GDC 2014

Hands on Swords & Soldiers 2

Ronimo Games ci ripropone la sua visione della strategia 2D

hands on Swords & Soldiers 2
Articolo a cura di
    Disponibile per:
  • Wii U
Francesco Fossetti Francesco Fossetti scrive di videogiochi -fra una cosa e l'altra- da più di dieci anni, e non ha ancora perso la voglia di esplorare il mercato con vorace curiosità. Ammira lo sviluppo indie e lo sperimentalismo, divora volentieri tutto il resto. Lo trovate su Facebook, su Twitter e su Google Plus.

Ronimo Games è una piccola software house olandese fondata nel 2007 da alcuni studenti dell'università di Utrecht, centro attivissimo nel campo del software, delle arti digitali e delle sperimentazioni videoludiche (come dimostrano i tanti progetti premiati nelle varie edizioni dell'Independent Game Festival). L'esperienza scolastica dei membri del team ha portato buoni frutti: sia Swords & Soldiers che il più recente Awesomenauts sono stati ben accolti da critica e pubblico, con il MOBA bidimensionale ormai lanciatissimo non solo su PC, ma anche su PlayStation 4.
Forte del buon successo commerciale di quest'ultimo progetto, la software house ha ben pensato di tornare a lavorare sulla sua vecchia IP, apprezzatissima dagli utenti Nintendo, dal momento che al tempo dell'uscita rappresentò una delle prime proposte “serie” dell'eShop.
E' nel corso della GDC, quindi, che Ronimo presenta -già in forma giocabile- il suo Swords & Soldiers 2.

Vichinghi, demoni e...

L'impostazione di gioco di Swords & Soldiers 2 sarà sostanzialmente identica a quella del vecchio capitolo. Ci troveremo di fronte a uno strategico bidimensionale, che recupera alcune meccaniche dai Tower Defense ma riesce a costruire un gameplay molto personale.
L'obiettivo del giocatore è quello di raccogliere risorse e costruire unità: queste ultime avanzeranno automaticamente nella schermata di gioco, affrontando i nemici dell'esercito avversario (anche loro impegnati in una marcia minacciosa), e poi assaltando postazioni fisse e torrette di guardia, fino a raggiungere (e sfondare) la roccaforte nemica.
Il sistema di controllo è semplice e lineare quanto l'interfaccia: a Swords & Soldiers 2 si può giocare sia sfruttando il Touchscreen che richiamando menù radiali con i dorsali del GamePad. All'inizio avremo a disposizione qualche popolano impegnato a raccogliere l'oro dalle miniere vicine alla base: richiamare altri lavoratori è importante, in quanto incrementerà la produzione di oro.


Una volta accumulate ricchezze a sufficienza, potremo creare le un'unità d'attacco: una volta pronte, queste partiranno automaticamente alla carica. Dovremo quindi stare bene attenti all'ordine in cui richiameremo sul campo i nostri uomini. E' bene mandare allo sbaraglio prima i guerrieri dotati di una buona resistenza, e poi -nelle retrovie- i maghi più gracilini. In questo nuovo capitolo il team di sviluppo ha inserito unità inedite, per massimizzare le possibilità tattiche concesse al giocatore: ad esempio ci sono dei cuochi panzuti che si rivelano un'ottima unità di supporto, dal momento che lanciano dei succulenti cosciotti agli alleati, curando parte della loro energia.
Oltre alla componente tattica, Swords & Soldiers 2 non disdegna di coinvolgere il giocatore in maniera più diretta. Grazie al centro ricerche, infatti, si possono sbloccare varie magie, che vanno utilizzate (sfruttando la propria riserva di mana), sui nemici o sugli alleati. Trasformare un avversario pericoloso in una pecora per qualche secondo, fulminarne un altro con un lampo provvidenziale, o ancora curare uno dei nostri vichinghi potrebbe cambiare le sorti della partita.
Anche questo secondo episodio, quindi, cerca una buon bilanciamento fra strategia e azione diretta, e sembra proprio che l'equilibrio funzioni. Ci sono fra l'altro ulteriori novità, come una unità speciale per ognuno dei tre eserciti a disposizione, che permetterà di arrivare un evento speciale: nel caso dei vichinghi, si tratta di un nerboruto guerriero che può mettersi a correre come un pazzo nello scenario, spazzano via le unità nemiche con degli uppercut eseguiti impugnando un enorme boccale di birra. Un'altra cosa che non è cambiata, insomma, è quella vena ironica che attraversa tutta la produzione, arrivando ovviamente a toccare gli ispiratissimi sprite bidimensionali dei personaggi e degli edifici.

Sul fronte delle modalità di gioco, il team promette ovviamente una modalità storia, più varia che mai. Oltre ad una mappa che ci permetterà di svolgere le missioni in maniera non lineare, nel corso della main quest dovremo controllare tutti e tre gli eserciti disponibili: oltre ai muscolosissimi vichinghi, avremo a disposizione le schiere demoniache e una terza fazione non ancora annunciata.
Per ogni missione, comunque, avremo a disposizione unità leggermente diverse, così da essere stimolati a mettere in atto strategie sempre nuove.
Confermato il multiplayer competitivo, ma ancora non ci sono informazioni riguardo a matchmaking, sistema di selezione delle unità e modalità di gioco.

Swords & Soldiers 2 Swords & Soldiers 2 si prepara a tornare in esclusiva su WiiU, con il suo gameplay ormai rodato e tante novità contenutistiche che cercano di aumentare soprattutto la varietà di opzioni e situazioni. Un po' Tower Defense, un po' strategico classico, e con un pizzico di azione per tenere impegnati anche i giocatori più scalpitanti, il titolo Ronimo Games convince in questa sua prima apparizione. Restiamo in attesa di scoprire la terza fazione, e tutte le opzioni per il multiplayer.

Che voto dai a: Swords & Soldiers 2

Media Voto Utenti
Voti totali: 0
ND.
nd