Xbox Showcase Gamescom 2017 Oggi alle ore 21:00

Commentiamo in diretta l'evento Gamescom di Microsoft!

E3 2016

Provato Titanfall 2

Al termine di una conferenza abbastanza deludente Electronic Arts tira fuori dal cilindro una versione giocabile di Titanfall 2. Il titolo di Respawn ripropone il vecchio gameplay con qualche novità interessante, basterà a farci appassionare di nuovo?

Vuoi rimanere sempre informato sull'E3 2016? Niente pubblicità: solo tutte le novità dall'evento direttamente nella tua casella di posta!

iscriviti

Titanfall 2 - Anteprima E3 2016

Videoanteprima
Titanfall 2 - Anteprima E3 2016
Articolo a cura di
    Disponibile per:
  • Pc
  • PS4
  • Xbox One

Electronic Arts ha deciso quest'anno di abbandonare fisicamente l'E3 per accaparrarsi uno spazio privato dove far provare in anteprima alcuni dei suoi titoli di punta. Gli sparatutto, ovviamente, erano completamente al centro dell'attenzione e se Battlefield 1 l'ha fatta da padrone mostrando durante la conferenza una grafica sbalorditiva, è stato il reveal di Titanfall 2 a confermarsi come la sorpresa più gradita. Siamo tornati quindi a vestire i panni di IMC e MILITIA in un breve match competitivo, così da avere un'idea più chiara di quello che ci aspetterà nel gioco finale, e vi possiamo assicurare che se vi è piaciuto il primo capitolo, questo secondo episodio non potrà assolutamente deludere le vostre aspettative.

Let's do some Rodeo!

A leggere forum e siti del settore l'hype per Titanfall 2 era sicuramente moderato, ma Vince Zampella sembrava particolarmente impaziente di rivelare al suo pubblico i progressi fatti dalla produzione. Titanfall 2 cerca di porre rimedio agli errori del suo predecessore, proponendo questa volta una quantità di contenuti decisamente più imponente e perdendo la problematica esclusività Microsoft. La prima grossa novità è ovviamente la campagna singleplayer, di cui purtroppo si e visto davvero pochissimo. Un semplice trailer durante la conferenza -trapelato quasi due ore prima del lancio ufficiale- ha mostrato cosa possiamo aspettarci, e ci ha fatto fantasticare su un dualismo pilota/mech che sembra essere diventato il fulcro dell'intera vicenda. Vedremo quindi finalmente le ambientazioni meravigliose adocchiate sui bozzetti presenti nell'artbook di Titanfall, ed entreremo in contatto anche con forme di vita aliene che potrebbero rappresentare una variazione interessante per il gameplay canonico della serie. Il titano mostrato nel trailer, che è lo stesso di cui si era avuto uno sneak peak con il teaser di qualche mese fa, sarà dotato di una possente spada energetica che verrà utilizzata sia per squarciare i titani avversari sia per respingere i proiettili. Gli stessi movimenti dei titani ci sembrano ora molto più fluidi e veloci, lasciando presumere che anche tutte le sessioni a bordo dei colossi avranno un dinamismo differente rispetto al passato. Colonia potrebbe dunque essere il posto ideale per sperimentare sulla pelle queste novità, dato che all'EA Play qui a Los Angeles è stato il multiplayer a farla da padrone, mettendo sul piatto nuove armi, nuovi loadout e titani mai visti prima.

Grapplling Hook

Se avete amato Titanfall e siete rimasti affascinati dal suo gameplay veloce e scattante non dovete temere: Titanfall 2 ci è parso la copia carbone del primo capitolo, sia per quanto riguarda la gestione dei movimenti del pilota sia per il feedback delle armi.Un breve sguardo ai loadout pre-impostati ha messo in mostra una classe d'assalto, un cecchino e una classe dedita agli agguati. Il primo di questi personaggi aveva però una skin da androide, segno che Titanfall 2 non vedrà solo piloti in carne ed ossa darsele di santa ragione, ma anche l'intelligenza artificiale, finalmente, sarà pienamente coinvolta negli scontri. La novità più grossa nel gameplay è da ricercarsi nelle abilità attive dei piloti, che ora permettono un controllo molto più preciso delle mappe e una mobilità senza precedenti. Pad alla mano i doppi salti, i wallrun e le acrobazie sono rimaste esattamente le medesime, ma l'introduzione del rampino aggiunge un nuovo livello alla spazialità delle mappe. Questo gadget può essere usato ovunque, agganciandolo ai muri o ai tetti per attaccare dall'alto, o viceversa sparandolo verso terra per accelerare la discesa e ridurre il tempo in cui si rimane sospesi in aria. Arrivati sulla strada ci si può come sempre affacciare dalle coperture e fare fuoco sporgendosi con un comodo lean automatico, tentando di evitare il marasma di esplosioni e proiettili che riempiono lo schermo.

