Total War Warhammer: gli Elfi Silvani provati in anteprima

Una nuova razza si sta per affacciare sul mondo di Total War Warhammer. Abbiamo provato i Wood Elves in anteprima negli studi di Creative Assembly.

provato Total War Warhammer: gli Elfi Silvani provati in anteprima
Articolo a cura di
    Disponibile per:
  • Pc

C'erano diversi dubbi riguardo la scelta di Creative Assembly di infarcire Total War Warhammer con una quantità di DLC impressionante, soprattutto visto il prezzo non esattamente a buon mercato dei contenuti aggiuntivi. I primi feedback ricevuti dalle community avevano paventato un percorso difficile per il team, e l'idea che alcune razze venissero strappate dal gioco completo per essere vendute in seguito come pacchetti extra non riusciva proprio ad essere digerita dalla fanbase. Quando il titolo è giunto sugli scaffali, e i giocatori hanno potuto saggiarne le qualità, tutti i dubbi e le perplessità sono magicamente svaniti. Il merito va ovviamente alla completezza del pacchetto iniziale che, con le sole cinque razze annesse, è stato in grado di garantire centinaia di ore di gioco e di giustificare ogni singolo centesimo di spesa. Un problema che sembrava invalicabile è divenuto un'onda da cavalcare e Creative Assembly ha iniziato a sfornare eserciti, unità extra e persino mini campagne con una regolarità incredibile, tanto da rivaleggiare con i MOBA per la frequenza degli aggiornamenti. Ad oggi ai nani, ai greenskin, ai conti vampiro e all'impero si sono aggiunti Chaos e Beastmen, ma non sono mancati nuovi eroi e nuove truppe anche per tutti gli eserciti preesistenti. Siamo quindi volati a Londra per scoprire cosa ci aspetta in futuro e quali sono i piani della compagnia per i mesi a venire.

Un successo inaspettato?

Il DLC dei Beastmen uscito qualche mese fa è stato in assoluto il contenuto aggiuntivo di maggior successo per Creative Assembly, accolto da pubblico e critica in maniera più che positiva. Le statistiche sui tempi di utilizzo hanno mostrato chiaramente come i giocatori abbiano amato la campagna proposta, indicando una precisa via da seguire per il team di sviluppo per tutti i DLC futuri. Creative ha quindi deciso di continuare a offrire razze nuove con nuove mappe annesse e, nel giro di qualche settimana, potremo finalmente mettere le mani anche sui Wood Elves e la maestosa foresta di Athel Loren. Come da tradizione ci troveremo per le mani modelli costruiti completamente da zero, truppe mai viste prima e, ovviamente, anche nuove meccaniche per ciò che concerne la gestione delle città e dei modi di reclutamento degli Asrai. Era scontato e prevedibile che dopo i Beastmen gli elfi facessero la loro comparsa, anticipando di qualche mese l'arrivo del nuovo continente Ulthuan previsto con il prossimo capitolo, e Creative si è prodigata a costruire una storia che facesse scontrare le due fazioni tra di loro, coinvolgendo ovviamente anche gli imperiali, i nani e i bretonniani. Pure i conti vampiro nella nuova mappa avranno una zona dedicata, e siamo molto curiosi di vedere come la storia si svilupperà questa volta. Non contenti di iniettare nel gioco decine di nuove unità, gli sviluppatori hanno poi deciso di disegnare nuovi racconti basati sui campioni dei reggimenti, di dare ai giocatori personaggi iconici a cui affezionarsi e con i quali stringere un vero e proprio legame. Questa volta i pilastri dell'esercito silvano saranno Orion, il sovrano delle foreste, e Durthu, un immenso uomo albero potentissimo in corpo a corpo. Purtroppo abbiamo cattive notizie per chi già fremeva all'idea di poter giocare con Naestra e Arahan: le due sorelle e il loro drago non saranno incluse nel pacchetto, perché, a detta degli sviluppatori, ricalcano meccaniche di altri eroi già visti in precedenza in altri eserciti. Quello che Creative Assembly cerca di fare con ogni DLC non è solo di aggiungere contenuti inediti ma anche diversificare il gameplay, offrendo agli appassionati esperienze nuove.
L'esercito degli elfi silvani cade quindi a fagiolo, essendo l'armata con la maggior potenza di tiro in assoluto e avendo a disposizione una buona quantità di unità uniche. Gli elfi sono abili condottieri e poderosi arcieri ma la scarsa armatura li costringe a tattiche mordi e fuggi, caricando il nemico con le aquile o con la cavalleria in sella ai cervi, oppure tendendo imboscate dalle alture. Molti degli eroi degli elfi silvani avranno infatti la possibilità di continuare a sparare dalle foreste, rimanendo comunque nascosti alla vista degli avversari; una meccanica inedita che aggiunge ulteriori livelli di strategia alle battaglie.
Non mancano poi le truppe elité, atte a supportare il grosso dell'esercito, con draghi delle foreste e uomini albero. Anche la magia delle foreste è presente, con incantesimi discretamente potenti e dall'ottima gittata.

