Hands on Naruto Shippuden: Ultimate Ninja Storm 3

Provata la demo Single Player

hands on Naruto Shippuden: Ultimate Ninja Storm 3
Articolo a cura di
    Disponibile per:
  • Xbox 360
  • Ps3
Andrea Vanon Andrea Vanon è appassionato di videogiochi sin dal 1995, quando passava le giornate tra SNES e Game Gear. Da sei anni tra le "penne" e le "voci" di Everyeye.it fagocita qualsiasi produzione con curiosità, mantenendo un’incrollabile fedeltà verso gli sportivi "made in U.S.A.". Lo potete seguire su Facebook, su Twitter e su Google Plus.

La serie Ultimate Ninja Storm dedicata a Naruto è ormai universalmente riconosciuta come massimo esponente del tie-in cartoonesco in ambito videoludico. La fedeltà con la storia originale, la qualità e la quantità di contenuti ed il piglio artistico di alto livello sono caratteri distintivi e di esempio per tutti. Grazie a questi -e non solo- la serie è diventata sempre più popolare, facendo parlare di se ed alimentando sempre più hype nelle community di appassionati. Gli stessi che oggi potranno (timidamente) esultare all'arrivo, su Xbox Live Marketplace e Playstation Network, di una nuova demo single player di Naruto Shippuden: Ultimate Ninja Storm 3. Everyeye.it l'ha provata per voi, dando uno sguardo, dopo aver parlato del Battle Mode, a quel che si cela dietro all'Avventura Principale!

Questa è la storia di un eroe...

E' con queste parole che inizia la versione dimostrativa resa pubblica appena ieri pomeriggio. Una frase che preannuncia avvenimenti epici, per inciso quelli narrati da Masashi Kishimoto nel famosissimo Manga, o se preferite nelle puntate del colorato Anime - da cui Naruto Shippuden: Ultimate Ninja Storm 3 trae ispirazione. Ebbene il filmato che introduce all'azione racconta proprio di uno di questi avvenimenti: l'assalto della Volpe a Nove Code al Villaggio della Foglia. Un attacco notturno, che coglie gli abitanti impreparati e li fa cadere immantinente in preda al terrore. Ma perché una bestia leggendaria tanto feroce ha deciso, di punto in bianco, di attaccare l'insediamento? Qualcosa non torna. Chi conosce la saga sa bene quali sono le "motivazioni" dietro all'attacco; per tutti gli altri le inquadrature indugiano più volte sull'occhio della Volpe, in preda al giogo dello Sharingan (l'arte oculare ipnotica del clan Uchiha).

"La cura riposta in ogni dettaglio dal team nipponico è mirabile e, per quanto Naruto Shippuden: Ultimate Ninja Storm 3 non sarà mai paragonabile ad una “normale” avventura o a un beat’em up tra quelli “classici”, per qualsiasi fan della serie ideata da Masashi Kishimoto, questo si prospetta come un videogame da avere!"

