Electronic Entertaiment Expo 2016
Electronic Entertaiment Expo 2016 Dal 14/06/2016 al 16/06/2016

Tutte le notizie, gli articoli ed i video comodamente organizzati nella pagina evento

E3 2016

Provato Abzù

Abzù è il nuovo titolo di Giant Squid, pubblicato da 505 Games: un gioco che promette di essere un viaggio affascinante, contemplativo e rilassante nelle profondità marine. Scopriamolo insieme.

Vuoi rimanere sempre informato sull'E3 2016? Niente pubblicità: solo tutte le novità dall'evento direttamente nella tua casella di posta!

iscriviti
provato Abzù
Articolo a cura di
    Disponibile per:
  • Pc
  • PS4
Andrea Dresseno Andrea Dresseno ha iniziato a giocare alle elementari, prima a scrocco, poi si è reso autonomo. Scrive di videogiochi da quasi vent'anni, ma nel mezzo ci sono state alcune pause di riflessione: durante una di queste ha dato vita all'Archivio Videoludico, per cui ora si dedica anche alla conservazione del medium. Si dice sia nintendaro, ma non esistono prove. Lo trovate su Facebook.

Di Abzû avevamo già parlato durante lo scorso E3. In quell'occasione avevamo avuto modo di assistere a una prima presentazione del gioco, di tuffarci joypad alla mano nei fondali marini realizzati dagli sviluppatori di Giant Squid. Di accorgerci che il titolo aveva molto in comune con quel capolavoro che risponde al nome di Journey (non a caso i due giochi condividono lo stesso art director e lo stesso compositore). Un anno dopo, all'E3 2016, Abzû si è mostrato nuovamente alla stampa. Manca ormai poco all'uscita, fissata per il prossimo 2 agosto. Questo articolo è pensato come un prolungamento del precedente, a cui vi rimandiamo per una veloce introduzione al mondo di Abzû. Un universo rarefatto e rilassante, in cui il compito del giocatore non è volutamente chiaro e definito. Si vestono i panni di una sub dall'identità misteriosa. Il viaggio sottomarino del giocatore non è solo un viaggio alla scoperta di un mondo misterioso e silenzioso, ma anche un percorso alla scoperta della protagonista e della sua storia.

Nuovi elementi

Questa nuova presentazione ci ha fornito alcuni nuovi elementi che meritano indubbiamente di essere approfonditi. Della possibilità di interagire con un ricco ecosistema marino avevamo già parlato. Gli sviluppatori si sono concentrati sulla creazione di una flora e di una fauna lussureggianti, in cui vengono rispettati i rigidi meccanismi della catena alimentare: i pesci più grandi si cibano di quelli più piccoli, la natura segue regole che l'uomo non può e non deve modificare. Che il gioco fosse un'esperienza contemplativa era già parso chiaro l'anno scorso, ma ora lo è ancora di più, a tal punto che il giocatore può consapevolmente decidere di appollaiarsi su una grande roccia nel fondale ed entrare in modalità osservatore. La visuale passa in soggettiva e con una semplice pressione del tasto si possono osservare le diverse specie di pesci, scoprirne il nome, seguirne i pellegrinaggi. Quanto a lungo si vuole, coccolati dall'evocativo accompagnamento sonoro. Non appena si è pronti, si può riprendere l'esplorazione, addentrarsi ancor più nelle oscure profondità marine. Quando il buio inizia ad avere la meglio sui raggi che filtrano dalla superficie, la protagonista può attivare la torcia e rendere più sicuro il suo cammino sottomarino.

Portali verso altre dimensioni

In lontananza si scorge un luminoso portale di pietra, una piccola torre. La soglia verso un mondo magico, una visione concreta che conduce a una piccola bolla sospesa nell'acqua.

Dopo averla attivata, il mondo esterno si modifica, un'area prende vita e diventa esplorabile in modo nuovo. L'esplorazione, in Abzû, si gioca tra naturale e surreale, tra le tipiche profondità marine e luoghi che non sembrano rispettare le leggi della fisica. E in cui tuttavia si continua a nuotare, sospesi nel vuoto. Chi, in un videogioco, è alla ricerca di uno scopo ben definito farà probabilmente meglio a stare alla larga da Abzû. Chi invece ritiene che il fascino di un'opera stia anche, e soprattutto, nell'assenza di obiettivi, nel piacere del viaggio rispetto al gusto della meta, dovrebbe tenere d'occhio il titolo Giant Squid.

Abzù Chi ha amato Journey probabilmente acquisterà a occhi chiusi anche Abzû. Manca poco alla pubblicazione, prevista per il 2 agosto prossimo su PC e PlayStation 4. Il titolo Giant Squid promette di essere un viaggio affascinante, contemplativo e rilassante nelle profondità marine. Un percorso sospeso tra narrazione e scoperta di sé. Un titolo di nicchia, indubbiamente, appartenente a quella schiera di giochi di cui il mercato videoludico ha sempre più bisogno per contrastare l'aridità e il blocco creativo dei grandi blockbuster (non di tutti, sia chiaro). Abzû si colloca su un livello non necessariamente superiore, semplicemente differente. Non vediamo l'ora di giocare la versione completa.

Che voto dai a: Abzù

Media Voto Utenti
Voti totali: 16
8.4
nd