GamesCom 2015
GamesCom 2015 Dal 05/08/2015 al 09/08/2015

Tutte le notizie, gli articoli ed i video comodamente organizzati nella pagina evento

Gamescom 2015

Provato Fable Legends

Grazie alle tante postazioni approntate da Microsoft sul suo showfloor successivo alla conference d'apertura di questa Gamescom 2015 abbiamo avuto occasione di cimentarci con l'ultimo titolo di Lionhead Studios.

provato Fable Legends
Articolo a cura di
    Disponibile per:
  • Pc
  • Xbox One
Dario Bianchi Dario Bianchi Accanito videogiocatore dall'età di 6 anni, Dario adora le emozioni e le forti suggestioni trasmesse dal mezzo videoludico. Quando non impugna un pad si dedica alla lettura, alla birra e al rock, accompagnato dalla sua amata Fender Telecaster! Lo trovate su Facebook e Twitter.

Grazie alle tante postazioni approntate da Microsoft sul suo showfloor successivo alla conference d'apertura di questa Gamescom 2015 abbiamo avuto occasione di cimentarci con il multiplayer di Fable Legends in compagnia di altri colleghi della stampa internazionale, così da poter testare con mano la bontà delle dinamiche multigiocatore legate all'ultima produzione Lionhead. Accolti dall'equipe Microsoft ci siamo accomodati su uno dei tanti divanetti preparati per l'occasione, sperando di poter scacciar via le brutte impressioni maturate nel corso dei nostri precedenti hands-on con l'esclusiva Microsoft, desiderosi di poter osservare dei primi, timidi passi nella giusta direzione, a sancire una rivalutazione dello storico brand di giochi di ruolo partorito dalla mente di Peter Molyneux. Purtroppo, ve lo anticipiamo subito, le cose non sono andate come speravamo.

Una favola in multiplayer

Pad alla mano, in questa occasione abbiamo vestito i panni di una maga specializzata in abilità di supporto, capace di padroneggiare anche le arti curative, affiancando altri tre eroi del bene. Il match si apre con trenta secondi di preparazione, durante i quali il giocatore chiamato a gestire le forze malvagie appronta le sue infide trappole e dispone come meglio ritiene le proprie truppe. Concluso il conto alla rovescia ci siamo potuti così scagliare contro i nostri avversari, chiamati a compiere l'ardua impresa di abbatterne ben sette, per poter avanzare addentrandoci sempre più nel fitto bosco fantasy sede degli scontri. A ciascun tasto del pad è affidata una diversa abilità, limitata da un numero massimo di utilizzi per turno o da tempi di cooldown da tenere in considerazione: muoversi al fianco dei propri compagni instaurando con loro una buona sinergia è assolutamente necessario per uscire vincitori dalle varie battaglie ed evitare di perire in pochi secondi. Grazie ai nostri poteri di luce abbiamo potuto scagliare sulle forze nemiche lampi per stordirne le varie unità e consentire ai nostri compagni di approfittarne passando alla controffensiva, mentre nel contempo tenevamo d'occhio la nostra squadra assicurandoci di disporre orb curativi all'occorrenza. Purtroppo, anche dopo questa ennesima prova sul campo, le sensazioni trasmesse da Fable Legends appaiono tutt'altro che positive: la profondità strategica degli scontri risulta ridotta ai minimi termini, tramutando ciascun conflitto in una sessione di forsennato button mashing molto poco entusiasmante. L'eroina da noi utilizzata inoltre appariva poco caratterizzata, con un ventaglio di poteri e abilità estremamente semplici e tutt'altro che stimolanti da usare: complice il pochissimo danno fisico arrecato, poche sono state le soddisfazioni ottenute dallo scagliare un infinito numero di lampi stordenti sul campo di battaglia. Anche il muro di invisibilità grazie al quale celare i nostri compagni agli occhi del nemico si è rivelato piuttosto scialbo da usare, difficile da piazzare strategicamente nella grande confusione delle varie schermaglie a corto raggio. Le malvagie unità contro le quali abbiamo combattuto sono risultate pigramente caratterizzate, ispirate da un immaginario fantasy piuttosto classico, costituito da spiritelli, orchetti e alberi antropomorfi che sa molto di già visto e che lascia poco spazio all'originalità e allo stile peculiare che era stato capace di distinguere i primi capitoli del brand lanciato agli albori di Xbox. Molto basilare anche l'IA avversaria, la quale avrebbe dovuto esaltare le scelte strategiche operate dal giocatore al comando dei cattivi nella fase di pianificazione, e invece si è limitata a scagliarci addosso orde di mostri che son corsi incontro ad un inevitabile destino, variando la formula con qualche unità capace di attaccare dalla distanza o mini-boss capaci di schiacciarci in pochi colpi.

Nota dolente anche nel comparto ambientazioni: il campo di battaglia da noi visitato è apparso piuttosto povero per caratterizzazione, con un design estremamente semplice e privo di qualsivoglia guizzo creativo. Procedere nella foresta turno dopo turno non ha regalato alcuna soddisfazione, proponendo costantemente il medesimo setting e limitando profondamente il senso di immedesimazione durante tutto il match. Non sono state sufficienti alcune barriere di legno da abbattere così da aprire percorsi secondari per scacciare via la sensazione di ritrovarsi costantemente nello stesso luogo, nonostante il procedere del conflitto. Discreto invece il comparto audio, grazie ad una vasta gamma di effetti e di campionature che hanno limitato in parte il tedio della nostra prova.

Fable Legends Anche in seguito a questo hands on in terra tedesca le sensazioni riguardo Fable Legends non possono che essere piuttosto negative. L'esclusiva Microsoft è afflitta da problemi evidenti, che ne minano la struttura e intaccano in maniera decisa il divertimento offerto. Il multiplayer 4 contro 1 sembrava promettere grandi cose sulla carta, peccato però che le buone premesse si perdano in una realizzazione poco curata e a tratti superficiale. Il sistema di combattimento al momento si dimostra il principale punto debole del titolo Lionhead, sorretto da una struttura troppo semplicistica che ne azzera la profondità strategica e favorisce il repentino insorgere della noia. Con un'uscita prevista per il prossimo autunno il tempo a disposizione del team inglese appare davvero troppo poco per risolvere i tanti problemi di design che affliggono il gameplay. Speriamo che la release finale possa offrire quantomeno una maggiore varietà sul fronte dei nemici e delle ambientazioni, nonché un ventaglio di personaggi tra i quali scegliere sufficientemente vasto e variegato. Restate sintonizzati su Everyeye per ulteriori aggiornamenti.

Quanto attendi: Fable Legends

Media Hype Utenti
Voti Hype totali: 42
68%
nd