Destiny 2 - Area Social e PvP Adesso online

Torniamo sulla beta dello sparatutto Bungie

Intervista Pro Evolution Soccer 2013

Kei Masuda a ruota libera su PES 13 e...PES 14

intervista Pro Evolution Soccer 2013
Articolo a cura di
    Disponibile per:
  • Ps2
  • Xbox 360
  • Wii
  • Ps3
  • 3DS
  • PSVita
  • Wii U
  • Pc
  • Psp
Nicolò Pellegatta Nicolò Pellegatta va matto per il chinotto, i fumetti europei (anche quelli francesi), non sopporta le code. Ha un debole per i videogiochi giapponesi, ma Kojima proprio non gli sta simpatico. Apprezza i giochi di breve durata, ma poi finisce sempre per iniziarne uno da 40 ore! Dissuadetelo su Facebook, Twitter o su Google Plus.

Chissà se Kei Masuda è pienamente consapevole del livello di passione e fanatismo che pervade i giocatori italiani di Pro Evolution Soccer? Il nuovo Lead Producer di Pro Evolution Soccer 13 (Shingo "Seabass" Takatsuka è impegnato su un nuovo progetto sempre all'interno del PES Team) è tifoso di una squadra italiana (non vi diremmo mai quale...), ma è altrettanto estimatore del calcio europeo e desidera anzitutto che l'ultima iterazione del calcistico Konami sia in grado di rispondere esaustivamente alle richieste dei fan.
In che modo? Masuda si è armato di coraggio e ha apportato notevoli modifiche al gameplay del gioco, ha dato libera espressione ai creativi del team di sviluppo che gli hanno confezionato il gustosissimo Player ID, si è preso la briga di rinnovare il comparto online e per giunta pensa già a PES 2014, il primo episodio a girare con il Fox Engine che abbiamo brevemente visto all'opera in Metal Gear Solid Ground Zeroes.
Il timido Masuda si è avvicinato ai nostri microfoni durante un incontro milanese, un'ottima occasione per discutere delle novità del gioco disponibile dal fine Settembre su Playstation 3, Xbox 360, PC, PSP e Nintendo 3DS.

PES is back?

La serie Winning Eleven/Pro Evolution Soccer ha purtroppo vissuto la transizione dalla passata generazione all'attuale in maniera traumatica. La simulazione calcistica per eccellenza ha dovuto cedere il passo ad un avversario più grintoso, sapete tutti quale; le prime avvisaglie di un ritorno in grande stile si sono già avute con la passata edizione, ma è nell'anno 2013 che Pes può dirsi definitivamente tornato. Forte di una serie di novità, implementazioni, revisioni che abbiamo già avuto modo di saggiare nel corso degli hands-on prima sulla demo di Luglio, poi in occasione della Gamescom e infine nella esaustiva demo pubblicata appena pochi giorni fa e disponibile al download sugli store online.
Mettendo le mani su un codice praticamente completo abbiamo immediatamente notato un'azione di gioco più lenta, ovvero più ragionata e necessariamente più realistica. Le ultime edizioni avevano inserito una marcia in più alla velocità di gioco, mentre nel calcio reale a fronte di un campo di generose dimensioni pochi giocatori vantano la resistenza fisica per correre a lungo. Il PES Full Control ne è conseguenza diretta, poichè lascia maggiore libertà al giocatore e gli permette di incasellare finte, tocchi di prima, finezze coi piedi.
Lo stesso Masuda ha ufficialmente dichiarato di non apprezzare troppo lo schema di controllo che Seabass nei precedenti PES aveva messo in piedi: complesso nella mappatura dei tasti, eccessivamente rigido nel sistema di controllo. A suo tempo lo definivamo con un aggettivo non troppo lusinghiero: legnoso. Quest'anno non sarà così, perchè il team di sviluppo ha lavorato di cesello per portare alla luce un sistema di tiro e sopratutto passaggi completamente manuale. L'IA non è indifferente a questo lavorio, tant'è che supporterà al meglio delle proprie possibilità il fare creativo del giocatore, le triangolazioni estemporanee sul rettangolo di gioco e le diaboliche incursioni nell'area di rigore. Pro Active AI è il nomignolo tecnico sotto cui vanno tutti questi miglioramenti ai propri compagni di squadra controllati dalla CPU.
Infine, eccola la ciliegina sulla torta: il Player ID. Una manciata di giocatori (leggete sotto come sono selezionati) hanno subito un trattamento speciale da parte di Konami, la quale ne ha studiato le movenze in campo per poi traslitterarle in animazioni e modifiche al gameplay specifiche per quel calciatore. I passettini di Cristiano Ronaldo prima di un dribbling, il colpo di tacco in volo di Ibrahimovic, il girarsi sulla palla di Xavi ed Iniesta, le accelerazioni fulminee di Messi e chi più ne ha più ne metta.
Per alcuni di questi mancano le esultanze peculiari, ma niente paura perchè nelle prime settimane post-lancio uscirà un DLC gratuito contenente l'indispensabile pacchetto d'animazioni. E a proposito di contenuti scaricabili, il giorno dell'uscita di PES 13 sarà pubblicata anche una patch che tiene conto degli ultimi trasferimenti di mercato del tipo Cassano all'Inter e Pazzini al Milan.

Kei Masuda è l'astro nascente del Pes Team. Quando sei entrato in Konami? Quando hai iniziato a lavorare su Pro Evolution Soccer?
Ho 35 anni e sono entrato in Konami nel 1999. Da quel giorno e per i successivi 14 anni ho lavorato su Pro Evolution Soccer.

