Hearthstone Adesso online

Seguiamo in diretta la finale del Winter Championship!

Provato Disney Infinity 3.0 - Marvel Battlegrounds

Abbiamo provato con mano la modalità Versus del nuovo brawler game dedicato ai personaggi Marvel, ambientato nel mondo dei Toys-to-life made in Disney: Disney Infinity 3.0! Pronti per la Civil War?

provato Disney Infinity 3.0 - Marvel Battlegrounds
Articolo a cura di
    Disponibile per:
  • Xbox 360
  • Ps3
  • Wii U
  • PS4
  • Xbox One
Marco Lucio Papaleo Marco Lucio Papaleo inizia a giocherellare sulle tastiere degli home computer nei primissimi anni '80. Da allora, la crossmedialità è la sua passione e sondarne tutti i suoi aspetti è la sua missione. Adora il dialogo costruttivo, vivisezionare le opere derivate e le buone storie. E' molto network e poco social, ma è immancabilmente su Google+.

In questo 2016 ricco di picchiaduro a incontri fa il suo ingresso nell'arena un nuovo brawler game dalle buone potenzialità ludiche e dai sicuri risvolti commerciali: Marvel Battlegrounds, particolare espansione per il sistema di gioco Disney Infinity 3.0, disponibile dal prossimo 24 marzo nell'usuale formula del Playset. Il Playset in questione conterrà una nuova versione di Captain America, diversa per aspetto (questa volta ispirata al prossimo film Marvel Studios in uscita, Civil War) e carnet di mosse da quella lanciata insieme allo starter 2.0, e un mondo di gioco dedicato, che porterà con sé la necessiterà di un aggiornamento al software 3.0 già in dotazione al giocatore. Abbiamo potuto saggiare, in anteprima, l'espansione e i suoi nuovi personaggi, e in attesa di una prova più approfondita in sede di recensione, vi raccontiamo le nostre prime impressioni.

Hulk smash!

Marvel Battlegrounds è un picchiaduro appartenente al genere dei brawler game, dichiaratamente ispirato al classico Power Stone, che sfrutta le potenzialità del sistema di creazione e gestione dei mondi che è il marchio distintivo di Disney Infinity. Tramite il solito pretesto narrativo (Loki e Ultron si sono alleati per dominare il mondo partendo alla conquista delle sue risorse naturali, in primis il prezioso Vibranio) veniamo catapultati nel mondo di gioco, che proporrà emozionanti e impegnative sfide corpo a corpo tra due, tre o quattro personaggi, comandati tutti da giocatori umani o dalla cpu in ogni possibile combinazione e declinazione.
Tre le modalità di gioco principali, al di là delle potenzialità dell'editor di livelli, tutto da testare. La prima, quella principale, è la Versus, che propone vari livelli di difficoltà e handicap ambientati in otto arene diverse. La modalità Versus è a sua volta suddivisa in quattro stili di gioco differenti: Battlegrounds propone una sfida all'ultimo sangue in cui ogni personaggio ha un'unica vita a sua disposizione e chi resta in piedi per ultimo vince; Rissa regala invece vite infinite ai suoi partecipanti, e la vittoria a chi sarà riuscito, allo scadere del tempo, a totalizzare più k.o.; Supereroe vede un eroe fronteggiare altri tre personaggi in una sfida di resistenza in cui ognuno cercherà di diventare a sua volta l'eroe; e infine Eroe della collina, in cui bisognerà conquistare l'avamposto avversario prima che l'avversario faccia lo stesso col nostro... il match perfetto per il gioco di squadra.
Le altre due modalità, invece, sono pensate principalmente per il single player: la Campagna è, di fatto, lo Story Mode del gioco, e prevede finali differenti per ogni personaggi. Le Missioni Sfida, invece, come suggerisce il nome, prevedono delle task che elargiranno premi in quantità: punti esperienza, valuta in-game (le ormai note Scintille) ma anche oggetti esclusivi da utilizzare nella Scatola dei Giochi e nel mondo di Battlegrounds.

