque mappe studiate appositamente.
Il sistema di controllo è stato rivisto e ora è risulta leggermente più comodo, soprattutto per i neofiti che potranno attivare una mira assistita molto più stabile e veloce rispetto al passato.
March of Heroes uscirà a cavallo tra Agosto e Settembre, per iPhone, iPad ed Android e includerà una colonna sonora su licenza con pezzi di musicisti di primo piano tra cui David Bowie.

Action portatili

Rimanendo invece sullo sviluppo di titoli con il motore grafico interno di Gameloft le novità rispondono al nome di Backstab, 9mm e Silent Ops.
Il primo è un action free roaming con un'ambientazione che ricorda la saga cinematografica de Pirati dei Caraibi: si potranno esplorare le isole caraibiche del diciottesimo secolo, seguendo una storia che parla di vendetta e sacrificio.
Gli ambienti includeranno giungle, spiagge e villaggi indigeni, esattamente come nei celebri film, con in più quattro ampie città attraversabili sia passeggiando nelle strade che salendo sui tetti, come un novello Ezio Auditore.
Backstab verrà pubblicato alla fine di Giugno sui dispositivi iOS.
Di 9mm abbiamo già parlato in passato ed è ambientato ai giorni nostri, in una lotta contro il cartello della droga nella quale dovremo interpretare un poliziotto, in grado di sfruttare una sorta di bullet time in stile Max Payne per uscire dalle situazioni più spinose.
Anche in questo caso è stata introdotta una modalità online fino a dodici giocatori su quattro diverse mappe studiate appositamente, in modo da prolungare la durata dell'avventura ben oltre il single player.
9mm è in uscita in estate per iPhone, iPad e Android.Silent Ops, precedentemente conosciuto come Ubiquity, offre invece un'avventura in terza persona nell'ambiente dello spionaggio, con tre differenti classi di spie da impersonare, ognuna con differenti abilità utili a svolgere incarichi operativi in sette differenti città del mondo, tra cui Ginevra, Capri e Hong Kong.
L'offerta di action da parte di Gameloft è quindi corposa e dovrebbe riuscire a offrire titoli adatti ai diversi gusti degli utenti.

Il lato casual

Gameloft non si dimentica però dell'utenza più casual, che maggiormente apprezza titoli dal ritmo più tranquillo, con meccaniche puzzle o sportive.
L'offerta per la nuova stagione si compone di due titoli: Block Breaker 3 Unlimited e Let's Golf 3.
Il primo è un Arkanoid all'ennesima potenza, con una struttura che permette di avere livelli multischermo, raggiungibili quando la pallina passerà nei cunicoli che li uniscono, virando quindi il gameplay verso un flipper moderno.
Grande varietà è garantita dalla presenza di moltissimo power-up e da scontri contro boss da sconfiggere per avanzare all'interno di sette location differenti.
Let's Golf 3
è invece il seguito del celebre titolo di golf, in sviluppo per iPhone ma in arrivo anche su 3DS con una versione studiata appositamente per la nuova console portatile di Nintendo.
Abbiamo provato la versione iPhone, dotata di modalità multiplayer fino a quattro giocatori in locale, sfruttando connessioni WiFi o Bluetooth, e che offre una struttura a campagna che permette di sbloccare progressivamente nuove piste, mazze e vestiti per il proprio avatar, oppure sfrutta il meccanismo delle microtransazioni per chi proprio non riesce ad aspettare e vuole tutto e subito.

March of Heroes L’offerta di Gameloft è variegata anche se il piatto forte, rappresentato da March of Heroes, ha ancora bisogno di qualche aggiustamento per diventare veramente interessante. E’ comunque il primo lavoro di Gameloft con l’Unreal Engine e, molto probabilmente, i prossimi titoli saranno in grado di posizionarsi nella fascia altissima delle produzioni presenti sull’App Store di Apple.

Quanto attendi: March of Heroes

Media Hype Utenti
Voti Hype totali: 6
46%
nd