Fortnite (Battle Royale) Oggi alle ore 15:00

Giochiamo in diretta con la modalità Battle Royale!

E3 2015

Provato Dragon Quest: Heroes

Abbiamo provato per la prima volta all'E3 2015 lo spin off frutto dell'incontro tra Dragon Quest e Dinasty Warriors: un matrimonio all'insegna della semplicità e della potenza di Playstation 4

provato Dragon Quest: Heroes
Articolo a cura di
    Disponibile per:
  • Pc
  • PS4
Nicolò Pellegatta Nicolò Pellegatta va matto per il chinotto, i fumetti europei (anche quelli francesi), non sopporta le code. Ha un debole per i videogiochi giapponesi, ma Kojima proprio non gli sta simpatico. Apprezza i giochi di breve durata, ma poi finisce sempre per iniziarne uno da 40 ore! Dissuadetelo su Facebook, Twitter o su Google Plus.

Il remake di Final Fantasy VII ha catturato gli animi degli appassionati di JRPG a questo E3 2015. Square Enix in effetti ha calato l'asso, promettendo quello che i fan chiedevano da almeno un decennio. Ma certo non era l'unico gioco di ruolo presente a Los Angeles: Fallout 4 ha dominato la prima conferenza Bethesda, per Persona 5 c'era una fila che girava tutt'intorno allo stand Atlus e poi c'era Dragon Quest: Heroes giocabile al booth Square Enix in moquette rossa..
So già che molti di voi storceranno il naso. Dragon Quest è una serie sempre uguale a sé stessa, che non ha mai provato a rinnovarsi, che pensa solo e soltanto al palato dei giocatori nipponici. In più la stramba idea di proporre uno spin-off in stile Dinasty Warriors insieme a Tecmo Koei non trova unanimi consensi.
Come scrivevamo al tempo dell'annuncio, Dragon Quest: Heroes promette di essere l'apripista verso un ritorno della vendutissima serie su console Sony, ma sopratutto sembra possedere quella stessa cura e qualità che con una certa sorpresa avevamo visto lo scorso anno in Hyrule Warriors su Wii U.
In effetti, dopo averlo testato in quel di Los Angeles siamo rimasti decisamente sorpresi dalla bontà del gameplay e sopratutto dal significativo salto grafico compiuto.


L'Albero del Mondo e le Radici del Male

Due erano le demo testabili sullo showfloor: entrambe erano purtroppo molto brevi e tralasciavano totalmente qualsiasi dettaglio narrativo. In Fields of Blends il giocatore ed il suo party muovevano i primissimi passi nel mondo di gioco, affettando in tempo reale Slime, Goblin e già qualche Knight: non c'è alcuna differenza nel sistema di controllo ed il feeling è il medesimo dei Dinasty Warriors, ma sembra che il team di sviluppo abbia voluto preservare la componente esplorativa del JRPG posizionando le armate nemiche lungo un crinale tortuoso.
Avanziamo anche l'ipotesi che lo scopo delle missioni non sarà unicamente la sconfitta dei generali avversari, ma si piegherà ad obiettivi molto vari, come ad esempio la difesa di un villaggio sormontato da mulini a vento come nella demo testata all'E3. Inoltre, gli scontri con i boss non sono più proposti a fine missione, ma in maniera separata all'interno di stage creati per l'occasione: ce ne siamo accorti provando la seconda demo Whacksody in Blue dove il party se la vedeva con un Ciclope alto quanto un palazzo. Per poter rallentare la sua avanzata all'interno di una cittadella fortificata (il cui nome era Caliburgh) era necessario salire in cima alle torri dove erano posizionati degli Spellcaster ed indirizzare i dardi magici in direzione dell'unico occhio.

Entrambe le demo davano solo un'idea di quello che sarà Dragon Quest: Heroes e forse nemmeno appariranno nel videogioco finale. Tuttavia sicuramente restituivano sensazioni positive per quanto concerne il sistema di combattimento, che ripropone in chiave action un combat system a turni tipico del gioco di ruolo, che ha fatto della semplicità d'approccio e dell'intuitività i propri cavalli di battaglia. In ogni momento si può swicthare verso un altro membro del party di 4 eroi ed immediatamente sarà chiaro quale strategia offensiva adotta, se si tratta di un impavido cavaliere specializzato in qualche arma particolare o una maghetta che casta magie leggendole dal suo libro degli incantesimi.
Merito sopratutto di un character design azzeccatissimo, che sfrutta la potenza di Playstation 4 per dare vita tridimensionale a moltissimi eroi del franchise. Nella fattispecie durante la demo erano disponibili solo volti già noti dagli ultimi episodi, inclusi Dragon Quest VIII e IX che hanno riscosso un certo apprezzamento in Occidente. Nessuna apparizione di Acht o Mehr, rispettivamente il protagonista maschile e femminile.
L'engine è probabilmente il medesimo che animava i Dinasty Warriors della passata generazione, ma su Playstation 4 funziona ancora a dovere, sia nella resa dei colori e del tratto cell shading, sia nell'animare bestioni colossali come il Ciclope della seconda demo. Certo i percorsi rimangono ancora lineari e molto guidati, mentre i nemici hanno subito un ridimensionamento in numero (sarà forse una peculiarità della demo, visto che dai primi trailer ci ricordiamo la consueta ammucchiata di minacciose creature).

Dragon Quest Heroes: L'Albero del Mondo e Le Radici del Male Il primo contatto con Dragon Quest: Heroes è avvenuto in occasione dell'E3 2015 di Los Angeles. Square Enix ha portato al proprio booth 2 demo giocabili e già tradotte in inglese, segno che la procedura di localizzazione sarà completata in tempo per la data di uscita fissata per il 16 Ottobre 2015. Le demo erano purtroppo molto brevi, una mostrava un gameplay di esplorazione e combattimento di massa appartenente alle prime fasi di gioco, mentre una seconda vedeva il party di eroi vedersela contro un Ciclope altro quanto un palazzo. Ci ha positivamente sorpreso sopratutto la confezione grafica, all'altezza di Playstation 4 nella resa visiva e dei colori, per quanto i nemici su schermi non siano moltissimi ed i percorsi più guidati del solito. In attesa di provare una build più rifinita ed estesa per quanto riguarda i contenuti, i fan di Dragon Quest (che là fuori ci sono, ne siamo sicuri!) possono dormire sonni tranquilli. Certi comunque che dopo un paio di spin off Musou arriverà sull'ammiraglia Sony l'undicesimo capitolo ufficiale...

Che voto dai a: Dragon Quest Heroes: L'Albero del Mondo e Le Radici del Male

Media Voto Utenti
Voti totali: 9
7.7
nd