Q&A: Domande e Risposte Adesso online

Rispondiamo in diretta alle vostre domande e curiosità!

GamesCom 2016

Sea of Thieves - Gamescom 2016

Una lunga chiacchierata con Rare ci ha permesso di scoprire qualcosa in più circa il concept di Sea of Thieves, facendo nascere però molti dubbi.

provato Sea of Thieves
Articolo a cura di
    Disponibile per:
  • Pc
  • Xbox One

Alla Gamescom di Colonia siamo tornati ad indossare benda e cappello pirata nella speranza di scoprire qualcosa di più su Sea of Thieves, nuovo titolo di Rare che allo scorso E3 ci aveva lasciato buone sensazioni. Del gameplay vero e proprio però, anche in questa occasione nemmeno una traccia, e la cosa sta iniziando a diventare piuttosto strana, dato che dopo oltre un anno dall'annuncio siamo qui ancora a parlare di concept e idee rivoluzionarie, senza però aver mai toccato con mano, o anche solo visto, il cuore della produzione. Speravamo di portare buone nuove dal suolo tedesco ma, ancora una volta, ne siamo usciti praticamente senza un goccio di Grog in bottiglia.

A cavallo dell'onda

Microsoft e Rare hanno riportato in fiera la stessa demo multigiocatore di Los Angeles, dove cinque prodi pirati, imbracciando assi, moschetti e palle di cannone, salpavano per una destinazione ignota guerreggiando contro altri barbanera, alla ricerca di tesori e aspirando al dominio assoluto sul mar dei Caraibi. Da quel punto di vista, quindi, è già tutto noto e le meccaniche sviscerate all'E3 sono rimaste praticamente immutate. Certo, il gioco qui mostrato girava su PC e con una risoluzione in 4K, rimarcando ancora una volta la possibilità di giocare indifferentemente su Xbox One o piattaforma Windows 10; ma oltre ai miglioramenti di texture e illuminazione non si è visto davvero nient'altro.
Quando lo sviluppatore di turno ha provato per l'ennesima volta a salpare per mostrarci un attacco ad un'imbarcazione nemica, un intervento imprevisto ci ha salvati dal peggio: comparso dal nulla, un equipaggio online ha trasformato il suo vascello in uno scolapasta di legno ancor prima che potesse levare l'ancora. Messo alle strette e con la presentazione ormai in panne, non gli è rimasto che concedersi in un lungo Q&A. Abbiamo così cercato di strappargli più informazioni possibile sul sistema di gioco, riuscendoci quantomeno in parte. Sea of Thieves sarà un enorme sandbox piratesco, e la volontà degli sviluppatori è quella di lasciare che siano proprio i giocatori a scrivere proprie storie e a disegnare il proprio futuro da pirata. Un'idea - questa del gioco "cucito" dagli utenti - che abbiamo già sentito decine di altre volte ma che, purtroppo, non ha mai portato i frutti sperati (ad eccezione forse di DayZ). Ci sembra piuttosto utopistico che gli utenti, da soli e senza aiuti, possano costruire avventure divertenti e coinvolgenti, in un mercato che ormai ha dimostrato di preferire quei titoli che guidano passo passo l'utente, inondandolo di input e di suggerimenti. La fantasia pure e la libertà integrale sembrano insomma due cavalli su cui è rischioso puntare, ma Rare sembra convinta delle proprie idee e pronta a crederci fino in fondo. Il mondo di gioco creerà in maniera procedurale delle "occasioni" di varia natura, facendo comparire oggetti in punti non specificati della mappa e dando vita così a brevi quest che vi spingeranno a navigare in lungo e in largo. L'intenzione è quella di stimolare i giocatori in modo che essi inizino a dialogare, si incuriosiscano e inizino a darsi degli obiettivi comuni. Sinceramente? Ci sembra un passo più lungo della gamba, un azzardo che non può assolutamente trovare spazio nel panorama moderno. Ma la speranza, come i pirati, è davvero l'ultima a morire.

Un'interfaccia limpida e cristallina

Se avete dato un'occhiata ai video gameplay di Sea of Thieves, vi sarete accordi che il gioco è completamente sprovvisto di interfaccia: niente bussola, niente indicatore di salute, e niente selettori per l'equipaggiamento e gli oggetti dell'inventario. Tutto è stato disegnato per creare un forte coinvolgimento. Una volta sul vostro galeone, ad esempio, i cannoni non avranno alcun mirino, ma sarà il giocatore che dovrà imparare a intuire la portata dei colpi o l'alzo della bocca da fuoco, seguendo le scie di fumo lasciate dai proiettili o osservando le onde per capire vento ed eventuali modifiche alla traiettoria di tiro. Questo stesso concept viene portato anche nel combattimento tra pirati, con le pistole e gli archibugi che avranno solamente l'ironsight per prendere la mira, e i combattimenti all'arma bianca che seguiranno la stessa identica filosofia basata completamente sull'intuizione.

Abbiamo cercato di capire se il combattimento corpo a corpo sarà strutturato in maniera sufficientemente profonda, con attacchi direzionali e altre funzionalità similari, ma la risposta ricevuta è stata abbastanza sibillina, adeguata però per farci capire che no: Sea of Thieves non avrà nulla di particolarmente complesso in nessuna delle sue componenti. L'idea degli sviluppatori è quella di creare un gioco accessibile, un titolo multiplayer dove tutti, anche chi è alle prime armi con i giochi online, possa trovare un suo spazio e divertirsi. Tutto quindi sarà tarato con questo obiettivo in mente, e persino la morte non avrà ripercussioni sensibili sul gioco o sulle finanze del nostro alter ego virtuale.

Sea of Thieves Sea of Thieves è un gioco quasi illeggibile. Da una parte abbiamo alcuni elementi ben concepiti e divertenti, mentre dall’altra tantissimi punti di domanda circa feature che ancora sono avvolte da una nebbia impenetrabile. Il rischio che si corre è che Rare non riesca a dare ai giocatori gli stimoli per rimanere incollati a lungo al titolo, e che i server si svuotino in fretta come quelli di tanti altri prodotti che lasciano tutto nelle mani della community. Prevedere come andranno realmente le cose è praticamente impossibile e non ci rimane che rimandare il nostro giudizio dopo la prova di una versione più completa del gioco. Per ora, tra arrembaggi interessanti, combattimenti all'arma bianca invece poco profondi, ed un concept affascinante ma rischioso, alti e bassi se la giocano ad armi pari.

Quanto attendi: Sea of Thieves

Media Hype Utenti
Voti Hype totali: 83
71%
nd