Resident Evil 7 Biohazard Oggi alle ore 21:30

Horror Night in compagnia del nuovo survival horror Capcom

PAX East

Intervista Diablo 3

Quattro chiacchiere con chi si occupa del porting di Diablo 3 su console

intervista Diablo 3
Articolo a cura di
    Disponibile per:
  • Xbox 360
  • Ps3
  • Pc
  • PS4
  • Xbox One
Francesco Fossetti Francesco Fossetti scrive di videogiochi -fra una cosa e l'altra- da più di dieci anni, e non ha ancora perso la voglia di esplorare il mercato con vorace curiosità. Ammira lo sviluppo indie e lo sperimentalismo, divora volentieri tutto il resto. Lo trovate su Facebook, su Twitter e su Google Plus.

In occasione del PAX, dopo aver provato la versione Console di Diablo 3, abbiamo avuto modo di scambiare quattro chiacchiere con Matthew Berger, Senior Designer al lavoro su questa riedizione per Ps3. Ne è uscito qualche dettaglio interessante sul comparto multiplayer, e sulle pur minime revisioni che, assieme ad una riscrittura integrale del control scheme, sono state pensate per rendere il titolo facilmente avvicinabile e divertente anche Pad alla mano.

Q&A

Everyeye.it: Quando avete deciso di sviluppare la versione console?
Matthew Berger: Circa due anni fa, mentre la versione PC era ancora in sviluppo. Abbiamo ovviamente cominciato ad assumere persone con buona esperienza in ambito console. Abbiamo speso molto tempo per capire quali fossero le figure chiave di cui avevamo bisogno. Circa un anno fa siamo riusciti a cominciare seriamente i lavori sulla conversione, con tutto il team focalizzato sull'edizione console.

Everyeye.it: Diablo 3 uscirà su Playstation 3, sulla futura Ps4, e -cito testualmente- “probabilmente anche su altre console”. Come mai avete deciso di lavorare prima con l'hardware Sony?
Matthew: Sicuramente per il supporto che ci Sony ci ha dato. L'azienda è stata molto interessata al prodotto fin da subito, ci ha permesso di lavorare al meglio, ed è un partner fantastico per Blizzard.

Everyeye.it: Una delle novità della versione console riguarda la schivata. Come mai avete deciso di includerla?
Matthew: Direi per due motivi principali. Da una parte perchè è molto usuale, per un action game su console, dare al giocatore la possibilità di schivare gli attacchi nemici: aggiunge un po' di dinamismo e fa sentire a suo agio l'utenza. Dall'altra, c'è anche una questione legata ai ritmi ed alle dinamiche di gioco: su PC, quando il tuo personaggio viene assalito dagli avversari, basta cliccare su un punto della mappa perchè si allontani automaticamente dal pericolo. Il giocatore ha quindi la possibilità, mentre il suo avatar si muove, di controllare la situazione, usare eventualmente una pozione, e tenere tutto sotto controllo. Su console all'utente è richiesto di trovare attivamente una via per uscire dai guai: la schivata aiuta a distanziarsi un po' dagli avversari e velocizza questo processo, in modo da lasciare al giocatore il tempo per rimettersi in sesto in caso di pericolo.

Everyeye.it: Le abilità sono le stesse della versione PC?
Matthew: Sì e no. Le abilità e le rune hanno lo stesso nome ed il funzionamento di base è lo stesso, ma le abbiamo modificate quasi tutte nelle tempistiche, così come abbiamo rivisto l'IA dei nemici, la gestione della coda di attacchi nel caso di un accerchiamento, e tanti altri dettagli. Non si tratta di un semplice porting: Diablo 3 per Ps3 è un titolo nuovo, ottimizzato per la piattaforma.

Everyeye.it: Su Playstation 3 sarà possibile giocare anche offline a Diablo 3. Avete ricevuto qualche critica dagli utenti PC, che invece devono necessariamente disporre di una connessione?
Matthew: I giocatori PC e quelli console rappresentano due ecosistemi completamente diversi. Sarebbe stato impossibile imporre una connessione permanente: molte delle nostre ricerche dicono chiaramente che ci sono ancora giocatori console che non si connettono mai ad internet. Fin dall'inizio, nonostante la versione PC, l'offline play su console non è mai stato messo in discussione.

Everyeye.it: Sarà comunque possibile giocare online con gli amici?
Matthew: Assolutamente: Diablo 3 supporterà su Ps3 una modalità cooperativa per quattro giocatori, in locale ed online. Sarà possibile qualsiasi combinazione: quattro giocatori fisicamente presenti davanti alla stessa TV, oppure un gruppo più ristretto e qualche altro player recuperato direttamente in rete.
Giocando sulla stessa console non ci sarà lo split screen: tutti i personaggi saranno presenti fisicamente sullo schermo, e l'inquadratura si allargherà per permettere una certa libertà di movimento. Ovviamente ci saranno dei limiti oltre i quali sarà impossibile muoversi, ed il gruppo dovrà avanzare in maniera compatta.

Everyeye.it: E' difficile per l'hardware gestire quattro giocatori contemporaneamente?
Matthew: Non direi: non essendoci lo split screen non bisogna effettuare più render, ed il framerate sarà lo stesso del gioco in single player.

Everyeye.it: Non rischia di diventare un po' confusionario? Il sistema di targeting, ad esempio, prevede che ogni nemico preso di mira venga avvolto da un'aura colorata...
Matthew: Non possiamo ancora parlare approfonditamente delle soluzioni adottate, ma ti assicuro che non è affatto caotico. Così come il control scheme è stata una delle nostre priorità, anche la capacità di leggere l'azione in ogni momento è molto importante per noi. Vedrete più avanti cosa abbiamo pensato per rendere la progressione molto pulita.

Everyeye.it: Sarà implementata la chat vocale?
Matthew: Certamente. Il lato positivo di lavorare su un'infrastruttura come quella del PlayStation Network è che possiamo sfruttare tutte le sue caratteristiche.

Everyeye.it: E come valutate il PSN rispetto a Battle.net? Pensate di integrare nella versione console alcune funzionalità del Battle.net?
Matthew: Direi che il PSN è perfetto per l'utenza di riferimento. Non abbiamo piani per integrare Battle.net nell'edizione Ps3 o Ps4, o di abilitare alcun tipo di Cross Play. Ovviamente perchè il bilanciamento dell'esperienza di gioco è molto diverso, ma anche perchè non volevamo imporre agli utenti di effettuare un secondo Login: ci sembra un processo forzato e poco immediato.

Everyeye.it: E' probabile che, come per Diablo 2, il terzo episodio riceva su PC alcune espansioni. In quel caso, le espansioni sarebbero rese disponibili anche su Ps3?
Matthew: Non vogliamo parlare di nessun DLC o di nessun piano per future espansioni. Ma quello che posso dire è che se producessimo contenuti di qualità per la versione PC, non ci sarebbe nessun motivo per non “trasportarli” anche su Ps3. Siamo molto famosi per supportare costantemente i nostri prodotti, con patch ed espansione, e Diablo 3 in versione Console non fa eccezione.