GamesCom 2016
GamesCom 2016 Dal 17/08/2016 al 21/08/2016

Tutte le notizie, gli articoli ed i video comodamente organizzati nella pagina evento

GamesCom 2016

Provato Watch Dogs 2 - Bounty Hunter (PvP)

Alla Gamescom di Colonia, Ubisoft ha annunciato la nuova modalità PvP di Watch Dogs 2, denominata Bounty Hunter. L'abbiamo provata.

Watch Dogs 2 - Multiplayer

Videoanteprima
Watch Dogs 2 - Multiplayer
Articolo a cura di
    Disponibile per:
  • Pc
  • PS4
  • Xbox One
Tommaso Tommaso "Todd" Montagnoli è un maniaco e devoto videogiocatore da più di vent'anni, feroce appassionato di RPG, strategici e tutto il resto. Le poche ore che non spende giocando le passa fra fumetti, cinema, brit rock e snowboard. Lo trovate su Facebook, Twitter e su MORLU TOTAL GAMING.

Aiden Pearce era un tipo tosto, uno di quelli che non vorresti mai incontrare in un vicolo, mentre torni a casa di sera dopo aver bevuto un po' troppo, eppure diciamocelo: il bel tenebroso è un profilo psicologico di cui i personaggi dei videogames hanno abusato fin troppo e a molti di noi, infatti, quell'aria sconsolata e rabbiosa alla fine ci ha stufato. Meglio il carattere scherzoso e un po' "cazzone" del nostro nuovo amico Marcus Holloway, protagonista indiscusso di Watch Dogs 2, che con il suo iconico accento alla Eddie Murphy si prepara ad accompagnarci nella fresca e scintillante San Francisco. Come è già accaduto in passato, anche per questo nuovo capitolo ci sono in ballo grandi aspettative da parte del pubblico, ma a quanto visto sino ad ora, Ubisoft sembra andare nella direzione giusta. Allo scorso E3 avevamo già avuto modo di esplorare velocemente la nuova location, compiacendoci della sua atmosfera inedita e piacevolmente energica, ed assaggiando infine anche qualche pezzetto della campagna principale, tutto è filato liscio come l'olio. Quando però, sul fronte del multiplayer, abbiamo intuito che non ci sarebbero stati i minigame AR (ve lo ricordate Carmageddon?), ci siamo subito chiesti se il team di sviluppo non stesse tramando qualcosa di nuovo. Così è stato, ed ecco che qui alla Gamescom di Colonia ci viene mostrata una nuova modalità PvP, che ha come obiettivo quello di integrarsi con la stessa modalità co-op e con la campagna principale, ampliando -non di poco- l'offerta ludica del prossimo Watch Dogs. Una breve presentazione a porte chiuse è stata sufficiente a farci comprendere di che si tratta, ed eccola qui, pronta per voi: la modalità Bounty Hunter!

Occhio alle Stelle!

Nel booth di Ubisoft, per essere più precisi in una delle sue stanze, si entrava a piccoli gruppi e tutti rigorosamente all'oscuro di cosa avremmo visto. Una volta all'interno un gentile sviluppatore ha cominciato a spiegarci come si sarebbe svolta la nostra prova e, man mano che parlava, i nostri occhi si illuminavano di un misto fra gioia e scalpitante curiosità. Ci viene detto che si tratta di una modalità nuova, pensata per essere fruita da quattro giocatori alla volta, integrata in maniera totalmente fluida con la campagna principale o con le missioni in co-op (in poche parole, seamless). Si tratta di un mix fra quanto già visto nel primo episodio e un nuovo sistema di vere e proprie invasioni, articolato a dovere, con tanto di leaderboards al seguito (qualcuno ha detto Dark Souls?). A questo punto dovreste avere già chiaro di cosa si tratta, ma vogliamo comunque scendere di più nel dettaglio. Ci sono due modi per essere invasi dagli altri giocatori: nel primo, basterà -letteralmente- far casino in giro per la mappa, fino a raggiungere il massimo livello di allerta delle forze dell'ordine, nel secondo, invece, si potrà semplicemente attivare la suddetta modalità da un apposito menu presente sul nostro immancabile smartphone. In entrambi i casi si viene invasi da un massimo di tre giocatori, in maniera completamente silenziosa ed indolore, almeno fino a che non ci si incontra con i nostri avversari. Lì scatta il vero putiferio, perché lo scopo dei nemici sarà semplicemente quello di ucciderci con ogni mezzo possibile, e ciò si traduce in un divertentissimo caos elevato alla nona, con inseguimenti a destra e a manca, e sparatorie in mezzo ai civili. Colui che viene invaso non avrà certo vita facile, perché dovrà resistere per più tempo possibile, o, in alternativa, uccidere i cacciatori di taglie, tenendo però presente che dovrà fronteggiare anche le orde della stessa polizia, il tutto restando sempre ben visibile sulla minimappa nemica. Tre contro uno, si sa, non è una passeggiata, ecco perché sarà possibile giocarsela anche 2v2, magari grazie al nostro fidato compagno di co-op, che per l'occasione avrà l'arduo compito di difendere "la preda". In più, come vi accennavamo poc'anzi, sono previste ricompense per i vincitori, che vanno dal semplice punteggio da esibire nelle classifiche, agli oggetti in-game (probabilmente dal valore esclusivamente cosmetico). Questa è solo la parte teorica, ed ora non ci resta che raccontarvi nel dettaglio la nostra esperienza. Innanzitutto vi diciamo che il caos che si genera nel 3v1 è davvero esagerato, e in questo caso, il termine "esagerato" ha un'accezione positiva.

Già, perché grazie al nuovo modello di guida, più svelto ed agile, gli inseguimenti diventano davvero rocamboleschi e frenetici, e dal tipico momento-autoscontro si passa facilmente ad una scena alla Dukes of Hazzard in mezzo alle foreste, con proiettili che volano da tutte le parti ed esplosioni come fosse il 4 luglio. Semplice ed efficace, penserete voi, ed infatti lo è: un bel modo per godersi il multiplayer, in maniera spensierata e senza troppo impegno, ma nulla toglie che la modalità Bounty Hunter possa anche esser presa più seriamente, magari ad alti livelli, e chissà che Ubisoft non decida di inserire ricompense rare o esclusive, così da innalzare ancora il livello di sfida.

Watch Dogs 2 Concludendo, la nostra prova ci ha lasciati soddisfatti e sicuramente divertiti, anche se, a dirla tutta, qualche difettuccio lo abbiamo trovato: non si tratta di qualcosa inerente alla modalità Bounty Hunters, piuttosto ci riferiamo al comparto tecnico, che ancora scivola in più di un’occasione, e ancor di più per via dei vari bug che invadono il titolo. Certo, si trattava di una versione non definitiva del codice, e ad essere sinceri alcuni glitch hanno addirittura reso più comica la nostra esperienza, ma ci auguriamo comunque che Ubisoft riesca a risolvere in tempo queste piccole imperfezioni. Restiamo comnque più che positivi su Watch Dogs 2: c’è ancora un po’ di tempo del 15 novembre, e magari, le sorprese che ci attendono nel multiplayer non sono finite qui...

Che voto dai a: Watch Dogs 2

Media Voto Utenti
Voti totali: 72
6.7
nd