Hello Neighbor (Alpha 4) Oggi alle ore 17:00

Giochiamo con questo stealth game ad alto tasso disagio!

Provato Lego Batman 3: Beyond Gotham

LEGO e il Cavaliere Oscuro alla conquista dell'Europa!

provato Lego Batman 3: Beyond Gotham
Articolo a cura di
    Disponibile per:
  • Xbox 360
  • 3DS
  • PSVita
  • Wii U
  • Pc
  • PS4
  • Xbox One
Alessandro Trufolo Alessandro Trufolo ha visto la sua prima schermata di Game Over in età precoce: per il trauma, è cresciuto inserendo cartucce e dischi vari in qualsiasi console o computer gli capitasse a tiro. Quando ha deciso che di videogiochi voleva anche scriverne e parlarne, il dramma si è completato. Aiutatelo a superarlo su Facebook, Twitter e Google+.

Dopo il grande schermo, è il turno delle console nel nostro salotto: la 'febbre corale' tanto successo sta regalando alla cinematografia supereroistica mondiale è destinata, a quanto pare, ad approdare anche nel mondo dei videogiochi e Lego Batman 3: Gotham e Oltre sembra esserne uno dei suoi maggiori sostenitori. Per l'uomo pipistrello, infatti, non c'è pace nemmeno durante l'anno che ne sancisce il settantacinquesimo anniversario perché il crimine, si sa, non riposa mai. Per la terza volta nella sua carriera di miglior detective al mondo, il Cavaliere Oscuro dovrà salvare un cubettoso universo composto interamente da mattoncini LEGO, ma non per questo meno letale: questa volta è infatti il cattivissimo Brainiac a lanciare la sua terribile ombra sulla nostra tanto amata Europa, contrastato, per l'occasione, da un'inconsueta alleanza tra eroi e super criminali che non mancherà di scombinare le carte in tavola.

MOLTO PIù CHE MATTONCINI

Come vi anticipavamo, Batman non dovrà comunque vedersela con Brainiac ed il suo esercito di pazzoidi tutto solo (o al massimo mal accompagnato da Robin), ma potrà contare su una serie di alleati che correranno in suo aiuto. Il terzetto con il quale abbiamo avuto modo di esplorare la versione dimostrativa messa a disposizione da Warner Bros Italia presso i suoi uffici milanesi era infatti composto dal nostro crociato incappucciato, da un Superman sempre in ottima forma e dalla 'quota rosa' garantita da Wonder Woman. Nel primo dei due livelli sui quali abbiamo potuto mettere le mani, l'azione di gioco ci è sembrata presentare la stessa, riuscita, formula dei precedenti titoli LEGO: ondate di nemici aggressivi, ma fino ad un certo punto, si alternano quindi a puzzle ambientali da risolvere con il giusto potere (o a volte la loro giusta combinazione) tra quelli messi a disposizione dalla squadra ai nostri comandi. Se in un'occasione è la vista laser di Superman a sciogliere la protezione metallica che ci divide dal nostro obiettivo, un'altra è il lazo magico di Wonder Woman a risolvere ogni problema; in mischia, invece, la situazione si fa decisamente più intercambiabile con l'opposizione di nemici 'standard' che potrà essere contrastata agevolmente da qualsivoglia eroe a nostra disposizione. Leggermente più interessanti risultano invece essere quei puzzle nei quali bisognerà dare fondo alle infinite risorse del nostro Cavaliere Oscuro: ostacoli come sezioni subacquee, cancelli elettrificati o barricate da sfondare sono infatti agevolmente bypassati tramite l'utilizzo di uno dei diversi costumi a disposizione di Batman, i quali, senza strafare, offrono un pizzico di interattività ambientale in più durante il loro utilizzo. Gli enigmi rimangono, come da tradizione LEGO, segnalati in modo piuttosto evidente tramite bagliori, materiali di un particolare colore o altri 'segni distintivi' che indicheranno al giocatore i prossimi passi da compiere; parte fondamentale del gameplay e utilissima risorsa per avanzare lungo i vari livelli rimane la distruzione di parti dello scenario, utile a guadagnare preziosi mattoncini LEGO con i quali costruire attrezzi, veicoli e oggetti di ogni genere da sfruttare a proprio vantaggio in base alla situazione. Sono queste, insomma, le modalità grazie alle quali siamo riusciti ad arrivare fino in fondo al primo dei livelli a nostra disposizione, incontrando scorci assolutamente affascinanti e parodisticamente divertenti (specialmente per noi abitanti del Bel Paese) come una Piazza dei Miracoli di Pisa interamente ricostruita tramite mattoncini LEGO nella quale prenderà vita una 'feroce' boss fight. Gli sviluppatori ci hanno assicurato che questa non sarà comunque l'unica 'cartolina' presente all'interno del gioco completo che, come anticipato, vedrà buona parte della sua avventura principale ambientarsi proprio nel nostro Vecchio Continente (e non solo).