A questo punto entra in gioco il nostro eroe: Minato Namikaze, Lampo Giallo della Foglia, nonché Quarto Hokage e padre di Naruto. Il giovane attira la belva verso di se, costringendola ad esplodere il suo colpo migliore prima di contrattaccare. Purtroppo non ne ha il tempo perché alle sue spalle un losco figuro lo attacca, costringendolo alla momentanea ritirata. L'azione, fin qui molto dinamica ed assolutamente fedele alla controparte animata, passa dunque nuovamente nel cuore del villaggio, dove Sarutobi, il Terzo Hokage, prepara le truppe alla controffensiva. Prendiamo finalmente il comando e, dopo un breve tutorial, scopriamo che l'interazione con l'arena di gioco è stata ampliata. Nelle boss fight più spettacolari (come questa) siamo in grado di sfruttare edifici e ripari per farci scudo dai potenti ed imparabili colpi. Allo stesso modo possiamo sfruttarli per spingerci sempre più vicino alla creatura, per giungere nel raggio necessario a sferrare l'attacco. Tutto si svolge in maniera estremamente semplice: basta sfruttare lo stick sinistro deputato al movimento e seguire gli indicatori per giungere, balzo dopo balzo, alla piattaforma più vicina. Una ben visibile indicazione a schermo ci fa capire che siamo a tiro della bestia e che la possiamo attaccare. Ancora una volta, niente di più intiutivo: un solo tasto per gli attacchi, che si combinano a seconda delle pressioni nelle tecniche dei protagonisti; un secondo per caricare il chakra ed esibirci nei jutsu più potenti. Vi si aggiunge la schivata (un doppio tocco sul tasto del salto) - in questo caso superflua.
E' dal principio chiaro, tuttavia, che la battaglia non può esser vinta con le sole forze di Sarutobi, nei cui panni abbiamo infatti dapprima la possibilità di chiamare a raccolta una squdra di fedelissimi ninja. Un tocco sul dorsale sinistro e la Support Action è pronta: una gragnuola di sfere infuocate in direzione della Volpe. Ma non basta, specialmente perché anche il chakra dei nostri alleati si deve continuamente ricaricare. Entra dunque in atto (sempre seguita da rigoroso mini-tutorial) la seconda delle feature dedicate ai boss fight - il Supporto Speciale. Le onnipresenti indicazioni a schermo punteranno, di quando in quando, verso la posizione di uno dei tanti maestri Ninja che stanno combattento proprio assieme a noi. Attivando i rispettivi Quick Time Event potremo impersonare per alcuni istanti Choza Akimichi ed esibirci nella sua Tecnica dell'Espansione Parziale, o in Shikaku Nara eseguendo la tecnica del Controllo delle Ombre. Tutti passaggi appositamente inseriti per ricalcare in maniera quasi maniacale le orme dell'anime e coinvolgere il giocatore promettendogli qualche ricompensa. Agendo in maniera impeccabile ed ingranando velocemente ogni QTE potremo accedere ad alcune scene bonus, inserite per l'occasione per dare qualche dettagli in più sulla trama. Una buona idea, che si unisce alla solita e funzionale struttura dei boss fight per garantire la massima immersione soprattutto ai fan. Al termine dello scontro, quando raduniamo le forze di ogni Ninja della Foglia e colpiamo con decisione il mostro, ci accorgiamo di quanto la struttura, pur ripresa in larga parte da Ninja Storm 2, sia efficace e divertente. Da appassionati del manga quali siamo non possiamo non dirci soddisfatti schizzando qua e la tra i tetti del villaggio, mentre facciamo eseguire al nostro Sarutobi e a tutti i ninja più famosi della saga le loro tecniche speciali. Certo, il fare molto guidato e scriptato attanaglia ancora chi abbia necessità di un'avventura totalmente inedita o innovativa, ma dal canto nostro siamo certi che per imitare anime e manga sia ancora questo il modo più convincente.

La demo, in ogni caso, non termina così. Con la Volpe a Nove code momentaneamente stordita l'azione passa lontano, dove Minato ed il suo nuovo amichetto stanno per darsele di santa ragione. Il combattimento non esula affatto dalle dinamiche che abbiamo già discusso nel nostro recente hands on. Tuttavia, siccome questa è la Campagna, notiamo qualche lieve differenza. Nella necessità di rendere il tutto quanto più fedele possibile alla saga, spesso non ci saranno personaggi di supporto, e l'arena potrà essere sfruttata per attivare particolari cut scene. Queste scene speciali, indicate sommariamente dall'HUD grafico, ci vedranno in prima persona impegnati a ricordare lo svolgimento della battaglia nella versione di Kishimoto e riprodurne uno o due passaggi essenziali. Saremo dunque noi in prima persona a far scattare QTE e quant'altro, e a guadagnarci eventuali ricompense (solitamente flashback o scene aggiuntive) portandoli a compimento con successo. Un interessante passo avanti che vede il giocatore come vero protagonista - senza per questo scostarsi dalla versione originale. Il dev team ha insomma orchestrato tutto molto bene, aggiungendo qualche indispensabile miglioramento ad un impianto ludico oltremodo collaudato. La prova sul campo, per quanto fugace, ha mostrato chiaramente come CyberConnect2 non abbia assolutamente nulla da rimproverarsi. Naruto Shippuden: Ultimate Ninja Storm 3 resta sempre un prodotto molto (forse troppo) accessibile ed altamente guidato: ma ancora una volta spettacolare oltre ogni aspettativa dell'appassionato di anime e manga e, soprattutto, fedelissimo ad una controparte originale amata in tutto il Mondo.

Naruto Shippuden: Ultimate Ninja Storm 3 I quindici minuti di demo non bastano, ovviamente, per costruire un chiaro quadro della nuova produzione CyberConnect2. Tuttavia, da quanto osservato e provato, possiamo dire di confermare senza indugi le impressioni dal nostro precedente hands on: un videogioco fatto da appassionati per appasionati. La cura riposta in ogni dettaglio dal team nipponico è mirabile e, per quanto Naruto Shippuden: Ultimate Ninja Storm 3 non sarà mai paragonabile ad una “normale” avventura o a un beat’em up tra quelli “classici”, per qualsiasi fan della serie ideata da Masashi Kishimoto, questo si prospetta come un videogame da avere!