(Dis)Comfort Zone: Outlast 2 Oggi alle ore 21:00

Primo episodio della dis)Comfort Zone dedicata ad Outlast 2!

E3 2010

Hands on Rock Band 3

Rock Band 3 si mostra al mondo

hands on Rock Band 3
Articolo a cura di
    Disponibile per:
  • DS
  • Xbox 360
  • Wii
  • Ps3

Rock Band non è certo un brand che ha bisogno di presentazioni: sviluppata dagli Harmonix dopo il loro (multimilionario) divorzio da Activision, la serie ha portato i giochi musicali a un nuovo livello, introducendo per prima la batteria e, più recentemente con Rock Band: The Beatles ha mostrato come sia possibile traghettare con stile una band iconica verso i fasti del nuovo millennio. Rock Band 3 continua a seguire questa strada, sempre con l’oculata protezione di EA che ormai da qualche anno, ha preso sotto la sua ala gli Harmonix, garantendogli quella libertà creativa che in Activision non avevano potuto avere.

Il risultato è semplicemente strabiliante; mostrato per la prima volta qui all’E3, il terzo capitolo del franchise si distingue subito per una serie di innovazioni che, a meno di grandi sorprese in casa Neversoft (gli sviluppatori del rivale Guitar Hero), si imporranno come standard industriale nei prossimi anni. Partiamo subito da quella più ovvia e maggiormente anticipata. Si, c’è la pianola. Prodotta da Mad Catz, la periferica si compone di due ottave a grandezza naturale, senza tasti colorati o semplificazioni di qualunque tipo, di fatto siamo davanti a una piccola tastiera MIDI che, infatti, può essere usata per creare musica vera e, allo stesso modo, se non vogliamo spendere soldi per le nuove periferiche, possiamo tranquillamente usare qualsiasi strumento abbiamo in casa, basta, ovviamente che sia dotato di un connettore USB o munendoci di un adattatore USB - MIDI. Dicendo qualsiasi strumento intendiamo proprio quello che state pensando, dai pianoforti, alle chitarre elettriche, fino ai bassi a manico lungo di ultima generazione, i musicisti potranno giocare a Rock Band impugnando i loro stessi strumenti, regolando il livello di difficoltà e suonando come nella realtà, senza semplificazioni o compromessi di sorta. Anche i nuovi strumenti classici rispondo a questa esigenza e, infatti, oltre alle classiche chitarre con i tastoni di plastica, ecco comparire una Pro - Guitar, completa di tutto, corde comprese, che, di fatto, altro non è che una riproduzione molto meno costosa e molto più piccola della mitica Fender Stratocaster. Anche qui non ci sono trucchi, quella che abbiamo in mano, seppur di infima qualità se paragonata agli strumenti veri, è una vera e propria chitarra elettrica e per saperla suonare a livello estremo, dovremo essere piuttosto esperti di accordi, solfeggi e avere le dita assai allenate.
Rock Band cresce dunque, e anche dal punto di vista dei vocalist oltre alla lead voice e alle armonie, ora potremo giocare con fino a tre cantanti contemporaneamente, portando il numero di giocatori complessivi da quattro a sette (tre cantanti, chitarra, basso, batteria e tastiera). Naturalmente ogni player potrà settare indipendentemente il livello di difficoltà e il gioco supporta il drop - in/out in tempo reale in qualsiasi fase, dai menu, fino a durante le canzoni stesse, anche online, per cui non perderemo più una partita se un nostro amico si sconnette o se l’avversario decide di abbandonare il campo perché siamo troppo forti (o troppo deboli).
Con oltre ottanta canzoni disponibili da subito, più alcuni DLC già pronti per il download e la piena retrocompatibilità con tutti gli episodi precedenti del gioco (Beatles e GreenDay compresi), Rock Band 3 è, almeno, per ora, il più completo simulatore musicale mai realizzato, con oltre milletrecento tracce complessive. Naturalmente scorrere tutte le canzoni disponibili risulta piuttosto noioso con una ventina di brani, figuriamoci con un centinaio o migliaio; per questo motivo, finalmente, Harmonix ha inserito nel gioco un motore di ricerca configurabile secondo una quantità sterminata di query (dalla lunghezza della canzone, all’artista, agli strumenti utilizzati, per arrivare al livello di censura che i genitori possono imporre ai figli), potremo addirittura creare le nostre playlist e condividerle con gli amici su RockBand.com, mentre, mettendoci al PC ci basterà scrivere la nostra scaletta su un apposito form online per vederla copiata in real time sulla nostra console, senza bisogno di riapplicare tutto il procedimento. La demo s’è conclusa con una performance “live” degi sviluppatori che, sulle note di una canzone di Jimi Hendrix, hanno dato spettacolo, mostrando delle skill davvero fuori dal comune. Le uniche ombre rimangono sul prezzo delle periferiche, soprattutto quelle “pro", e su quanto sia densa la tracklist, per ora possiamo parlare di White Stripes, Rolling Stones e Michael Jackson. Con una campagna pubblicitaria aggressiva e un target price il più basso possibile, Rock Band 3 potrebbe davvero diventare il maggior blockbuster della holyday season. Rimanete su Everyeye.it per altri aggiornamenti.

Rock Band 3 Rock Band 3 porta l’ebrezza della vera musica su console, garantendo il pieno supporto agli strumenti MIDI e la possibilità di giocare fino a 7 persone sulla stessa console. I nuovi strumenti Pro sapranno soddisfare le esigenze del pubblico stanco di fingere di suonare su dei tasti colorati, mentre le rifiniture al gameplay, come la possibilità di entrare ed uscire dal gioco in tempo reale, portano l’esperienza di gioco a livelli ancora più alti. L’unica incognita resta il prezzo del bundle completo, ma per quello dovremo aspettare almeno settembre inoltrato.

Che voto dai a: Rock Band 3

Media Voto Utenti
Voti totali: 103
7.7
nd