E3 2013

Hands on World of Tanks Xbox 360 Edition

I carri di Wargaming invadono la console Microsoft

hands on World of Tanks Xbox 360 Edition
Articolo a cura di
    Disponibile per:
  • Xbox 360
  • Pc
  • PS4
  • Xbox One
Alessandro Mazzega Alessandro Mazzega prende confidenza fin da tenera età con pad e tastiera e si appassiona rapidamente al mondo dei videogiochi, lavorando come giornalista sulle principali realtà online e occupandosi di sviluppo, attualmente in Forge Reply. Bassista fallito, ha ormai venduto lo strumento per passare dietro al microfono, sia per cantare che per condurre il podcast Gaming Effect. Cercatelo su Facebook, su Twitter e su Google Plus.

Wargaming continua a macinare numeri da capogiro e ad espandere i territori di battaglia, aggiungendo cieli e mari alla propria lineup di titoli per PC.
L'acquisizione di Day 1 Studios ha rappresentato un tassello importante nella storia della compagnia, in quanto ha decretato ufficialmente la volontà di raggiungere anche l'utenza console.
Durante la press conference di Microsoft è stato quindi annunciato World of Tanks Xbox 360 Edition, adattamento per console prodotto proprio da Day 1, team che ha quindi cambiato nome in Wargaming West.
Abbiamo avuto modo di provare una versione beta del gioco, il cui accesso è attualmente ristretto ad un ridotto numero di giocatori ma che, progressivamente, verrà resa disponibile anche a chi si sta registrando sul sito ufficiale.

Sbarco su console

La versione per Xbox 360 di World of Tanks non si discosta particolarmente dalla controparte per PC, soprattutto concettualmente: il download del client sarà completamente gratuito, a patto però di essere in possesso di un account Xbox Live Gold, e il modello di business sarà nuovamente free-to-play.
Tutti gli utenti Gold potranno scaricare il gioco e provarlo, sbloccando progressivamente nuovi carri armati e personalizzazioni, sia giocando che acquistandoli utilizzando i Microsoft Points.
World of Tanks 360 Edition rappresenta dunque una nuova apertura verso il free-to-play su console da parte di Microsoft, dopo l'esperimento rappresentato da Happy Wars che, probabilmente, si è dimostrato un successo. La beta privata attuale dà un assaggio di ciò che i giocatori potranno aspettarsi quando il gioco verrà lanciato, nel corso dell'estate.

Cingoli e controller

Dal punto di vista puramente visivo, World of Tanks su Xbox 360 assomiglia davvero molto alla controparte per PC: i menu sono stati riadattati in modo da renderli più comodamente navigabili con un controller e anche parte dell'interfaccia è stata rivista.
Graficamente c'è ancora del lavoro da fare e i miglioramenti visivi aggiunti alla versione PC con le ultime patch rendono quindi l'edizione Xbox leggermente sottotono, soprattutto per quanto riguarda la resa dell'erba, non eccezionale, e con un framerate non ancora perfetto e incline a sporadici rallentamenti durante gli scontri più concitati, nei quali esplosioni e fumate nere dominano la scena.
Sui controlli è stato invece fatto un ottimo lavoro: l'uso dei cingoli è mappato sull'analogico sinistro, mentre la levetta destra è completamente dedicata alla torretta di fuoco, con il classico click per l'attivazione dello zoom, perfetto per i colpi a gittata più ampia.

Sono proprio i movimenti a rappresentare la croce e delizia di ogni appassionato di World of Tanks: bisogna rapidamente venire a patti con l'uso dei cingoli se si vuole cercare di sopravvivere sul campo di battaglia, dal momento che le strategie di posizionamento sono fondamentali, sia alla guida dei mezzi pesanti che a bordo degli scout tank leggerissimi. Da una parte bisogna sfruttare i ripari offerti dallo scenario per guadagnare un vantaggio tattico, dall'altra risultare invece rapidi e letali, per avvicinarsi ai veicoli avversari e rivelarne la posizione ai compagni di squadra.
La corsa degli stick analogici del controller di Xbox 360 non è così lunga, e non è semplicissimo imparare a controllare il proprio mezzo; inoltre entrerà in gioco la fisica, molto simile alla versione per PC, che modificherà quindi l'andamento dei vari mezzi sui differenti tipologie di terreni, gestendo in maniera eccezionale anche il calcolo di traiettoria dei colpi, altro comparto in cui è necessario diventare rapidamente esperti per puntare alla vittoria.

Gameplay classico

Alla prova dei fatti la versione per Xbox 360 di World of Tanks si dimostra immediata e molto simile all'originale: appena raggiunto il campo di battaglia è necessario iniziare a cercare una posizione di vantaggio, non scoprendosi mentre si tenta di individuare la posizione dei nemici e, anzi, sfruttando l'ambiente a proprio vantaggio, grazie al riparo di case, zone rocciose o altri elementi naturali.
Si tratta comunque di un gameplay che solo in parte premia la frenesia e che, al contrario, favorisce chi è in grado di piazzare in un punto strategico un singolo colpo, molto preciso, rispetto a chi spara nel mucchio sperando di colpire qualcosa.
Anche la cooperazione con i compagni riveste un ruolo fondamentale, soprattutto quando i nemici saranno rimasti in pochi e si dovrà procedere a stanarli dai propri nascondigli, mettendosi quindi in una posizione di svantaggio.

World of Tanks Su PC World of Tanks vanta ormai uno stuolo di milioni di appassionati, che si scontrano ogni giorno su campi di battaglia differenti. La speranza di Wargaming è che ciò accada anche su Xbox Live, una volta che il client di gioco verrà reso disponibile. La decisione di permettere il download solamente a chi ha un account Gold appare limitante e in parte in antitesi con il modello free-to-play, ma la qualità della versione provata è già alta e la disponibilità di una beta pubblica non farà che aumentare la notorietà del brand anche fra gli utenti console. Rimane il dubbio sul comparto tecnico, ancora non del tutto rifinito, ma comunque anche su PC il gioco ha subito miglioramenti progressivi tramite patch ed aggiornamenti continui, quindi non c'è assolutamente da preoccuparsi.

Che voto dai a: World of Tanks

Media Voto Utenti
Voti totali: 75
7.3
nd