GamesCom 2015
GamesCom 2015 Dal 05/08/2015 al 09/08/2015

Tutte le notizie, gli articoli ed i video comodamente organizzati nella pagina evento

Gamescom 2015

Provato Blood Bowl 2

Il nuovo lavoro di Cyanide Studios, forte di un budget più elevato, ripropone la formula vincente che ha decretato il successo del precedente capitolo, arricchendola con una densità di contenuti decisamente superiore.

provato Blood Bowl 2
Articolo a cura di
    Disponibile per:
  • Pc
  • PS4
  • Xbox One
Dario Bianchi Dario Bianchi Accanito videogiocatore dall'età di 6 anni, Dario adora le emozioni e le forti suggestioni trasmesse dal mezzo videoludico. Quando non impugna un pad si dedica alla lettura, alla birra e al rock, accompagnato dalla sua amata Fender Telecaster! Lo trovate su Facebook e Twitter.

Durante la prima giornata della Gamescom 2015 abbiamo incontrato i ragazzi di Cyanide Studios presso il boot di Focus Home Entertainment, per testare con mano il loro ultimo progetto, Blood Bowl 2, seguito del celebre ibrido strategico/sportivo che tanto successo è riuscito a riscuotere non solo tra la stampa specializzata ma anche tra i giocatori che hanno deciso di lanciarsi sui violenti campi da gioco. Grazie ad un budget sicuramente più elevato rispetto al passato, il team francese ha potuto limare i difetti del predecessore, lavorando nel contempo ad espanderne a dismisura l'offerta ludica con corposi contenuti sia single che multiplayer, per un risultato che appare già da ora molto convincente e che permetterà ai tanti fan del brand di dormire sonni più che tranquilli.

Orchi, nani e una palla da football

Ad attenderci presso lo stand abbiamo trovato una build molto avanzata, già in questa fase ricca di opzioni. Il primo elemento che colpisce è dato certamente da un numero molto più corposo di modalità di gioco rispetto al passato: dal menu principale potremo infatti accedere non solo alle canoniche partite amichevoli, ma anche confrontarci con un'inedita Campagna singolo giocatore, modalità molto profonda e curata. I vari match condotti al comando di un team umano saranno infatti collegati da un plot narrativo specifico, con cut-scene ad intervallare le varie partite, grazie alle quali sarà possibile osservare i nuovi eventi dinamici introdotti da Blood Bowl 2: nello specifico abbiamo assistito alla caduta di un elicottero sul campo da gioco, il quale si è schiantato spargendo una scia di fuoco tra i giocatori, regalando un effetto scenico di forte impatto. La presenza di cheerleader, coach a bordo campo e altri elementi di contorno assicureranno, nelle intenzioni del team francese, un grande dinamismo che accompagnerà lo scontro e contribuirà a ravvivarne il ritmo. Altra importante novità è costituita dalla modalità "League", grazie alla quale potremo impegnarci in un torneo sia online che offline, in quest'ultimo caso scontrandoci contro la CPU in vari livelli di difficoltà. Grazie alla "League" Blood Bowl 2 arricchisce la propria offerta ludica, costituita non solo da scontri tra squadre, ma anche da una componente gestionale che appare molto profonda e ricca di opzioni. Potremo allora selezionare una delle razze disponibili, otto delle quali saranno presenti dal day-one, affiancate successivamente da altre due che il team pianifica di pubblicare sotto forma di DLC. Abbiamo così avuto l'opportunità di conoscere il roster completo, composto da vecchie conoscenze e da inedite novità: ritornano gli Umani, razza di media potenza priva di reali punti deboli ma incapace nel contempo di brillare, i famelici Orchi, i possenti Nani, capaci di utilizzare macchinari illegali nel corso della partita, i rapidissimi Skaven e i sadici Chaos. A queste vecchie glorie si aggiungono i Bretoni, potentissimi in fase di combattimento, ma privi di agilità e velocità, malus che impedisce di costruire con questa squadra un gioco particolarmente fluido, fatto di scatti e passaggi veloci. Una volta selezionata la razza preferita dovremo cominciare a gestire molti aspetti del nostro team, disegnandone il logo, selezionandone il motto, ma sopratutto assoldando giocatori col budget a nostra disposizione. Ciascun ruolo interno alla squadra gode infatti di caratteristiche diverse, abilità specifiche e costi di ingaggio di varia entità, spingendo il giocatore a utilizzare con parsimonia e attenzione il proprio denaro. Ottimo anche il livello di customizzazione del singolo personaggio, il quale potrà essere personalizzato con vari accessori e modifiche estetiche, le quali, in alcuni casi, possono determinare anche bonus sul campo, come vale per le lunghe corna applicabili ad alcuni mostri dei Chaos, le quali consentiranno una maggiore forza d'impatto durante le cariche.

Una volta scesi in campo il colpo d'occhio è più che buono grazie al nuovo engine implementato dai ragazzi di Cyanide, capace di restituire modelli poligonali ottimamente animati e ben dettagliati. Chiunque abbia giocato al capitolo risalente al 2009 non impiegherà molto tempo nel notare come la struttura di base del titolo sia rimasta invariata, seppur resa molto più semplice ed immediata nella sua fruizione. Gli sviluppatori ci spiegano infatti che i lavori si sono concentrati sullo snellire i tanti menu di gioco e nell'alleggerire l'interfaccia grafica, così da offrire un'esperienza più godibile per le nuove leve, pur assicurando nel contempo la medesima profondità del passato. La partita tra nani e Skaven proposta durante la presentazione ha visto questi ultimi trionfare, nonostante le violentissime e sanguinolente abilità dei bassi combattenti, capaci di scagliare pugni di incredibile potenza nonché utilizzare macchinari speciali capaci di scarnificare letteralmente gli avversari. Ultima novità non da poco è costituita dalla Cabal TV, una sorta di fittizio show televisivo interdimensionale che fungerà da vero e proprio HUB online, grazie al quale sfidare altri giocatori, uploadare i nostri replay più esaltanti, partecipare a lobby in qualità di spettatori e conoscere tutte le novità che arricchiranno costantemente l'offerta ludica del titolo. Il tutto sarà intervallato da gustosissime sequenze in-game che vedono protagonisti i due strambi quanto mostruosi commentatori di Blood Bowl, completamente animati per l'occasione e caratterizzati da un ottimo voice acting.

Blood Bowl 2 Blood Bowl 2 ripropone la formula vincente che ha decretato il successo del precedente capitolo, arricchendola con una densità di contenuti decisamente superiore. La nostra prova alla Gamescom ci ha lasciati molto soddisfatti, grazie ad una Cabal TV promettente e ben concepita, e ad un inedito focus sulle attività di management della squadra che promette tante opzioni ed ore di divertimento. I fan dovranno attendere poco più di un mese per saziare la loro fame di brutali vittorie all'ultima scorrettezza; dal 22 settembre infatti il titolo sarà pubblicato su PC e console di corrente generazione, nei formati digital e retail.