GamesCom 2015
GamesCom 2015 Dal 05/08/2015 al 09/08/2015

Tutte le notizie, gli articoli ed i video comodamente organizzati nella pagina evento

Gamescom 2015

Provato LEGO Marvel Avengers

Il nuovo titolo a base di mattoncini colorati non ha alcuna intenzione di rivoluzionare una formula che, evidentemente, il team di sviluppo ritiene ancora funzionale dopo le tante iterazioni proposte negli ultimi anni.

provato LEGO Marvel Avengers
Articolo a cura di
    Disponibile per:
  • Xbox 360
  • Ps3
  • 3DS
  • PSVita
  • Wii U
  • Pc
  • PS4
  • Xbox One
Dario Bianchi Dario Bianchi Accanito videogiocatore dall'età di 6 anni, Dario adora le emozioni e le forti suggestioni trasmesse dal mezzo videoludico. Quando non impugna un pad si dedica alla lettura, alla birra e al rock, accompagnato dalla sua amata Fender Telecaster! Lo trovate su Facebook e Twitter.

La Gamescom 2015 è al suo secondo giorno, e di buon mattino noi di Everyeye ci siamo diretti al boot di Warner Brothers per poter testare con mano il nuovo capitolo della serie Lego, che questa volta promette di mettere a disposizione del giocatore l'intero universo Marvel tradotto in formato mattoncino. Accolti dai ragazzi di Traveller's Tales non solo abbiamo potuto testare una breve demo del titolo, ma ci sono state mostrate anche alcune delle principali novità che potremo trovare a partire dal 29 Gennaio del prossimo anno, data in cui Lego: Avengers verrà rilasciato nei territori europei. Scopriamo insieme se la magia del brand è ancora intatta dopo le tantissime iterazioni proposte negli ultimi anni.

Sinergie di mattoncini

Accomodatici nella saletta allestita da Warner Bros ci è stato subito mostrato un inedito video di gameplay, ambientato in una delle nuove tipologie di livello proposte da Lego: Avengers. In una deliziosa ambientazione bucolica situata nei pressi di una fattoria abbiamo potuto osservare gli sviluppatori muoversi in sezioni free-roaming che costelleranno la campagna principale del titolo. Nei panni di Hulk e Iron Man abbiamo esplorato delle verdi campagne, solcandone i cieli grazie ai retro-propulsori dell'eroico alter ego di Tony Stark. Il team ha posto l'attenzione non solo sull'inedita estensione del livello, ma anche su alcune novità strettamente legate al gameplay: entrati nel capanno della fattoria abbiamo distrutto alcuni mattoncini, così da dare il via ad una sessione di training per il combattimento. I nostri eroi vantano ora un set di mosse espanso, che permette loro non solo l'utilizzo di poteri speciali, ma anche la possibilità di effettuare prese da instant kill, accompagnate da deliziose quanto spettacolari animazioni. Inoltre, una volta caricata una barra speciale a suon di cazzotti, potremo liberare una super-mossa, diversa per ciascun personaggio. Un esempio ci è stato mostrato selezionando Quicksilver, il quale potrà evidenziare più bersagli contemporaneamente, così da muoversi a velocità supersonica ed abbatterli in un lampo. Infine, accompagnati da un secondo avatar comandato dalla CPU, avremo l'opportunità di eseguire veri e propri team attack, colpi speciali ultimati in perfetta sincronia dai nostri prodi. Gli sviluppatori hanno sottolineato più volte quanto queste mosse siano state personalizzate per ciascuna coppia di personaggi: un traguardo non da poco se si pensa che il titolo vanterà un roster di incredibili dimensioni, con oltre 100 character inediti. Abbiamo potuto i fondamenti di tale promessa grazie ad un menu apposito in cui sono apparsi Miss Marvel, Squirrel Girl, Vedova Nera e Vision, tutti caratterizzati con grande cura attraverso l'ironico stile che da sempre caratterizza la serie. La varietà del cast è supportata poi dalle opzioni di personalizzazione: abbiamo dato un'occhiata al vasto "guardaroba" di Iron Man, per il quale potremo scegliere varie armature, arrivando a richiamare anche l'enorme esoscheletro Hulkbuster dalla potenza distruttiva. Il tutto accompagnato da animazioni curatissime, che vedono il buon Tony Stark attendere l'arrivo di un postino Lego a consegnargli l'equipaggiamento, oppure "combattere" contro i singoli componenti della corazza che gli si appiccicano al corpo con eccessiva veemenza. Insomma, qualora vi fossero dubbi, lo sconfinato universo Marvel è stato qui trattato con i guanti, utilizzato come fonte di ispirazione per celebrare la "casa delle idee" e omaggiare la passione dei tantissimi fan.

La Grande Mela (di mattoncini)

Terminata la presentazione abbiamo potuto provare in prima persona il titolo, in un livello ambientato in una New York sotto attacco. Guidando un team composto da Thor, Capitan America, Vedova Nera e Hawkeye ci siamo fatti strada tra le fila nemiche, mentre un quantitativo incredibile di mattoncini volava sullo schermo in seguito alle forti esplosioni. Gli sviluppatori hanno curato con dovizia il level design, costruito attorno alle abilità dei nostri eroi, che più di una volta saranno costretti a unire i propri poteri speciali per poter avanzare: grazie all'impenetrabile scudo di Capitan America abbiamo potuto deviare i raggi di Iron Man, così da distruggere le tante automobili che ostacolavano il nostro cammino, nonché abbattere una serie di nemici volanti, altrimenti impossibili da raggiungere.

Grazie ai suoi giocattolini elettronici Vedova Nera può invece eseguire una sorta di scan dell'ambiente di gioco, così da attivare dispositivi speciali o ricercare punti deboli nella struttura di alcune costruzioni. Infine Thor può incanalare l'energia elettrica nel suo possente martello, per poi colpire e riattivare generatori scarichi. Sul fronte del gameplay, insomma, le novità di Lego: Avengers non sono poi molte. Il tutto si è concluso con un breve scontro con un boss di fine livello, un enorme serpente robotico: anche in questo caso la battaglia è apparsa costruita proprio attorno ai poteri degli eroi, con risultati però non molto convincenti, data l'eccessiva semplicità dello scontro, per un risultato finale non proprio ispiratissimo.

LEGO Marvel Avengers Lego: Avengers non ha alcuna intenzione di rivoluzionare una formula che, evidentemente, il team di sviluppo ritiene ancora funzionale dopo le tante iterazioni proposte. Il titolo appare certamente focalizzato sul fan-service più sfrenato, mirando ad esaltare i fan dell'universo Marvel, e mettendo a loro disposizione un cast eccezionale per quantità, nonché tutta una serie di citazioni che non mancheranno di far sorridere e divertire. La nuova estensione di alcune ambientazioni, questa volta liberamente esplorabili, potrebbe portare una ventata d'aria fresca ad una struttura che altrimenti comincia ad accusare il peso degli anni, ferma in un sostanziale immobilismo che va avanti da troppo tempo. Lego: Avengers non mancherà insomma di soddisfare i fan Marvel e tutti coloro che sino ad oggi hanno apprezzato la leggerezza e l'ironia dei tanti titoli dedicati ai mattoncini più famosi del globo, ma non farà cambiare idea agli storici detrattori della saga: appuntamento fissato per fine gennaio su Ps4, Xbox One, old-gen e portatili.

Che voto dai a: LEGO Marvel Avengers

Media Voto Utenti
Voti totali: 6
8.3
nd