Restando in tema di magie, Orion è diventato una sorta di macchina da assedio, grazie alla possibilità di far piovere colpi in una determinata area e di evocare i suoi mastini direttamente in combattimento. In questo caso Creative si è presa qualche licenza, ridisegnando i segugi come bestie eteree utili solo a creare scompiglio tra le fila nemiche.
Una scelta necessaria per lasciare una determinata identità a un esercito che tenterà in tutti i modi di non essere coinvolto nel corpo a corpo. Le Eternal Guards potranno essere usate come muro contro le cariche nemiche mentre le Sister of Thorn lanceranno magie dalle loro cavalcature colpendo le retrovie. Gli arcieri più abili dei Wood Elves potranno infine tirare in movimento, un'abilità esclusiva per questo esercito.
Guardando i potenziamenti delle città troviamo poi la possibilità di comprare nuove tipologie di frecce grazie alle quali potenziare le truppe base. Punte incendiarie, avvelenate e dal danno aumentato sono solo alcuni degli esempi a nostra disposizione, ma molti altri si sbloccheranno proseguendo nella campagna e aumentando i Tier degli accampamenti. Espandere l'esercito inoltre non sarà una cosa semplice, dato che l'ambra è stata aggiunta come materia prima per reclutare i mostri più massicci: una risorsa ottenibile principalmente grazie alla cattura delle fortificazioni nemiche, soluzione che offrirà il pretesto per spingersi oltre i nostri domini e attaccare le popolazioni limitrofe.

La battaglia di Silver Spire

Oltre a una panoramica sull'armata, che andremo ad approfondire con una recensione quando il DLC sarà disponibile a dicembre, abbiamo avuto modo di provare in prima persona la battaglia di Silver Spire, una missione singola che ci ha visto contrapposti a un distaccamento di uomini bestia. Con questa missione singola Creative Assembly ha cercato di farci capire al meglio il modo di giocare dei Wood Elves e la battaglia si è dimostrata interessante e ben articolata. Gli uomini bestia avevano il compito di sterminare gli elfi e contaminare un pozzo magico, mentre due schieramenti di elf presenti (uno controllato dall'IA e uno dal giocatore) dovevano difendere il luogo sacro da un assalto frontale e da un attacco dalle retrovie contemporaneamente. Uno dei vantaggi dei Wood Elves è la possibilità di posizionare arcieri e scout (il grosso dell'esercito) al di fuori della zona di schieramento iniziale, potendo così sfruttare un vantaggio tattico non indifferente.

A complicare le cose tuttavia c'era una sorta di barriera magica che assorbiva tutti i danni ricevuti dal nemico a intervalli regolari, richiedendo di attaccare per pochi secondi e poi ritirarsi velocemente, mentre Ungor e chaos spawn straziavano le carni dei pochi che rimanevano indietro. Un assaggio interessante di una delle tantissime missioni preimpostante che andremo a trovare nella versione completa del gioco.

Total War Warhammer In attesa del continente di Ulthuan, che aprirà ufficialmente la seconda stagione di Total War Warhammer, e della nuova edizione con i Bretonniani in arrivo a Febbraio 2017, Creative Assembly sta preparando un DLC carico di nuovi contenuti per tutti i possessori del gioco. I Wood Elves arriveranno sui server nel mese di dicembre, portando diverse novità interessanti per ciò che concerne le meccaniche e le strategie da adottare in Battaglia. Ancora una volta incentrato principalmente sul single player, questo contenuto extra ci darà accesso a Orion e Durthu, a tutte le unità degli elfi silvani più importanti e a una nuova campagna dedicata nella foresta di Loren. Le premesse sono quelle di un altro DLC eccellente, tra poche settimane speriamo di poterlo confermare con la nostra recensione.