Q&A Domande e Risposte Oggi alle ore 16:00

Rispondiamo in diretta a tutte le vostre domande e curiosità

GCom12

Hands on Marvel Heroes

Provato il MMO free-to-play Marvel

hands on Marvel Heroes
Articolo a cura di
    Disponibile per:
  • Pc
Nicolò Pellegatta Nicolò Pellegatta va matto per il chinotto, i fumetti europei (anche quelli francesi), non sopporta le code. Ha un debole per i videogiochi giapponesi, ma Kojima proprio non gli sta simpatico. Apprezza i giochi di breve durata, ma poi finisce sempre per iniziarne uno da 40 ore! Dissuadetelo su Facebook, Twitter o su Google Plus.

I numerosissimi articoli PC che allietano il coverage della Gamescom 2012 ben rendono l'idea della vastità dello spazio che la fiera tedesca dedica alla piattaforma con mouse e tastiera. Almeno un intero padiglione riservato, ampi spazi anche nei restanti poli espositivi, senza contare la miriade di salette nell'area business in cui i team di sviluppo incontravano stampa e publisher. Dal Messico alla Corea, dal Canada all'Iran, tutti erano presenti alla Gamescom per approfittare di una vetrina impareggiabile.
Alla più importante fiera europea dedicata ai videogiochi non sono mancati nemmeno i ragazzi di Gazillion Entertainment il cui lavoro più recente è Marvel Heroes. Sebbene il team capeggiato dall'ex gloria Blizzard David Brevik abbia preferito svelare gran parte dei segreti del prossimo MMO basato sull'immaginario della Casa delle Idee al Comic Con di San Diego, essi non potevano mancare di fare una puntatina alla Gamescom.
Incontriamo parte del team di sviluppo in una meeting room di un albergo nei pressi della fiera; giusto il tempo per una veloce carrellata sul gioco e poi via ad una breve sessione di hands on. Sono americani di poche pretese, appassionati del loro lavoro e orgogliosi di mostrarlo ai giornalisti lì in sala; ci facciamo contagiare dal loro entusiasmo commentando liberamente certe affermazioni durante la presentazione...

Marvel meets Diablo on steroids

I MMO si sa hanno sempre una lunga gestazione. Quella di Marvel Heroes è ancora più lunga, essendo nato nel 2007 con il nome di Marvel Universe Online. A quel tempo era in sviluppo presso Cryptic Studios e pubblicato nientemeno che da Microsoft, poi fu cancellato per incompatibilità con il modello di business a pagamento. Fu rilevato quindi direttamente da Marvel che strinse un accordo con la neonata Gazillion per continuare i lavori su quello che è stato nel frattempo  rinominato Marvel Heroes. Gazillion tra l'altro è la stessa software house responsabile del Marvel Super Hero Squad Online destinato ad un pubblico di giovanissimi.
Ma precisamente di cosa stiamo parlando? E' presto detto: Marvel Heroes è un MMO il cui gameplay ricorda quello di Diablo (dopotutto il capoccia dello studio è la mente dietro Diablo e Diablo 2), il motore grafico è l'Unreal Engine 3 mentre sin dai primi istanti di sviluppo Gazillion ha optato per una formula completamente free-to-play rimandando addirittura a tempi prossimi qualsiasi meditazioni su in-game-purchase attraverso microtransazioni.
La trama che fa da collante

"Marvel Heroes è un MMO il cui gameplay ricorda quello di Diablo, il motore grafico è l'Unreal Engine 3 mentre sin dai primi istanti di sviluppo Gazillion ha optato per una formula completamente free-to-play"

alla riunione straordinaria di tutti i supereroi Marvel vede il Dottor Doom impossessarsi del Cosmic Cube, artefatto noto a tutti i fan Marvel e mtotore della vicenda cinematografica degli Avengers. La sceneggiatura, scritta dal celbre fumettista Brian Michael Bendis, è raccontata attraverso una sequenza piuttosto serrata di tavole fumettistiche fornendo così un abbozzo di animazione. La struttura ludica fa sì che ci siano altri nemici di grosso calibro e infatti gli sviluppatori sciorinano nomi come Magneto, Toad, The Blob, Madame Hydra, ecc...
Iconiche saranno le ambientazioni del gioco come l'X-Mansion, la Savage Land, Mutant Town e tantissime altre.
Infine vengono loro, i superoi. Contrariamente a DC Universe Online, Marvel Heroes non inizia all'interno di un menù di editor dove assemblare costumi e poteri di un supereroe tutto nuovo. Nossignore, nel MMO di Gazillion si prende il controllo dei supereroi Marvel e c'è assoluta libertà di scelta dal momento che basta premere sulla tastiera il tasto T per selezionarne un altro. Ciò non toglie che il giocatore sia privato di qualsivoglia opzione di customizzazione: il crafting dei costumi è possibilissimo ed i risultati possono essere anche esilaranti come la calzamaglia di Spiderman addosso ad un qualunque X-Men!


Il successivo hands-on coglie soltanto una minima parte del quadro globale descritto in precedenza. Senza la possibilità di esplorare le dinamiche social o la massiva interazione con altri giocatori (confermato un programma di eventi pubblici tra giocatori umani e potentissimi villain controllati dalla CPU), ci siamo trovati all'interno di un gameplay che strizza pesantemente l'occhio a Diablo. Il control scheme dopotutto è il medesimo: un tasto del mouse per indirizzare il movimento, l'altro per selelzionare l'attacco.
La nostra prova ha preso le mosse dalla X-Mansion dove ci siamo intrattenuti per qualche secondo con il Professor X. Quindi siamo stati incaricati di avviarci nei pressi di Mutant Town per sconfiggere il primo boss ovvero Magneto. Tali scontri avvengono all'interno di una Instinct Area, zone delimitate e chiuse ad altri giocatori. Il rivale degli X-Men cerca di impensierire il giocatore scagliando raggi di colore viola dalle mani, ma è la gabbia con cui riesce ad intrappolarlo ad essere il suo asso nella manica.
La boss fight, però, non riesce ad impensierirci e non impieghiamo molto tempo prima di avere la meglio. Insomma abbiamo giustappunto visto la punta dell'iceberg di Marvel Heroes speranzosi che sotto la superficie del mare si celi un oceano di possibilità capaci di dare lustro a questo MMO supereroistico. Lo sviluppo si trova comunque ad un livello piuttosto avanzato, tant'è che entro la fine del 2012 sarà lanciata la closed beta. Al momento, però, mancano ancora i dettagli sulle modalità con cui prendervi parte...

Marvel Heroes Marvel Heroes ha carattere e voglia di fare. Si tratta di un MMO free-to-play ispirato a Diablo in cui il giocatore vestirà i panni dei più celebri supereroi Marvel. La sceneggiatura è scritta da Brian Michael Bendis quindi ci aspettimo una concatenazione di eventi avvincente e di immani proporzioni: Dottor Doom come nemico principale, tutti i supereroi della Casa delle Idee insieme appassionatamente, il Cosmic Cube come oggetto del contendere. Di contro il gameplay si è svelato in maniera approssimativa e troppo debole per comprenderlo a pieno: in buona sostanza abbiamo affrontato una sessione in puro stile dungeon crawler senza sperimentare minimamente le dinamiche social e community. Poco male: tra qualche mese avrà inizio la fase di closed beta e avremo modo di testare più da vicino questo intrigante videogioco su licenza.

Quanto attendi: Marvel Heroes

Media Hype Utenti
Voti Hype totali: 24
62%
nd