(Dis)Comfort Zone: Outlast 2 Oggi alle ore 21:00

Primo episodio della dis)Comfort Zone dedicata ad Outlast 2!

Recensione 999 The Novel

Un romanzo interattivo estratto dal gioco che ha furoreggiato su DS

Versione analizzata: iPhone
recensione 999 The Novel
Articolo a cura di
    Disponibile per:
  • iPhone
  • iPad
Davide Leoni Davide Leoni I videogiochi entrano nella sua vita alla fine degli anni ’80, ai tempi del primo incontro con Super Mario Bros, e ancora oggi ne fanno stabilmente parte, dopo più di 20 anni. Pregi e difetti: riesce a terminare Super Mario Bros 3 in meno di otto minuti ma non ha mai finito Final Fight con un credito... ci sta ancora provando. Lo potete seguire su Facebook e su Google Plus

999 (conosciuto anche come 999: Nine Hours, Nine Persons, Nine Doors) è una visual novel pubblicata in Giappone su Nintendo DS nel 2009, che segue il filone inaugurato da titoli come Ace Attorney e Hotel Dusk, ripreso poi più recente da Danganronpa e relativo seguito. Il titolo originale è ricordato per una trama solida, una narrazione eccellente e per i suoi enigmi complessi e accattivanti: qui arriva la prima brutta notizia, poiché gli elementi riguardanti il gameplay sono stati rimossi dal porting per iOS.
La versione per iPhone e iPad di 999 si presenta essenzialmente come un romanzo interattivo: non ci sono puzzle da risolvere, ma in compenso saremo chiamati a prendere decisioni che influenzeranno la trama e ci mostreranno una delle sei conclusioni differenti.

Il diavolo e l’acqua santa

E’ difficile parlare di 999 The Novel, giacché a conti fatti non ci troviamo di fronte ad un videogioco, quanto a un vero e proprio libro virtuale. La trama (ricca di tensione e colpi di scena) mette il giocatore nei panni di Junpei, adolescente che un bel giorno si sveglia con un fortissimo mal di testa (no, le dieci pinte di birre bevute al compleanno dell’amico Keisuke non c’entrano) nella buia cabina di una nave. Il ragazzino non ricorda nulla, ma fin da subito nota qualcosa di strano: il suo polso è agghindato da un curioso orologio che segna continuamente le ore cinque. Che cosa rappresenta quest’accessorio? E quali sono i misteri dietro il misterioso quadrante animato? Belle domande, che troveranno risposta nel corso della narrazione.
Le atmosfere di 999 ricordano quelle di film come L’Enigmista, Saw, The Cube e REC, classici del genere teen-horror, ma non mancano collegamenti e citazioni tratte dalle opere di scrittori “classici” come Agatha Christie, Isaac Asimov, Stephen King e Bram Stoker. Junpei scoprirà presto di non essere solo all’interno della nave, tanto è vero che altri otto comprimari faranno quasi subito la loro comparsa in quello che si rivela essere un gioco perverso messo in piedi dal malvagio Dottor Zero, mente mefistofelica nascosta dietro una maschera antigas.

Come abbiamo già detto in apertura, questo porting non presenta enigmi e puzzle di alcun tipo, tutta la componente concernente il gameplay è stata eliminata in favore della pura e semplice narrazione. Ci troveremo quindi a leggere tonnellate di righe di testo con la sola possibilità di fare alcune scelte, come ad esempio portare a morte certa determinati eroi oppure scegliere una direzione piuttosto che un'altra. Junpei dovrà fare i conti con situazioni dolorose e particolarmente drammatiche: i vari ragazzi svilupperanno, infatti, un rapporto affettivo molto profondo e non sarà facile prendere decisioni che ci costringeranno a lasciare indietro qualcuno. 999 presenta sei diversi finali (cinque positivi e uno profondamente negativo), e questo spinge il giocatore a rileggere il romanzo più e più volte in modo da comprendere bene i vari epiloghi che riguardano i protagonisti.
È difficile paragonare la versione originale con quella per iOS, dato che senza la componente ludica viene a mancare buona parte dell'interattività . Eppure gli sviluppatori hanno fatto una scelta coraggiosa, a sicuramente da rispettare: a sopperire alla mancanza di enigmi e fasi esplorative troviamo infatti una trama ben raccontata, con uno sviluppo particolarmente ricco che alla fine del romanzo ci lascerà con ben più di un interrogativo.
I colpi di scena sono all’ordine del giorno e i (tantissimi) dialoghi sono ben scritti, con descrizioni particolareggiate di oggetti, luoghi, personaggi e situazioni. Arrivati a questo punto, dobbiamo necessariamente mettere in guardia i lettori: tutti i testi sono tradotti unicamente in inglese, questo si rivela un forte limite per chi non conosce bene la lingua. Oltretutto, le atmosfere “mature” richiedono un discreto sforzo da parte del lettore, che dovrà calarsi mentalmente in situazioni noir e dalle tinte oscure. Non si tratta certo di un prodotto per tutti.

Passando all’aspetto tecnico, sicuramente da lodare il design dei personaggi: niente di particolarmente originale, ma si nota comunque una certa cura nel caratterizzare i vari protagonisti dell’avventura. Molto ricchi i fondali, statici e animati, che accompagnano la narrazione, anche se sono più spogli rispetto all’edizione per DS. Un piccolo appunto per quanto riguardo alla leggibilità dei testi: 999 è disponibile in due edizioni, una per iPhone e una ottimizzata per iPad: nel primo caso le scritte su schermo sono eccessivamente piccole e senza alcuna possibilità di zoom. L’aspetto estetico, la grafica e i colori sono esattamente gli stessi su entrambi i device, se potete però consigliamo di acquistare l’app per il tablet; i vostri occhi vi ringrazieranno.

999 The Novel 999 The Novel è certamente un buon prodotto, curato, ben strutturato e ricco d'atmosfera. Rimossa completamente la componente ludica dell'edizione DS, resta un romanzo interattivo che propone una storia avvincente, piena di citazioni, con una trama sapientemente scritta e una narrazione ben dosata. Il prezzo non è dei più bassi; un vero peccato inoltre che l’applicazione non sia universale. Ricordiamo anche che tutti i testi sono in inglese, prestate quindi attenzione a questi fattori prima di un eventuale acquisto. Da parte nostra ci sentiamo di promuovere questo esperimento: opere del genere ben si prestano a essere fruite in mobilità, e la qualità del racconto ci ha lasciati veramente soddisfatti.

7

Che voto dai a: 999 The Novel

Media Voto Utenti
Voti totali: 0
ND.
nd