Nella semplice modalità PvP(vE) nella quale siamo stati coinvolti dovevamo distruggere Grunt e Spectre e uccidere possibilmente anche i piloti nemici, con punti extra da guadagnare per quelli marchiati da speciali taglie. Il tutto è riconducibile a una semplice variante di Cacciatore di Piloti, ma il numero di nemici ci è sembrato nettamente superiore rispetto al passato, così come la loro pericolosità. Oltre al rampino abbiamo poi visto in azione un pugnale sonico, grazie al quale lanciare un impulso per vedere i nemici attraverso le pareti, e un'altra abilità capace di creare un nostro clone per confondere gli avversari. Non ci troviamo di fronte a skill innovative o particolarmente originali, e nel complesso queste abilità secondarie avranno un impatto sicuramente inferiore rispetto al rampino, che facilita enormemente alcune manovre ben conosciute dai veterani. Agganciare un titano per fare un rodeo ora è estremamente semplice, e la velocità degli spostamenti è aumentata a tal punto che cecchini e razzi non rappresentano più una minaccia significativa. Non ci è stato possibile poi scoprire nulla circa a eventuali carte o power up da aggiungere prima del match, anche se la nuova interfaccia, molto più pulita, sembra lasciare intendere che le abilità fisse andranno a rimpiazzare totalmente i vecchi bonus da raccogliere a fine partita. Il caricamento e il richiamo dei titani avviene invece in maniera identica a quanto visto nel primo capitolo, senza nulla di rilevante da segnalare. Interessanti i due nuovi titani provati. Il primo titano era un mech pesante e corazzato chiamato Scorch, dotato di lanciagranate e di un colpo poderoso da scagliare in linea retta sul terreno, capace di disintegrare piloti e danneggiare seriamente i titani avversari grazie a un'eruzione energetica dal terreno. La seconda macchina a disposizione invece ci ha esaltato come pochi, e il cannone a ioni che si portava appresso poteva caricare uno speciale raggio distruttivo da sparare dal centro del petto, talmente potente da distruggere in un colpo solo un titano avversario. Tutte le novità viste quest'oggi ci sono sembrate interessanti ma marginali per l'esperienza di gioco classica di Titanfall: una scelta allineata con COD, che, per quanto visto fino ad oggi, sembra voler proseguire sui canoni standard della serie.

Prima di avere un'idea più chiara in merito tuttavia sarà necessario passare del tempo assieme al progetto di Respawn Entertainment, e sviscerare tutte le modalità e i loadout ancora non annunciati. Per quanto concerne infine il comparto tecnico e il design delle mappe non ci sono stati passi avanti davvero significativi. Nonostante un maggior numero di effetti a schermo, tuttavia, i sessanta frame sono risultati granitici su Ps4.

Titanfall 2 Aspettavamo con ansia il reveal di Titanfall 2 e la nostra prova all’EA Play non ha assolutamente deluso le aspettative. Il titolo di Vince Zampella ha tutto quello che ci ha fatto innamorare del brand lo scorso anno, con l’aggiunta di qualche piccola novità capace di variare leggermente il gameplay. Prima di addentare qualcosa di più succulento dovremo con tutta probabilità attendere la Gamescom di Colonia, dove ne sapremo di più circa la campagna singleplayer, le nuovi classi e i titani non ancora annunciati. Per ora dall’E3 ne usciamo con pochissime informazioni extra tra le mani, speriamo solo che l’attesa venga in futuro ripagata a dovere.

Che voto dai a: Titanfall 2

Media Voto Utenti
Voti totali: 71
8
nd