Fortnite (Battle Royale) Oggi alle ore 15:00

Giochiamo in diretta con la modalità Battle Royale!

E3 2013

Hands on Open Me

Provato il comparto multigiocatore dell'apriscatole a Realtà Aumentata per Playstation Vita

hands on Open Me
Articolo a cura di
    Disponibile per:
  • PSVita
Nicolò Pellegatta Nicolò Pellegatta va matto per il chinotto, i fumetti europei (anche quelli francesi), non sopporta le code. Ha un debole per i videogiochi giapponesi, ma Kojima proprio non gli sta simpatico. Apprezza i giochi di breve durata, ma poi finisce sempre per iniziarne uno da 40 ore! Dissuadetelo su Facebook, Twitter o su Google Plus.

Non è vero che a Playstation Vita manchino i giochi. Anche se Sony continua imperterrita nel seguire un atteggiamento attendista nei confronti del portatile, negandogli ripetutamente le luci della ribalta, la sua line-up si rinforza ogni giorno di più con titoli interessanti proveniente perlopiù dal Giappone e proposte digitali di qualità.
All'E3 abbiamo ne abbiamo provate diverse, setacciando con curiosità e malizia l'angolo più remoto del booth Sony. Open Me è un videogioco di spicco, anche se non tutti ne coglieranno la sua genialità e il brillante utilizzo della Realtà Aumentata.
Dopo aver testato la versione giapponese lo scorso Autunno, in quel di Los Angeles abbiamo potuto sperimentare alcuni puzzle multigiocatore in compagnia di un membro del team di sviluppo, giapponese eppure dalla discreta parlantina inglese.

Gomito contro gomito!

Open Me è un gioco dal concept apparentemente banale. Scansionando un apposita carta formato A4 sullo schermo della Playstation Vita compare una banale scatola, di legno, di plastica, di metallo, dalla forma cubica o vagamente allungata. Lo scopo del gioco? Semplicemente aprire ciascuna scatola, escogitare la giusta soluzione per sollevarne il coperchio ed estrapolarne il contenuto.
Sembra tutto semplice e futile, ma gran parte del divertimento deriva dalla Realtà Aumentata. Girare con il proprio device attorno alla scatola dona un feeling unico ai puzzle e giocare con il multi-touch, il giroscopio e la fotocamera esalta al massimo i molteplici sistemi di input della console Sony.
L'hands on in occasione dell'E3 ci ha visto cooperare con un altro giornalista alla risoluzione di 3 puzzle. A fianco della modalità single player, troviamo alcuni puzzle esplicitamente pensati per il multiplayer: nessuna velleità competitiva, ma soltanto un impellente comunicazione così da aprire ciascuna scatola nel minor tempo possibile.
Gli esempi qui di seguito spiegano per bene come nella modalità multigiocatore non sia possibile che un solo giocatore risolva da sé il puzzle.

La prima scatola che ci viene sottoposta dallo sviluppatore è semplice nel design e di materiale ligneo. Dopo aver rotato attorno per un paio di volte, inquadrando ogni spigolo con la fotocamera, ci accorgiamo della presenza di un unico sportello: se uno solo lo solleva questo si apre a metà...ma se entrambi lo solleviamo esso resta aperto. Bingo! A questo punto, è sufficiente che un giocatore tenga sollevato lo sportello e l'altro prenda la coppa contenuta all'interno per risolvere l'enigma.
Continuiamo con la seconda scatola. Qui la comunicazione è indispensabile, poichè sotto due sportelli presenti sui due lati opposti si trovano un tastierino e un generatore di codici. Molto semplicemente un giocatore deve suggerire alla svelta il codice comparso, mentre l'altro altrettanto velocemente lo deve inserire nel tastierino. La difficoltà sopraggiunge quando i codici cominciano ad assumere le fattezze dei semi delle carte da gioco o i simboli di punteggiatura. Inserite i 6 codici proposti e la scatola magicamente si aprirà.
Infine, il terzo puzzle ci dimostra cosa possa fare Playstation Vita in termini di input. Di fronte a noi si trova una scatola simile alla precedente: su un lato appare un laser, il quale deve essere raccolto inclinando la console e poi riflesso sin al lato opposto, dove si trova l'altro giocatore il quale raccoglierà l'impulso e lo defletterà sino ad un sensore.
Complice lo spazio ristretto a disposizione della demo station e i cavi di acciaio che tenevano legate le console, lo spazio di manovra era ridotto e dare la giusta inclinazione all'handheld non è stata impresa semplice.
Ad ogni modo, Open Me mette i giocatori alla prova sopratutto nell'escogitare la giusta via per risolvere il puzzle, senza che sia dato loro alcun aiuto o suggerimento. Solo in un secondo momento i due devono cooperare in sinergia per aprire la scatola.

Open Me Open Me è un puzzle game sperimentale per Playstation Vita, sviluppato da Japan Studio e Playstation C.A.M.P. La sua forza risiede nell'uso intensivo della Realtà Aumentata e dei molteplici sistemi di input del device Sony: essa è incanalata nel gioco con l'obiettivo di aprire scatole sempre più intricate e dalle combinazioni pressochè inaccessibili. All'E3 abbiamo testato il multiplayer, in cui due giocatori cooperano per aprire scatole attraverso puzzle sviluppati ad hoc e impensabili nella modalità single player. Purtroppo sarà difficile trovare amici in possesso del gioco e di Playstation Vita nelle strade italiane; nonostante tale handicap dobbiamo ammettere che anche in coppia il gameplay funziona e risulta ben espressivo delle potenzialità della console. Open Me sarà pubblicato sul Playstation Store nel corso dell'Estate. Nei mesi post-lancio saranno pubblicati alcuni DLC già disponibili in Giappone; sicuramente non quelli sviluppati in collaborazione con l'idol group AKB48.

Quanto attendi: Open Me

Media Hype Utenti
Voti Hype totali: 12
55%
nd