Q&A Gamescom 2017 Adesso online

Second sessione di Q&A in diretta da Colonia!

Strange Brigade: il nuovo gioco degli autori di Sniper Elite

Dopo Sniper Elite 4, Rebellion sta per tornare con Strange Brigade, nuova produzione che abbiamo potuto provare all'E3 di Los Angeles.

provato Strange Brigade: il nuovo gioco degli autori di Sniper Elite
Articolo a cura di
    Disponibile per:
  • Pc
  • PS4
  • Xbox One
Tommaso Tommaso "Todd" Montagnoli è un maniaco e devoto videogiocatore da più di vent'anni, feroce appassionato di RPG, strategici e tutto il resto. Le poche ore che non spende giocando le passa fra fumetti, cinema, brit rock e snowboard. Lo trovate su Facebook, Twitter e su MORLU TOTAL GAMING.

Anche quest'anno, come da programma, siamo passati a fare un saluto al booth di Rebellion che, nonostante sia sempre un po' defilato rispetto agli altri, è sempre pieno di allegri avventori. C'è sempre un'aria tranquilla, rilassata, come se fosse un accogliente pub situato alla periferia a nord di Londra. Ci siamo presi una birra in compagnia degli sviluppatori di Rogue Trooper Redux e fatto quattro chiacchiere con i veterani di Sniper Elite, ma il vero motivo della nostra visita era - ovviamente- il nuovissimo Strange Brigade: nuovo titolo action/adeventure in terza persona annunciato solo qualche giorno fa. Il trailer di presentazione ci era piaciuto sin da subito: quattro personaggi carismatici, dallo stile caricaturale e smaccatamente anni '30, che affrontano orde di mummie a profusione, esattamente come farebbe la Lega degli Straordinari Gentlemem. E c'è pure uno speaker radiofonico che commenta le loro gesta in diretta, con toni rigorosamente ironici. L'idea è quella di gettare i quattro eroi nella mischia, cercando di tirarne fuori un PvE esplicitamente pensato per la coop, e quindi perfetto per far baldoria con gli amici. I ragazzi di Rebellion ci sono riusciti, e stanno realizzando un titolo ben congegnato e divertentissimo. Ci sono ovviamente delle imperfezioni, come gli enigmi troppo semplici, (ci sono anche quelli) e soprattutto la mancanza di un PvP. Niente di grave, visto che il titolo è previsto per un generico 2018, e ci sarà ancora tempo per aggiungere nuove modalità.

The Brave and the Bold

L'ambientazione è una sorta di Africa mezza reinventata, che sembra esser mescolata con l'India selvaggia del secondo Indiana Jones. O almeno questa è la mappa che ci è stata mostrata. Gli eroi sono quattro, e rappresentano altrettante classi distinte: c'è il tenente dell'esercito coloniale, che impersona il tiratore scelto, c'è la guardiacaccia che spara con i fucili da cecchino, il gentiluomo ben vestito che conosce la magia, e per concludere, l'ingegnere, che può piazzare trappole a non finire.

Il moveset è parecchio semplice: ogni personaggio può utilizzare due armi (primaria e secondaria), più un attacco melee, una schivata, un dash, ed infine una mossa speciale (utilizzabile solo dopo averla caricata).
Non si salta e non ci si può arrampicare, ma bisogna correre, e anche parecchio, perché il quantitativo dei nemici su schermo è notevolmente alto: le mappe sono molto lineari, ma in alcuni spazi si allargano, diventando proprio come un colosseo, e alle volte sembra di stare in un action/tower-defense alla Orcs Must Die.
Ci sono molti anfratti, cunicoli, corridoi dove è facile ritrovarsi con le spalle al muro, per fortuna c'è anche la possibilità di piazzare trappole o attivare quelle già presenti, come ad esempio le lame trincianti (adattissime per trifolare i nemici). Oltre alla normale attività di sterminio dei nemici, ci toccherà anche di far fronte a qualche enigma, che però non sembrano particolarmente impegnativi, e risultano di conseguenza anche poco interessanti. Peccato, perché un minimo di investimento su questo versante avrebbe sicuramente reso moltissimo in termini di profondità del gamelay.

Niente paura, ora tocca ai nemici: nella nostra prova ne abbiamo visti un paio, anche se nel trailer si riuscivano ad intravederne altri due. Si tratta per la maggior parte di zombie e derivati, con la variante sul tema delle mummie, che sono comunque realizzate in maniera molto dettagliata. Abbiamo visto anche un boss (che gli sviluppatori ci hanno assicurato essere soltanto un mini-boss), che consisteva in un guerriero antico, che somiglia in parte ad un golem non-morto, ed in parte al Dio Anubis. Ci si posta, si scappa e si falciano più nemici possibili, finche non si sblocca l'accesso ad un'area successiva. Si procede a zone fatte a mo' di blocco, il che potrebbe sembrare un po' ripetitivo, e invece, grazie alla simpatica voce narrante e alle numerose cutscenes (davvero ben curate), l'incedere non sembra annoiare affatto, e se consideriamo l'opzione coop, le cose migliorano ancora. Il motore grafico, alias Asura Engine, è proprietario di Rebellion ed è lo stesso utilizzato per il recente Sniper Elite 4; il look complessivo risulta infatti abbastanza simile al titolo appena citato, sennonché in Strange Brigade la resa sembra migliore, e ciò è sicuramente dovuto al design più leggero e scanzonato della produzione.

Strange Brigade Il lavoro che il team Rebellion sta portando avanti con Strange Brigade sembra davvero ottimo: l’idea di base, per quanto non originalissima, funziona e il risultato è un’esperienza fresca e divertente, e oseremmo dire perfetta per la modalità coop. Ci sono alcune storture, come ad esempio l’impossibilità di scavalcare gli ostacoli a piacimento (anche quelli bassi), ed anche l’idea degli enigmi che per ora sembrano troppo poco sviluppati. Inoltre, il titolo sembra suggerire una modalità multiplayer PvP, che però al momento non c’è, ma confidiamo che verrà inserita più avanti. Gli sviluppatori sembrano tenere molto a questo progetto, e questo ci fa molto piacere, ma quando gli abbiamo chiesto una ipotetica data di uscita, questi ci hanno risposto alla maniera dei CD Projekt, ovvero “when it’s ready.”. Rimandiamo quindi le analisi approfondite al prossimo incontro, e speriamo solo che non ci facciano aspettare troppo.

Quanto attendi: Strange Brigade

Media Hype Utenti
Voti Hype totali: 7
57%
nd