United we stand, divided we fall

Veniamo, infine, al playtest. Abbiamo potuto testare la modalità Versus/Rissa in alcune partite, scontrandoci contro altri avversari umani e mettendo così alla prova il sistema di controllo, piuttosto intuitivo e reattivo. Dopo aver scannerizzato le nostre figure preferite dal mondo Marvel - Infinity (tutte le statuine 2.0 e 3.0 Marvel sono compatibili con l'espansione) possiamo utilizzare i rispettivi personaggi nelle nostre partite: a ogni singola sessione di gioco dovremo ripetere l'operazione, per evitare che le collezioni di utenti diversi (amici o sfidanti che siano) si mischino, perlomeno in maniera "definitiva". Arrivati a questo punto arriviamo a scoprire come United Front Games e Avalanche Software si siano effettivamente dati da fare nel pensare a come presentare il proprio titolo al pubblico senza realizzare un mero "copincolla" di quanto già visto in precedenza, solo in un contesto diverso. Il roster di combattenti arriva alle 28 unità, a patto ovviamente di possedere ogni singola figure, comprese le nuove uscite: oltre al già citato nuovo Cap abbiamo la riedizione "per tutti" (e non solo per chi ha acquistato, all'epoca, la versione PSVita del 2.0) dello Spider-Man col costume nero da simbionte e tre personaggi presi di peso da Civil War: il sintezoide Visione, il furfante dal cuore d'oro Ant-Man e il fiero sovrano di Wakanda, Black Panther. Se la vostra collezione langue, ad ogni modo, non disperate: ogni settimana, a rotazione, Avalanche renderà disponibili per tutti alcuni personaggi per un periodo di sette giorni, mentre altri potranno essere sbloccati a piacimento, per singole partite, grazie ad alcuni gettoni guadagnabili durante le sessioni di gioco stesse.
L'elemento più convincente e che dimostra la bontà delle intenzioni del team di sviluppo è l'aver ripensato gran parte delle mosse e delle abilità dei personaggi rispetto a quanto erano già in grado di fare in 2.0 e 3.0: per adattarli meglio allo stile di gioco di Battlegrounds e bilanciarli in maniera consona, difatti, il restyling di mosse e abilità risulta assai convincente, funzionale al gameplay e sorprendentemente aderente alle controparti fumettistiche dei personaggi. Che risultano, oltretutto, molto differenziati fra loro (nonostante lo stile di base del genere) garantendo, inoltre, mosse ulteriormente differenziate tra le due versioni di Cap e Spidey. I controlli, ad ogni modo, ricalcano quelli standard del 3.0, solo con più possibilità relative all'uso di mosse speciali e interattività delle arene di gioco. Altro elemento che guadagna un elemento di "rigiocabilità" sono i gettoni Extra Power, utilizzabili nelle singole partite per fornire ai personaggi boost temporali specifici e randomici che aggiungono un po' di spezie al piatto.

Disney Infinity 3.0 Non potendo provare le altre modalità di gioco fino all'arrivo del Playset nei negozi (in concomitanza con l'uscita dell'aggiornamento software) ci dobbiamo limitare a fare previsioni su quanto abbiamo potuto provare con mano, ovvero una delle modalità Versus principali di Marvel Battlegrounds, la cosiddetta Rissa. I combattimenti risultano divertenti e piuttosto avvincenti, con qualunque numero di avversari, oltre che piuttosto variegati grazie a una pletora di superpoteri tra i più svariati e alle trappole e ai bonus relativi a ogni singola arena. I moveset caratteristici per ogni singolo personaggio convincono, così come alcune accortezze interessanti. Potenzialmente potremmo trovarci davanti a un titolo di riferimento nella categoria dei brawler game, anche se la grafica (pure assai graziosa, per carità) non entusiasma di certo e la mancanza della possibilità di sfidarsi online si fa sentire.