GCom09

Hands on Pop'n Rhythm

Primo contatto con il coloratissimo rhythm game made in Konami

Articolo a cura di
    Disponibile per:
  • Wii

Fra i vari titoli presenti nello stand di Konami, tutti illustrati da carinissime standiste nipponiche, abbiamo potuto provare Pop'n Rhythm, un nuovo titolo musicale destinato a Nintendo Wii.
Se il titolo vi sembra nuovo, sappiate che in realtà siamo di fronte all'esponente di un brand che furoreggia nell'ambiente dei rhythm game, almeno per quanto riguarda il Giappone. La serie si chiama Pop'n Music, e pur non servendosi di nessun finto strumento ai fini del gameplay è annoverata fra le sfide più difficili che un appassionato possa mai affrontare.
Analizziamo dunque questa versione Wii e i cambiamenti apportati ad un gameplay tanto collaudato.

9 to 5

Come detto, Pop'n Music è una serie presente ormai da molti anni nelle sale giochi e sulle console giapponesi (in passato ne sono state pubblicate diverse versioni per PlayStation, Dreamcast e PlayStation 2) ed ha utilizzato sempre la medesima interfaccia, ovvero due file di quattro e cinque pulsanti rispettivamente, abbastanza grandi da essere premuti col palmo della mano. Lungo lo schermo scorrono delle sfere di diverso colore ed il compito del giocatore è quello di premere col giusto tempismo i tasti dei colori corrispondenti.
Purtroppo la versione Wii appare da subito come una pesantissima semplificazione dello stesso concept. Il gioco non verrà venduto in bundle con una periferica comprendente i canonici nove pulsanti, ma sfrutterà la combinazione Wiimote e Nunchuck. I diversi input sono stati ridotti a cinque e consistono nel muovere uno dei due controller verso il basso o verso l'esterno, oppure portarli uno verso l'altro, come se si battessero le mani. Oltre ad un sostanziale impoverimento del gameplay, dobbiamo registrare una carente realizzazione del rilevamento dei movimenti. Quasi sempre un movimento effettuato dal giocatore dà luogo a rilevamenti multipli (ad esempio, muovendo il Wiimote verso il basso il gioco riconosce sia lo spostamento effettuato sia uno verso l'esterno) e dato che il titolo non penalizza gli input “aggiuntivi” ciò porta ad un pesante abbassamento del livello di difficoltà. A questo si aggiunga la nota minor sensibilità del Nunchuck rispetto al Wiimote, che costringe il giocatore ad effettuare movimenti più bruschi con la mano sinistra per non perdere le note da suonare.
Pop'n Rhythm riprende lo stile grafico e le atmosfere della serie originale. Prima di suonare una delle canzoni disponibili potremo selezionare il nostro avatar, ovvero il personaggio che ripeterà a schermo i nostri movimenti. I personaggi presenti sono 14, sia antropomorfi che dalle sembianze animali, tutti permeati da un coloratissimo stile cartoonesco che a volte ricorda quello di PaRappa the Rapper; durante l'esecuzione del brano, il nostro avatar cambierà espressione a seconda dell'accuratezza dei movimenti eseguiti. Numerosi anche i background che ospiteranno le nostre performance, dalla casa stregata alla discoteca futuristica, tutti coloratissimi e popolati dai Mii presenti nella console.
L'atmosfera leggera e festaiola è confermata dalla tracklist scelta dagli sviluppatori, in cui troviamo pezzi come Virtual Insanity, Love Shack e A.B.C.. Da notare poi che le note che compongono i vari brani non sono associate ai pulsanti da premere, come accade ad esempio in Guitar Hero, e dunque sbagliare una serie movimenti non corrisponde all'ammutolirsi della musica. Premendo il tasto giusto al momento giusto si attiva invece un effetto sonoro, selezionabile dal giocatore: quello di default è un semplice battito di mani, altri esempi sono il rumore di un piatto della batteria o il tintinnio di campanelle.
Se non si sa molto riguardo al comparto multiplayer (alla gamescom non ci è stato possibile giocare in più di uno per volta), va registrata la possibilità di scaricare nuove canzoni tramite la Nintendo Wi-Fi Connection, in modo da aumentare il numero e la varietà dei brani giocabili.

Pop'n Rhythm Pop'n Rhythm denuncia una netta volontà da parte di Konami di proporre un titolo per tutti, semplice ed immediato, al costo di deludere i fan della serie originale e più in generale chi è alla ricerca di titoli impegnativi su Wii. Il titolo non è del tutto negativo, e può rivelarsi interessante specie se giocato in compagnia, ma solo a patto che prima della pubblicazione vengano risolti i problemi del sistema di controllo, legati alla rilevazione dei movimenti.

Quanto attendi: Pop'n Rhythm

Media Hype Utenti
Voti Hype totali: 22
50%
nd