GamesCom 2016
GamesCom 2016 Dal 17/08/2016 al 21/08/2016

Tutte le notizie, gli articoli ed i video comodamente organizzati nella pagina evento

GamesCom 2016

Final Fantasy 15 - Demo Gamescom 2016

Final Fantasy XV, l'attesissimo JRPG di Square-Enix, si mostra alla Gamescom di Colonia con una nuova demo. L'abbiamo provata per voi.

Final Fantasy XV

Videoanteprima
Final Fantasy XV
Articolo a cura di
    Disponibile per:
  • PS4
  • Xbox One
Dario Bianchi Dario Bianchi Accanito videogiocatore dall'età di 6 anni, Dario adora le emozioni e le forti suggestioni trasmesse dal mezzo videoludico. Quando non impugna un pad si dedica alla lettura, alla birra e al rock, accompagnato dalla sua amata Fender Telecaster! Lo trovate su Facebook e Twitter.

L'attesa per Final Fantasy XV si sta facendo oramai spasmodica, e la notizia delrecente rinvio ha scontentato ulteriormente una fanbase decisamente provata. Molte le perplessità addensatesi sul progetto negli scorsi mesi, per un titolo che si annuncia ambizioso come pochi ma per questo esposto a pressioni mediatiche inimmaginabili. In occasione della Gamescom di Colonia abbiamo potuto testare una nuova demo, una build a nostro parere molto vicina a quella finale, grazie alla quale giocare con mano tutto il primo capitolo del mastodontico prodotto Square Enix, seppure limitati da un tempo massimo consentito di soli venti minuti. Dopo la deludente esperienza vissuta a Los Angeles, questa nuova versione dimostrativa ci ha decisamente rincuorati, pur non riuscendo a spazzar via quel senso di amaro in bocca derivato da un comparto tecnico che ancora non riesce a convincere.

On the road

La demo ci accoglie con un filmato in computer grafica che introduce gli eventi di gioco. Non è nostra intenzione anticipare elementi importanti del plot narrativo, per cui ci limiteremo a lodare la qualità incredibile della CGI proposta dal team di sviluppo: un risultato sinceramente mai visto prima per qualità, dettaglio e fotorealismo. Ad ogni modo, Noctis ed i suoi amici stanno per imbarcarsi in un lungo viaggio che porterà il giovane principe ad incontrare di persona la sua promessa sposa. I quattro si lanciano a bordo dell'avveniristica autovettura che abbiamo imparato a conoscere in tanti anni di trailer di gameplay, per sfrecciare in una regione desertica che ci ha molto ricordato i panorami tipici del Texas. Peccato che qualcosa vada storto: l'auto finisce in panne e siam costretti a spingerla sino all'officina più vicina: qui incontriamo Cid e sua figlia Cindy, i quali si offriranno per riparare il veicolo, ovviamente in cambio di preziosi Guil. A quanto pare il principe Noctis non è molto abituato a viaggiare con il portafogli sempre con sé, e sarà allora costretto a sporcarsi le mani per ripagare i pezzi di ricambio, completando alcuni incarichi che fungeranno da vero e proprio tutorial. La prima quest ci ha richiesto di visitare delle gole desertiche per sventare la minaccia di alcuni scorpioni giganti che si avvicinavano pericolosamente alle strade principali della zona. Abbiamo così ritrovato il sistema di combattimento già apprezzato nelle precedenti build dimostrative, dove la pressione del tasto di attacco porterà il nostro Noctis ad esibirsi in una serie di combo, da alternare al teletrasporto grazie al quale tirarsi rapidamente fuori dai guai o raggiungere punti elevati del campo di battaglia altrimenti irraggiungibili. Utilissima si rivela anche la parata, della quale non potremo fare a meno durante gli scontri più impegnativi: se portata a termine con successo, la nostra difesa si trasformerà in un potente contrattacco da sfruttare per atterrare e confondere il nemico. Le informazioni a schermo sono molte, eppure non soffocano mai la vista del giocatore come accade in altri esponenti del genere, grazie ad un'interfaccia ricca di elementi ma sempre asciutta ed essenziale nello stile proposto. Una specifica barra viene inoltre dedicata agli attacchi "di coppia": potrete infatti richiedere l'intervento di uno dei vostri tre compagni, il quale si lancerà in battaglia con un attacco speciale, al quale seguirà un quick time event da completare per poter sferrare una seconda offensiva ancora più efficace. Insomma, grazie a questa nuova prova, Final Fantasy XV comincia a svelare finalmente la sua essenza ludica: abbiamo potuto dare addirittura uno sguardo alla vasta mappa di gioco, così come ai menu relativi agli equipaggiamenti del party e alle statistiche di ciascun personaggio, osservando la presenza di un sistema di progressione che potrebbe essere molto simile alla Sferografia di Final Fantasy X.

