Hands on Rabbids: Fuori di Schermo

Rabbids e Kinect connubio perfetto?

hands on Rabbids: Fuori di Schermo
Articolo a cura di
    Disponibile per:
  • Xbox 360
Andrea Vanon Andrea Vanon è appassionato di videogiochi sin dal 1995, quando passava le giornate tra SNES e Game Gear. Da sei anni tra le "penne" e le "voci" di Everyeye.it fagocita qualsiasi produzione con curiosità, mantenendo un’incrollabile fedeltà verso gli sportivi "made in U.S.A.". Lo potete seguire su Facebook, su Twitter e su Google Plus.

Con Kinect l'intento di Microsoft -checché se ne dica- è stato chiaro sin dal primissimo istante: far confluire quanti più casual gamer sulla console di Redmond, lasciando bellamente da parte ogni velleità hardcore (almeno per quanto concerne la periferica di movimento targata MS). Obiettivo chiaramente dimostrato -dal day one ad oggi- da una line up che, di titoli dedicati ai "veri videogiocatori", ne vede non più di due o tre, e di qualità certamente non eccelsa. Tanto vale, dunque, puntare tutto sulla strada del casual gaming, coinvolgendo anche le terze parti nell'opera.
Ed è proprio quel che Microsoft ha cercato di fare grazie ad Ubisoft ed il suo oramai "leggendario" Raving Rabbids, in arrivo nei primi giorni di Novembre con il pieno supporto Kinect. Raving Rabbids: Alive and Kicking (Rabbids: Fuori di Schermo) sarà disponibile in esclusiva per Xbox 360.

Mini-games

La produzione Ubisoft, come al suo solito, presenterà uno stuolo di mini-giochi che renderanno al meglio se giocati assieme ad altri giocatori. Rabbids: Fuori di Schermo prevederà infatti il supporto fino a quattro giocatori in contemporanea, un'iniziativa che sfrutta a piene mani il potenziale della telecamera Microsoft (finora quasi nessuno ha permesso oltre 2 giocatori contemporaneamente). Ci troveremo quindi di fronte al nostro televisore (si spera in compagnia) a tentare disperatamente di arrecare quanto più danno possibile ai graziosi coniglietti, che si vedranno sbalzati, lanciati e schiacciati nelle maniere più bizzarre possibili. Emblematica in questo senso una rivisitazione dello "Schiaccia la Talpa" da sala giochi, con gli animaletti a spuntare dal terreno ed i giocatori intenti a saltellare qua e là per il soggiorno nel tentativo di schiacciarli. Non tutti i mini-games prevederanno però prove "di forza"; altri, infatti, metteranno alla prova l'abilità dei giocatori, senza dimenticare mai di indurre un certo imbarazzo nei partecipanti. Sicuramente tra i più strambi lo stage che ci vedrà intenti a leccar via dalla faccia del nostro alter-ego Rabbit una torta al cioccolato o quello che ci vedrà impegnati in un'improbabile sessione di Air Guitar di fronte ad una platea di Rabbids estasiati.
Ogni sessione prevederà, grazie alla presenza della telecamera, un livello d'interattività molto più elevato rispetto alle varie incarnazioni Wii. Il fondale per ogni avventura sarà infatti il salotto di casa nostra, filmato dalla telecamera e trasformato per l'occasione nel parco giochi dei dispettosi conigli. Li ritroveremo, come suggerisce lo stesso titolo, letteralmente fuori dallo schermo, intenti a sporcarci il pavimento con i colori a tempera (mini gioco in cui dovremo pulir per terra il più velocemente possibile) o attaccati al nostro collo (o al moccio -finto- che vedremo colarci dal naso) fino a che, con vigorose rotazioni, non riusciremo a lanciarli fuori casa.
Oltre ad implementare una sconfinata serie di imbarazzanti gestualità (alla leccata si aggiungono sezioni in cui dovremo gettarci dietro al divano o rimanere in terra a gambe incrociate) Fuori di Schermo sfrutta pienamente il riconoscimento vocale di Kinect, integrandolo in alcune sessioni di gioco davvero divertenti. La migliore risulta sicuramente quella in cui saremo chiamati a far da guida ad un Rabbit bendato attraverso un percorso ad ostacoli, chiamandolo a gran voce per fargli capire quale sia la direzione corretta alla quale rivolgersi. Si uniscono, chiaramente, tante altre applicazioni, che prevedono però il mantenimento di un livello vocale piuttosto alto che, soprattutto di sera, potrebbe disturbare il vicinato. Immaginatevi poi nella vostra stanza (se ancora vivete con i genitori, tanto per fare un esempio) in compagnia di amici ed amiche...ad un certo punto, per proseguire, sarete "costretti" ad urlare a squarciagola proprio come i Rabbids; non comodissimo vero?
Ebbene quella delle urla non è l'unica problematica "socio-ambientale" del titolo francese. Come abbiamo detto alcuni mini-games prevederanno bruschi spostamenti dei quattro giocatori, salti e quant'altro; ebbene in questo caso i canonici due/tre metri non basteranno più. La distanza andrà infatti raddoppiata e le dimensioni di un comune soggiorno (magari in un condominio) saranno a malapena sufficienti ad ospitare le scorribande di un solo giocatore.
Poco male, si potrebbe pensare, in fondo i mini-giochi all'interno di Fuori di Schermo si suddividono in tante categorie, molte delle quali non prevedono schiamazzi ed acrobazie degne del miglior Tarzan. Estromettendo queste sessioni, tuttavia, il divertimento viene quasi totalmente meno. L'air guitar ed i vari momenti di simil-fitness ed affini, infatti, degradano in maniera esponenziale l'esperienza di gioco, riducendo il divertimento e facendo sopraggiungere presto la noia.
A queste problematiche dobbiamo aggiungere una realizzazione tecnica non sempre all'altezza. E non intendiamo parlare solamente della componente grafica (ovviamente sottotono) ma anche del funzionamento stesso del prodotto, che soffre di tanto in tanto di qualche problema nel riconoscimento delle silhouette e, soprattutto, delle collisioni. Problematiche che unite ai numerosi (numerosissimi) bug in cui siamo incappati (probabilmente risolti nella versione finale) rendono l'esperienza non certo cristallina.

Rabbids: Fuori di Schermo Da “hardcore gamers” non possiamo certo non provare una certa diffidenza verso produzioni come questa, specialmente se vendute a prezzo pieno. Tuttavia dobbiamo ammettere che alcuni dei mini-games proposti pervadono l’atmosfera di casa di un divertimento genuino e sicuramente impareggiabile tra le produzioni Kinect. Bisognerà vedere, alla luce delle problematiche sopra elencate, se e quanti potranno davvero fruirne. Alla recensione l’ardua sentenza.

Che voto dai a: Rabbids: Fuori di Schermo

Media Voto Utenti
Voti totali: 15
6.1
nd