Electronic Entertaiment Expo 2015
Electronic Entertaiment Expo 2015 Dal 16/06/2015 al 18/06/2015

Tutte le notizie, gli articoli ed i video comodamente organizzati nella pagina evento

E3 2015

Provato Shadow Warrior 2

Wang ritorna in Shadow Warrior 2 e questa volta non è solo: fino a 4 giocatori in cooperativa potranno prendere parte alla campagna principale. E questo è solo l'inizio delle novità assaporate all'E3 2015...

provato Shadow Warrior 2
Articolo a cura di
    Disponibile per:
  • Pc
  • PS4
  • Xbox One
Nicolò Pellegatta Nicolò Pellegatta va matto per il chinotto, i fumetti europei (anche quelli francesi), non sopporta le code. Ha un debole per i videogiochi giapponesi, ma Kojima proprio non gli sta simpatico. Apprezza i giochi di breve durata, ma poi finisce sempre per iniziarne uno da 40 ore! Dissuadetelo su Facebook, Twitter o su Google Plus.

Flying Wild Dog da lavoro attualmente a 50 persone nel cuore di Varsavia. Non è per niente un indie, ma nemmeno un CD Projeckt; si da il caso che adorino gli FPS sui generis, quelli che escono un po' dal seminato e mischiano un po' le cose.
Hard Reset, il loro primo titolo, era sfrontato e frenetico, un bel biglietto da visita per candidare la software house ad ereditiera del franchise di Shadow Warrior, che aspirava nel frattempo ad un reboot. E dopo il successo del primo capitolo, pochi giorni prima di partire per Los Angeles Flying Wild Dogs ha annunciato Shadow Warrior 2, FPS diretto a PC, Playstation 4 ed Xbox One nel corso del 2016.
Un giro sui social e scopriamo come sia molto atteso, prima di tutto dalla fanbase, quindi dal publisher Devolver Digital che ha dedicato ampia copertura al titolo nel corso dell'E3 2015 e sembra anche dal giapponese che mi sta accanto durante la presentazione, ansioso di scattare delle foto allo schermo con la sua Reflex nonostante stringa tra le mani un press-kit con tutto il materiale visivo e fortunato nel sintetizzare una singola frase detta dagli sviluppatori con un ideogramma. In confronto il mio modo di prendere appunti pare da amanuense...

Cani sciolti

Sarà anche un'Alpha, ma il motore grafico proprietario già dimostra un livello molto elevato. Facciamo i complimenti per quanto riguarda il sistema di illuminazione, le ombre delle torce ed i flash delle armi che stridono. Gli sviluppatori colgono la palla al balzo per descrivere il nuovo sistema di generazione procedurale degli elementi: è una moda attuale (e forse passeggera), ma i Flying Wild Dog pensano che possa rendere ogni esperienza di gioco differente ed incrementare la rigiocabilità. Ci mostrano un filmato in cui ogni aspetto si modifica, non solo il giorno e la notte, ma anche alcuni elementi dell'architettura (una pagoda svettante piuttosto che un giardino), oltre che la posizione ed i punti di respawn dei nemici
Già, i nemici. C'è questa nuova droga denominata Shade, capace di trasformare un essere umano in demone nel giro di mezzo minuto. Ciascuna variante, sempre e comunque un incrocio tra un samurai ed un viscido lumacone, possiede 3 varianti: una base, una un poco più alta ed infine quella Super che spesso funge da mini-boss. Per i boss di fine livello veri e propri il design è originale ed identificato per l'occasione.

A questo punto siamo pronti a vedere il gioco in azione. Ed è un bel vedere: la spada è alternata al fucile d'assalto, un idea che Tomunobu Itagaki sta sperimentando con Devil's Third su Wii U; la visuale in terza persona in Shadow Warrior, però, aggiunge quel tocco in più di velocità ed immersione, sacrificando in parte un certo tecnicismo. Non è un dramma, dato che quanto realizzato da Flying Wild Dogs appare fin da ora divertente ed estremamente vario. Wang, il protagonista confermato in Shadow Warrior 2, salta e piroetta da un tetto all'altro, quindi si butta nei vicoli, affetta qualche demone, poi ritorna con il doppio salto in cima ad un edificio per falcidiare l'orda imminente forte del suo cannone portatile. D'altronde quando puoi scegliere tra 70 armi differenti, ciascuna modificabile raccogliendo pezzi di ricambio, la versatilità nel sistema di sparo e combattimento è garantita.
Shadow Warrior 2 introduce anche una opzione per la cooperativa a 4 giocatori online. Il gioco è lo stesso ("same Wang"), solo che ora si possono presidiare contemporaneamente almeno due differenti punti dello scenario (alquanto vasto), ricongiungendosi infine per lo scontro con il boss. È una cooperativa che, però, dobbiamo ancora ben inquadrare: non vuole insistere troppo sul tatticismo perché il gameplay si concede spesso momenti ignoranti, ma nemmeno vuole essere un vessillo della distruzione totale ed a tutti i costi. Se riusciranno gli sviluppatori a porsi nel mezzo tra questi due estremi, Shadow Warrior 2 guadagnerà altri punti...

Shadow Warrior 2 Shadow Warrior 2 uscirà nel 2016 per i sistemi current gen. Il motore grafico tira un sospiro di sollievo e può compiere un salto di qualità sia nella costruzione di livelli alquanto vasti, sia negli effetti di luce (molto buoni) e particellari. Il gameplay resta nel solco delle radici del franchise: veloce, flessibile e vario nel parco armi. Flying Wild Dog Sembra proseguire nel buon lavoro di reboot della serie cominciato con il primo episodio di 2 anni fa: le aggiunte come la generazione procedurale di alcuni elementi dello scenario è la co-op fino a 4 giocatori non fanno altro che confermare la bravura del team di sviluppo.