Proseguendo nella nostra avventura pad alla mano, ci siamo poi diretti verso alcune baracche, da dove un amico di Cindy aveva lanciato una richiesta di soccorso: qui siam stati bloccati da un branco di predatori canidi, che abbiamo sistemato alternando sul momento le armi da utilizzare. Dopo aver indebolito le creature con fendenti di spada leggera, siam poi passati allo spadone pesante per annientare quanto rimaneva del nemico; quando a corto di PV un pratico menu a tendina permetteva di mettere in pausa l'azione di gioco e ci consentiva di utilizzare gli oggetti dell'inventario, tra cui le immancabili pozioni. Passati all'incarico successivo, ci siamo lanciati all'inseguimento di un'enorme bestia, una sorta di rinoceronte dalle zanne lunghissime. Mentre ci dirigevamo sul luogo della quest, Ignis ci ha però suggerito di fare una pausa per allestire un campo base, dal momento che si stava ormai facendo sera.
Dopo aver accettato, ci siamo diretti verso una zona da pic nic, al centro della quale abbiamo ritrovato i resti di un falò: qui abbiamo acceso il fuoco e osservato il nostro gruppo montare alcune tende da campeggio per creare un punto di salvataggio e di ristoro. Grazie ad un sistema molto simile a quello apprezzato in Monster Hunter, il giocatore dovrà occuparsi di "cucinare" le portate della cena, grazie alle ricette e ai relativi ingredienti rinvenuti durante le fasi di esplorazione. Ciascuna pietanza assicurerà preziosi bonus da sfruttare, come buff agli attacchi fisici o magici, HP potenziati per un tempo limite, esperienza ulteriore guadagnata in determinate occasioni. E a proposito di magie, dobbiamo purtroppo dirvi che non siamo riusciti a testarne ancora nessuna sfortunatamente, dal momento che il relativo menu risultava tristemente vuoto: quel che abbiamo notato però è la presenza di alcune fonti di potere elementale sparse per la mappa, luoghi in cui fiamme e ghiaccio zampillano dal suolo terrestre. Ne abbiamo recuperata una discreta quantità, e siamo sicuri che collezionarne il potere sarà un primo passo per poter ottenere poteri e magie sempre più potenti. Dopo esserci riposati, abbiamo deciso di scontrarci con il tanto temuto mostro, che può essere considerato come primo vero e proprio boss del gioco. La creatura è lenta ma possente, capace di attaccare su tutti i lati, concedendo pochissime finestre d'attacco al giocatore: sfruttare le rapide schivate e gli interventi dei compagni risulta l'unica strategia percorribile se si desidera avere la meglio sul nemico.

Parare e rispondere con il relativo quick time event, così come portare a termine la sequenza di tasti che accompagna gli attacchi "di gruppo", caratterizzano un combat system che ci ha lasciati tutto sommato soddisfatti, nell'attesa di valutarne con maggiore puntualità la profondità e la varietà: speriamo inoltre che le sequenze a tempo non si facciano asfissianti, rischiando di rovinare ritmo e fluidità dell'azione di gioco. Insomma, il nostro incontro con Final Fantasy XV in occasione della fiera tedesca ci ha decisamente rincuorati, grazie ad una sequenza infinitamente meglio concepita rispetto a quella proposta per l'E3: eppure, posato il pad, non siamo riusciti a nascondere il nostro disappunto per un comparto tecnico che, ancora una volta, si mostra fuori forma. Il mondo di gioco di Noctis e compagni è sconfinato e ricco di elementi, a discapito di un frame rate che ancora non riesce ad ancorarsi ai 30 frame al secondo. Deludente anche la pulizia complessiva dell'immagine, afflitta da un pesante aliasing e da una definizione delle texture altalenante, con rocce ed arbusti poco definiti, e che spesso compaiono d'improvviso sulla strada del giocatore per un fastidioso fenomeno di pop up. Osservando Final Fantasy XV in movimento si ha quasi la sensazione di indossare un paio di occhiali da vista sporchi e opachi, per una resa visiva che trabocca di dettagli ma che risulta impastata e sbiadita. Speriamo che i due mesi di rinvio consentano al team di ottimizzare ulteriormente l'engine di gioco, perché in caso contrario il comparto tecnico del titolo potrebbe davvero ripercuotersi negativamente sulla godibilità dell'esperienza offerta.

Final Fantasy XV Dopo la deludente prova dell'E3 di Los Angeles, Final Fantasy XV torna a farsi giocare, per una sequenza capace finalmente di riaccendere il fuoco dell'hype. Grazie ad una parte del capitolo introduttivo, Noctis e compagni cominciano a svelare pian piano molte delle meccaniche di gameplay offerte dal titolo, rassicurandoci parzialmente riguardo la sostanza ludica e la profondità di questo attesissimo esponente della saga. Permangono purtroppo molte perplessità relative ad un comparto grafico che arranca e che non riesce ad esprimere a dovere tutto il suo potenziale: la sensazione è quella di trovarsi dinanzi ad un engine potenzialmente capace di fare faville, grazie ad un ottimo modello fisico, ad un eccellente sistema di illuminazione globale e ad una modellazione poligonale convincente, ma tristemente limitato dall'hardware disponibile. Allo stato attuale dei lavori, Final Fantasy XV fatica a mantenere un frame rate stabile e ad assicurare una pulizia dell'immagine soddisfacente, problematiche che speriamo possano essere risolte da qui a novembre. Rimanete con noi per scoprire tutta la verità su Noctis e compagni: oramai manca davvero poco.

Che voto dai a: Final Fantasy XV

Media Voto Utenti
Voti totali: 211
7.6
nd