GDC 2013

Hands on World of Tanks Blitz

World of Tanks approda su dispositivi Mobile

hands on World of Tanks Blitz
Articolo a cura di
    Disponibile per:
  • iPhone
  • iPad
  • Mobile Gaming
Alessandro Mazzega Alessandro Mazzega prende confidenza fin da tenera età con pad e tastiera e si appassiona rapidamente al mondo dei videogiochi, lavorando come giornalista sulle principali realtà online e occupandosi di sviluppo, attualmente in Forge Reply. Bassista fallito, ha ormai venduto lo strumento per passare dietro al microfono, sia per cantare che per condurre il podcast Gaming Effect. Cercatelo su Facebook, su Twitter e su Google Plus.

Wargaming continua il suo processo di espansione, sia in termini societari che in quanto a titoli che raggiungeranno il mercato, superando i confini del mondo PC per puntare al mobile e con note mire anche verso il mercato console, grazie alla numerose acquisizioni avvenute nel corso del 2012 e all'inizio di quest'anno.
Chi credeva che la formula di World of Tanks non sarebbe stata adatta per un titolo per smartphone e tablet dovrà quindi ricredersi, in quanto Blitz ha dimostrato le sue doti già nella versione alpha disponibile in prova alla GDC di San Francisco, trasmettendo da subito un'ottima sensazione di solidità.

Battaglie Touch

In realtà non c'è ancora una data certa per il lancio di World of Tanks Blitz, in quanto l'intera struttura del gioco è pronta ma mancano ancora moltissimi contenuti e l'inevitabile bilanciamento, fase alla quale va dedicato il tempo necessario in modo da non rovinare un'esperienza PVP che si preannuncia molto buona.
La formula di base del primo successo di Wargaming appare ben trasportata all'interno di Blitz: una volta creato il proprio account si potrà subito scendere in battaglia, scegliendo il proprio mezzo tra quelli disponibili, inizialmente solo tedeschi.
Si verrà quindi trasportati nella lobby, nella quale attendere i propri avversari personalizzando il proprio mezzo, anche se proprio la fase di modifica delle unità non era ancora disponibile per una prova diretta.
Quando gli slot saranno occupati un breve caricamento catapulterà tutti i partecipanti in un'arido deserto, battuto dal sole cocente.Poiché World of Tanks Blitz è un prodotto per tablet e smartphone, tutti i controlli sfruttano gli schermi touch di tali tipologie di dispositivi. Il team che si occupa dello sviluppo ha fatto un'ottimo lavoro nel proporre un sistema che si dimostri al contempo intuitivo ma non così semplificato rispetto alla controparte per PC, dando comunque un buon feedback sul controllo dei mezzi, malgrado la mancanza di qualsiasi risposta tattile. Si impugnerà quindi il device in landscape, posizionando il pollice sinistro sul joystick virtuale posto sul lato della schermata. Per aiutare il giocatore è stato introdotta un freccia visuale che mostra la traiettorie del proprio mezzo ad ogni cambio di posizione del dito, fornendo un feedback immediato sul movimento dei cingoli e su ciò che comporteranno in termini di spostamento del proprio carro; la freccia, infatti, parte dal proprio mezzo e si protende in avanti o indietro, curvando lateralmente per mostrare la direzione di avanzamento. Tutto il resto della schermata - e soprattutto la metà destra - è deputate alla mira: basterà semplicemente far scorrere un dito della mano destra per muovere la propria torretta, cercando quindi di inquadrare il nemico, possibilmente anticipandone le mosse. Sempre sul lato destro sono poi disponibili tasto di fuoco e lo zoom, quest'ultimo rappresentato da un'icona che mostra un binocolo e che risulterà utilissimo per cercare di colpire gli avversari a grande distanza.World of Tank Blitz, quindi, abbandona la frenesia dei molti giochi presenti su iOS che si basano sull'uso di uno o più stick virtuali, per abbracciare una tipologia di approccio più riflessivo e strategico: sarà necessario utilizzare gli elementi dello scenario, tra i quali delle grandi rocce, per cercare di proteggersi dal fuoco nemico, tenendo sempre pronta la propria torretta e aspettando il momento propizio per contrattaccare, magari sfruttando i dislivelli presenti nella mappa a proprio vantaggio. La mobilità limitata dei mezzi e la tipologia di gameplay rappresentano una novità per il mercato mobile e la decisione di rilasciare il gioco in formato gratuito, come accade per tutto i titoli di Wargaming, rappresenta sicuramente una marcia in più, che molto probabilmente spingerà gli appassionati a voler scaricare e provare il gioco almeno una volta, e invoglierà i curiosi a sperimentare, magari lanciandosi poi convincere a provare anche World of Tanks su PC, una volta presa confidenza con la formula di gioco.

World of Tanks Blitz Benché in alpha, World of Tanks Blitz appare già un esperimento riuscito, che segue a testa alta i passi del fratello maggiore. I controlli rivisti ben si adattano ad una fruizione su dispositivi mobile anche se il gioco darà il meglio di sé sui tablet, in quanto gli schermi degli smartphone risulteranno probabilmente troppo piccoli e l'azione ne uscirà leggermente sacrificata. In realtà è la via di mezzo a sembrare la soluzione migliore e Blitz appare perfettamente a proprio agio su iPad mini, unendo una dimensione dello schermo ampia ma non eccessiva, che garantisce anche un'ottima visibilità e confort di gioco. In ogni caso World of Tanks Blitz verrà rilasciato durante quest'anno, raggiungendo anche i dispositivi Android e dando il via alle battaglie di Wargaming anche in mobilità, grazie alle connessioni 4G sempre più veloci. Nato come un esperimento, quindi, Blitz può già essere considerato come un vero e proprio episodio della serie, da tenere d'occhio da tutti gli appassionati che non riescono a staccarsi nemmeno per un minuto da World of Tanks.

Che voto dai a: World of Tanks Blitz

Media Voto Utenti
Voti totali: 0
ND.
nd