Nonostante una prova estremamente parziale del titolo, inoltre, in LEGO Batman 3: Gotham e Oltre non sembra assolutamente mancare una delle caratteristiche fondamentali che hanno fatto la fortuna del franchise videoludico dedicato ai set di costruzioni danesi verso un pubblico di tutte le età: la personalizzazione dei personaggi (e la loro trasposizione all'interno del mondo LEGO) è infatti uno dei punti di forza anche di questa produzione; spiccare il volo con Wonder Woman o Superman, ad esempio, farà partire in sottofondo il relativo tema musicale in base al personaggio utilizzato, mentre espressioni facciali e dialoghi si attestano sugli ormai consueti standard comici, localizzati, per la prima volta, completamente in italiano.
Il lato più spassoso e affascinante di LEGO Batman 3: Gotham e Oltre è però messo ancor più in evidenza dal livello bonus che Warner Bros ci ha permesso di affrontare: nella fedele ricostruzione di una Batcaverna proveniente dall'ormai celeberrima serie TV degli anni '60, un Batman in calzamaglia con tanto di obbligatoria pancetta addominale ed il suo fedele Robin dovevano ricostruire al più presto una Batmobile d'epoca per lanciarsi all'inseguimento di Joker e sventarne l'ennesimo piano malefico. Anche in questo caso, il gameplay non si è discostato da quello già conosciuto durante questi anni, ma la sorpresa di ritrovarsi in un inseguimento 'artificiale' nel bel mezzo di un set cinematografico, condito con le iconiche onomatopee che accompagnavano l'azione nella serie TV ed una miriade di buffi dettagli ci ha strappato ben più di qualche gustosa risata.

Lego Batman 3: Beyond Gotham LEGO Batman 3: Gotham e Oltre sembra voler proseguire l'ormai collaudatissima strada intrapresa dal franchise offrendo una nuova avventura del Cavaliere Oscuro ricca di humor, azione e tanti puzzle ambientali da risolvere grazie all'uso dei fedelissimi mattoncini danesi. Le nuove e suggestive ambientazioni non mancheranno sicuramente di affascinare i giocatori del Vecchio Continente, con città e paesaggi riproposti in versione LEGO e attraversati dalla tradizionale e lunghissima lista di personaggi provenienti dall'universo DC Comics. Se per scoprire il valore di eventuali novità a livello di gameplay e struttura di gioco dovremo attendere l'uscita di una versione completa del gioco (prevista in Europa per il prossimo 14 novembre), al momento, essere entrati nei panni di Adam West ed essere riusciti a sfrecciare tra i cieli di Pisa accompagnati dal main theme di Wonder Woman ci ha sufficientemente rassicurato sul fatto che ogni appassionato della serie potrà ritrovare in questo nuovo capitolo uno dei suoi migliori elementi: una grande quantità di risate targate LEGO.

Che voto dai a: Lego Batman 3: Beyond Gotham

Media Voto Utenti
Voti totali: 9
7.1
nd