Hands on Naruto Shippuden: Ultimate Ninja Storm Generations

Provato l'ultimo capitolo Next Gen dedicato al Ninja più famoso della TV

hands on Naruto Shippuden: Ultimate Ninja Storm Generations
Articolo a cura di
    Disponibile per:
  • Xbox 360
  • Ps3
Nicolò Pellegatta Nicolò Pellegatta va matto per il chinotto, i fumetti europei (anche quelli francesi), non sopporta le code. Ha un debole per i videogiochi giapponesi, ma Kojima proprio non gli sta simpatico. Apprezza i giochi di breve durata, ma poi finisce sempre per iniziarne uno da 40 ore! Dissuadetelo su Facebook, Twitter o su Google Plus.

Naruto. Dragon Ball. One Piece. La triade shonen, in ordine assolutamente casuale. I tre pilastri del genere tanto apprezzato dai ragazzini nipponici (e non solo...) sono franchise celebrati non solo nei tankobon, ma anche da serie animate, cover musicali, scopettoni per il wc, trucchi e parrucche. I videogiochi naturalmente sono un pallino inestricabile della licenza, specie nella patria dei picchiaduro quale è il Giappone: per Goku, Rubber e Naruto di adattamenti digitali ne sono usciti a bizzeffe, molte volte sotto forma di beat'em up a scorrimento o 1 vs 1.
Videogiochi perlopiù autoreferenziali, pensati per soddisfare la nicchia di cultori del manga più che per il pubblico mainstream; ovvio che per Namco Bandai trovarsi una "nicchia" di dieci milioni di utenti, tanti hanno seguito i loro videogiochi marchiati Naruto, è un bel traguardo. La cifra considerevole è stata festeggiata non molti giorni fa nel corso di un evento parigino organizzato per la fanbase, cui seguiranno diversi altri appuntamenti in America e Asia. Anche se l'Italia è stata esclusa da questo tour, il director Hiroshi Matsuyama ha trovato il modo di fare una capatina a Milano per parlarci del prossimo videogioco ambientato nel Villaggio della Foglia e dintorni dal titolo quantomai lungo Naruto Shippuden: Ultimate Ninja Storm Generations. Ultimo di una serie che, per amor di statistica, ha totalizzato 8,7 milioni di copie con i due episodi precedenti per Xbox 360 e Playstation 3. Il terzo capitolo punta ancora più in alto, ma per sapere se avrà dovremo aspettare il 29 Marzo, giorno dell'uscita nel nostro paese.
Mentre i giapponesi si sollazzano con una demo incentrata su una breve porzione della campagna di Naruto, noi ci siamo divertiti a malmenare altri aspiranti ninja in scontri uno contro uno. Ecco le tecniche che abbiamo appreso!

Saint Seya: La battaglia del Santuario

Non molte settimane prima di Naruto, il 15 Marzo, uscirà in Europa anche l'atteso Saint Seya. Aldilà del gioco sono previste due gustosissime limited edition, pensate appositamente per i fan. Una riproduce il box Myth Cloth, mentre l'altra ha la forma dell'elmo di Sagittarius. Entrambe conterranno una copia del gioco, una t-shirt e codici per i DLC: non moltissimo, anche se la confezione è il vero pezzo forte di ambedue le edizioni limitate!

Press a button

Diciamo sin da ora che poco è cambiato da Naruto Ultimate Ninja Storm 2. Pad alla mano abbiamo immediatamente ripreso confidenza con il particolare gameplay di questo beat'em: il tasto cerchio è il pulsante principale per effettuare le combo, in simbiosi con triangolo sfodera le temibili super, quindi con i due dorsali o si esibisce nelle prese oppure sostituisce il lottatore con un tronco e questo ricompare sul retro pronto per passare al contrattacco.
Valgono quindi le stesse strategie dei predecessori, così connesse con il tempismo e con la coordinazione tra giocatore e kunai (o altri armi a distanza a disposizione), giocatore e comprimari evocabili con i dorsali superiori. Regola massima resta la componente spettacolare: merito di un cel shading assai rifinito i combattimenti sono davvero belli da vedere, certe mosse sono ben ricamate dal punto di vista coreografico anche se è bastata una combo elementare per attivarla. Ai fan sembrerà di essere dentro una puntata dell'anime, eccitati dal solo pensiero di rivivere quel determinato scontro all'interno di quello scenario. Poco importa se l'interattività con lo scenario è nulla e praticamente un fondale vale un altro nell'economia del gioco; per chi segue con assiduità il manga assistere ad un dettaglio così maniacale nella riproduzione dell'opera di Masashi Kishimoto è motivo più che sufficiente per acquistare Naruto Shippuden: Ultimate Ninja Storm Generations!

