Provato Shadow Realms

La nuova scommessa di Bioware

provato Shadow Realms
Articolo a cura di
    Disponibile per:
  • Pc
Andrea Porta Andrea Porta è un fanatico, divoratore (e occasionalmente critico) di videogame, serie TV, cinema, letteratura sci-fi e fantasy, progressive rock, comics, birre belga, rolling tobacco e molto altro ancora. Lo trovate su Facebook, su Twitter e su Google Plus.

Annunciato durante la conferenza Electronic Arts presso la gamescom 2014, l'esclusiva PC Shadow Realms è un progetto di cui comprendere i confini non è al momento facilissimo. Si tratta, innanzitutto, del nuovo nato di casa Bioware, i cui sviluppatori sono partiti con l'idea di creare un gioco che potesse, almeno in piccola parte, ricreare l'atmosfera dei classici ruolistici carta e penna. Il risultato è un action RPG con forti derive hack'n'slash, fortemente basato su una cooperativa asimmetrica 4 contro 1. Un concetto che, se dobbiamo essere sinceri, sembra andare molto di moda recentemente, tra Evolve e Fable Legends. Quello che Bioware vuole proporre, in ogni caso, è un prodotto diverso, sorretto da una componente narrativa dominante e dalle classiche scelte morali che ogni RPG firmato dallo sviluppatore canadese ha sempre presentato. La versione provata in fiera, in ogni caso, era molto preliminare, e ci ha permesso di farci un'idea relativa solo al sistema di combattimento.

Hack'n'coop

Nei panni di un classico rogue ci siamo avventurati, insieme ad altri tre compagni, all'interno di un'ambientazione al chiuso ricca di nemici e insidie. Il quinto giocatore, alle nostre spalle, prendeva invece i panni dello Shadow Lord, ossia l'antagonista, in grado di controllare direttamente gli avversari, prendendone il possesso per qualche tempo, e soprattutto di piazzare trappole ambientali per ostacolare il più possibile l'avanzare dei protagonisti. Per quanto l'intero concept sia ancora evidentemente in formato embrionale, il sistema di combattimento è già piuttosto funzionale. Tasto sinistro e destro del mouse sono dedicati rispettivamente all'attacco e alla rapidissima schivata, garantendo una velocità d'azione decisamente sopra la media. I tasti da 1 a 4 sono invece, come da tradizione, deputati all'utilizzo delle abilità di classe, Q alle pozioni di cura, F alle rianimazioni dei compagni e all'interazione ambientale. Tutto molto semplice, e affiancato da un ritmo dei combattimenti molto elevato, soprattutto per le classi melee. In questo comparto, per quanto ancora arretrato, si nota certamente l'esperienza degli sviluppatori in ambito action RPG, e non abbiamo molti dubbi sul fatto che, una volta ottimizzato ed arricchito di possibilità, il sistema di combattimento possa regalare ottime soddisfazioni. Purtroppo non ci è stato possibile provare l'esperienza nei panni dello Shadow Lord, ossia il quinto giocatore antagonista, ma per il momento le sue possibilità ci sono apparse ancora limitate. Al di là del piazzamento delle trappole e della possessione temporanea dei nemici in sostituzione dell'intelligenza artificiale, non abbiamo notato molto altro, ma è chiaro che gli sviluppatori hanno tutte le intenzioni di espandere molto questo aspetto del gioco, al punto da dare la possibilità allo Shadow Lord di giocare un ruolo simile a quello del "game master" dei giochi carta e penna. Le idee sono ancora piuttosto primordiali, ma i ragazzi di Bioware hanno parlato della possibilità di modificare attivamente le mappe di gioco prima dell'inizio di una partita.

Work in progress

Per un progetto embrionale come Shadow Realms, il fatto che una versione alpha sia prossima al rilascio (le iscrizioni sono aperte già da ieri) non rappresenta certamente un modus operandi tradizionale. Mediamente, le software house preferiscono portare lo sviluppo a stadi molto più avanzati prima di permettere al pubblico di testare direttamente un prodotto, ma Bioware è intenzionata a lavorare diversamente. Nei progetti della compagnia canadese, Shadow Realms verrà sviluppato non solo per i giocatori, ma anche con i giocatori, tramite diverse fasi di alpha e beta, raccogliendo il massimo del feedback possibile. Si tratta certamente di un rischio, ma anche di un progetto interessante, diverso e ambizioso. Resta il fatto che, per il momento, Shadow Realms è un progetto esistente quasi solo su carta. Il sistema di combattiemento c'è, ma tutti gli altri aspetti esistono solamente nei progetti di Bioware, e per trarre conclusioni è ancora molto presto. Parlando con uno dei game designer, abbiamo cercato di comprendere più a fondo come funzionerà l'interazione con gli altri giocatori, scoprendo che non vi sarà un livello hub. Il gicoatore comincerà la propria partita come in tutti i tradizionali GDR Bioware, creando il proprio personaggio e iniziando la modalità trama. Ad ogni nuovo livello, avrà la scelta se entrare in partita con un gruppo di altri tre amici, oppure lasciare la scelta al matchmaking. Ancora non ci è chiaro come le scelte morali verranno inserite in questo contesto, mentre la progressione avverrà in maniera piuttosto classica, spendendo i punti esperienza per aumentare le statistiche. Dal punto di vista grafico, Shadow Realms presenta uno stile particolare, che mescola elementi classici dell'RPG fantasy a un'ambientazione contemporanea. Abbiamo visto personaggi in tuta SWAT imbracciare asce bipenni, o maghi in tunica fare fuoco con una mitragliatrice. A patto di non scivolare nella pacchianeria, c'è sicuramente modo di sperimentare in maniera interessante.

Shadow Realms Valutare, anche solo provvisoriamente, Shadow Realms è un esercizio molto difficile. La sensazione è che tutto quello che abbiamo visto finora potrebbe rappresentare solo un primo esperimento, e una futura versione finale del gioco potrebbe rivelarsi ben differente. Di fondo ci sono in ogni caso diverse idee affascinanti, tra la cooperativa asimmetrica 4vs1 affiancata a una trama dotata di scelte morali e lo sviluppo con il coinvolgimento della community. I rischi sono alti, ma la possibilità è quella di offrire un nuovo punto di vista nel campo degli action RPG.

Quanto attendi: Shadow Realms

Media Hype Utenti
Voti Hype totali: 4
35%
nd