E' davvero molto tempo! Com'è realizzare un episodio completo ogni anno? Anzi due: Pro Evolution Soccer e Winning Eleven rimangono due franchise ben distinti.
Il compito è alquanto complesso, ma la nostra missione di realizzare una realistica simulazione di calcio ha ancora molti ostacoli da affrontare e superare.
Fino a cinque anni fa vi erano alcune differenze tra Winning Eleven e Pro Evolution Soccer, ma in tempi recenti abbiamo iniziato a definire entrambi i giochi nello stesso momento quindi le differenze si sono appianate sino ad essere nulle.

Provando le diverse demo rilasciate abbiamo intravisto notevoli cambiamenti in meglio ai portieri. Come siete intervenuti in questo aspetto nelle fasi finali di sviluppo?
Abbiamo analizzato a lungo le routine comportamentali dei portieri e ci siamo chiesti secondo quale criterio essi respingono coi pugni il pallone oppure lo trattengono con entrambe le mani.
Nei precedenti episodi i portieri si tuffavano sul terreno con estrema facilità, mentre in PES 2013 abbiamo cercato di migliorare la loro reazione ai diversi tiri. Anche i portieri hanno beneficiato dei controlli manuali: il giocatore può infatti rinviare con i piedi o con le mani il pallone in qualsiasi direzione. Sempre nei precedenti episodi il portiere lanciava la palla ai propri compagni un attimo dopo averla raccolta con le proprie mani, ora invece la stringe per alcuni secondi prima di rinviarla.

Come decidete quali calciatori beneficeranno del trattamento Player ID e quali ne sono esclusi?
Player ID è la grossa novità dell'edizione di quest'anno di Pro Evolution Soccer: vogliamo davvero espanderne il numero di calciatori interessati per restituire quelli che sono gli stili personali dei più grandi campioni di calcio attualmente sulla piazza.
Il lavoro dietro alla creazione di un unico set di mosse e animazioni avviene attraverso la consultazione dei nostri database in cui sono registrati i valori e le caratteristiche di tutti i giocatori inclusi in PES; in seguito è lo stesso team di sviluppo, i cui membri sono davvero appassionati di questo sport, a correggere i parametri in merito alle caratteristiche generali del gameplay.

Pro Evolution Soccer 2014

Poi di punto in bianco Kei Masuda ha diramato dei primi dettagli di PES 2014. L'assist gli è arrivato da una domanda in merito al numero di giocatori che potessero benficiare del trattamento Player ID: il Lead Producer ha ammesso la limitatezza di capacità delle attuali console, le quali non sono in grado di calcolare un grosso numero di giocatori aventi caratteristiche peculiari e una maniera di giocare totalmente differente dagli altri ventuno contemporaneamente sul terreno di gioco.
PES 2013 è mosso dallo stesso motore grafico che gestiva l'edizione dell'anno passato, quindi nonostante le novità e le ottimizzazioni non può certo fare miracoli. Può farli - e forse li farà - l'anno prossimo il FOX Engine, il quale dopo essersi mostrato per la prima volta nei pochi minuti di gameplay di Metal Gear Solid Ground Zeroes diverrà il tool tecnologico nelle mani di Masuda e compagni per PES 2014.
Non conosciamo ovviamente a fondo le potenzialità del FOX Engine, ma fino a questo momento uno dei principali meriti è quello di adattarsi tanto alle piattaforme del futuro (un PC di fascia medio-alta) quanto a quelle attuali; un motivo sufficiente per annunciare che "il FOX Engine sarà implementato già in PES 2014, nel caso in cui Playstation 4 sia sul mercato e nel caso in cui non lo sia...".
Sempre in merito a Pro Evolution Soccer 2014 possiamo confermarvi che la divisione europea del PES Team da poco aperta a Londra lavorerà alacremente sul capitolo dell'anno prossimo fornendo un punto di vista prettamente europeo al gioco del calcio: il modello calcistico inglese sembra essere quello cui gli sviluppatori del simulatore calcistico hanno preso d'esempio e al quale vogliono sempre più tendere...
Nota finale. PES 2013 ha fatto tantissimo per espandere il numero di licenze e abbracciare sqaudre e campionati di tutti e cinque i continenti, ma PES 2014 potrebbe fare ancora di più. Masuda, infatti, è rimasto piacevolmente sorpreso durante il tour europeo da poco concluso di quanto i giocatori siano interessati al campionato giapponese (J League) e può darsi che tra dodici mesi potremmo scendere in campo con la divisa dei Kashima Antlers...

Pro Evolution Soccer 2013 Pro Evolution Soccer 2013 ha uno stile da campetto oratoriale (la campagna pubblicitaria al grido di Join the PES league vede un Cristiano Ronaldo in tenuta da calcio da strada), ma è ugualmente affascinato da un modo di giocare elitario espresso in maniera convincente dal Player ID. Carrozzeria europea, ma motore giapponese: il modello di riferimento è il calcio inglese, ma la volontà di perfezionarsi costantemente è tutta nipponica. Insomma PES è tornato e quest'anno può finalmente sfidare ad armi pari il rivale Electronic Arts. Kei Masuda rappresenta in maniera genuina la voglia di rinnovarsi del franchise: dopo 13 anni di gavetta, ha potuto mettere la firma ad una serie di coraggiose novità che i fan richiedevano da lungo tempo e Seabass non aveva potuto (voluto?) implementare o modificare. Nell'attesa che il gioco sia sugli scaffali a fine mese vi consigliamo vivamente di sperimentare in prima persona il gameplay di PES 13 scaricando la demo rilasciata da pochi giorni.

Che voto dai a: Pro Evolution Soccer 2013

Media Voto Utenti
Voti totali: 142
7.4
nd