Dai fan per i fan

Scopriamoli dunque questi famigerati contenuti disposti appositamente per il fan da Cyber Connect 2. Tanto per cominciare lo story mode pullula letteralmente di filmati tratti dall'anime realizzato dallo Studio Pierrot: questi fanno da necessario collante tra i capitoli della trama sia che si tratti di sequenze già viste negli episodi della serie Shippuden (il gioco coprirà fino alle più recenti puntate trasmesse dalla Tv Tokyo) oppure realizzate apposta per il videogioco. A che pro, vi starete chiedendo? Beh, i 65 minuti d'animazione inediti (un vero lusso!) sono funzionali agli approfondimenti narrativi ideati dai game designer della software house, approvati - non sia mai - dallo stesso Kishimoto! Parliamo dell'apprendistato ninja di Kakashi, del background di Zabusa e Haku, senza scordare la storia di Uchiha Hitachi, il fratello maggiore nonché nemesi di Sasuke.
Viene meno a questo punto qualsiasi velleità esplorativa, anche solo abbozzata nei precedenti capitoli, perchè la mole narrativa è perfettamente smaltita dalla mole di sequenze in animazione. In loro mancanza fa comunque un'ottima figura il motore grafico del gioco, alla terza iterazione praticamente indistinguibile dalla serie animata per colori e animazioni.
Con notevole orgoglio Matsuyama e i suoi citano il numero di 70 personaggi inclusi in Naruto Shippuden: Ultimate Ninja Storm Generation. Alla prova dei fatti troviamo di alcuni lottatori più di una versione (Sasuke ne ha 3), più le versioni bambine laddove lo story mode se ne interessa; in ogni caso avere la squadra dei cinque Kage al gran completo non è mica male, né tanto meno vedere per la prima volta Naruto in versione Tailed Beast Chakra.

Esame Chunin: online

Matsuyama ci ha assicurato di aver strutturato il terzo episodio della serie come un videogioco di combattimento. Questo si riflette anzitutto nel tentativo di bilanciare tutti i lottatori tra loro, di modo che nelle competizioni online non si crei una spaccatura tra personaggi da serie a (che tutti scelgono) e personaggi di serie b (scelti dopo un impegnato training offline). Essendo un prodotto pensato sopratutto per i fan è innegabile che il giocatore non voglia solo vincere, ma vincere con il proprio ninja preferito...
In Naruto Shippuden: Ultimate Ninja Storm Generations le modalità online si ampliano proprio per venire incontro all'incontenibile voglia di versus degli appassionati. Affianco agli Incontri Classificati (scontri contro giocatori da tutto il mondo, ma ranking regionali), sarà presente una modalità Tournament, in cui l'host organizzerà incontri, numero di partecipanti, eccetera dando infine un nome personale così da connotare con maggiore fantasia la lunga contesa.
Di molti incontri saranno disponibili in streaming i replay nell'apposita sezione, mentre un non meglio specificato Endless Mode farà capolino via etere.

Card Edition/Pre-Order Bonus

L'edizione limitata di Naruto Shippuden: Ultimate Ninja Storm Generations pensata per il continente europeo va a braccetto con il gioco di carte collezionabili di Naruto. Una busta di gioco sarà inclusa in ciascuna copia quale mini-deck iniziale da rimpinguare poi con le buste d'espansione: la particolarità di ciascuna carta risiede nel codice impresso su di essa, che se inserito nel videogioco permette di sbloccare l'avatar del personaggio.
L'incentivo per il pre-order è ancora più interessante: un cd musicale intitolato Naruto Ultimate Ninja Storm Generations Best Sound, al cui interno vi è anche il brano rap Killer's Bee!

Naruto Shippuden: Ultimate Ninja Storm Generations E' un peccato che Naruto Shippuden: Ultimate Ninja Storm Generations pensi così tanto ai fan del giovane ninja e poco a tutti gli altri. La mole di contenuti (70 personaggi, bastano?) e la rilevante dimensione narrativa non sono sufficienti per aprirsi anche agli appassionati di picchiaduro, vista la scarsa interazione con lo scenario e il sistema di combattimento poco ortodosso. Per quanti si erano appassionati ai due precedenti episodi firmati Cyber Connect 2, Generations rivede minimamente la formula ma sa espanderla a dovere nella dimensione versus online. Anche se rimane un more of the same per gli avidi lettori del manga è un titolo praticamente imprescindibile!

Che voto dai a: Naruto Shippuden: Ultimate Ninja Storm Generations

Media Voto Utenti
Voti totali: 58
7.4
nd