Xbox Showcase Gamescom 2017 Adesso online

Commentiamo in diretta l'evento Gamescom di Microsoft!

Recensione Angry Birds Rio

I pennuti di Rovio in una missione per salvare le star del film Rio

Versione analizzata: iPhone
recensione Angry Birds Rio
Articolo a cura di
    Disponibile per:
  • iPhone
  • iPad
Adriano Della Corte Adriano Della Corte Da quando ha ricevuto in regalo il suo primo Gameboy all'età di 5 anni, non ha mai smesso di giocare. Grande appassionato di platform e di epiche avventure. Cercatelo su Twitter e su Google Plus.

Che Angry Birds sia un fenomeno rivoluzionario all'interno del mercato videoludico attuale è ormai un dato di fatto: chi avrebbe mai pensato, una decina di anni fa, che un titolo venduto a meno di un Euro raggiungesse un successo enorme in termini di fama e vendite? Ad oggi il piccolo gioiellino di Rovio è stato scaricato più di 100 milioni di volte, e qualcuno sostiene addirittura che ci troviamo di fronte ad un "Super Mario Bros" dell'era mobile.
Che sia vero oppure no, è comunque innegabile che i pennuti arrabbiati siano alla mercé di chiunque possieda un dispositivo mobile, in veste classica, "stagionale" con l'edizione Season (che omaggia le più importanti ricorrenze sul calendario), e oggi anche per chi ama i film d'animazione. Si, perchè ora è possibile scaricare Angry Birds Rio, frutto della collaborazione della software house svedese con 20th Century Fox, major cinematografica che ad Aprile distribuirà nelle sale "Rio". La pellicola parla dell'avventura di un raro pappagallo blu, e di sicuro tra i due tipi di volatili l'intesa è assicurata. Ma la domanda sorge spontanea: abbiamo davvero bisogno di acquistare l'ennesimo Angry Birds?

Pseudo Sequel

E' inutile giraci attorno: Angry Birds Rio offre esattamente le stesse dinamiche di gioco del titolo originale. Per chi ancora non conoscesse il genere, stiamo parlando di un arcade in cui in ogni livello dovremo catapultare alcuni uccellini contro fortini realizzati con vari materiali. Uno stage è superato quando con i nostri "proiettili" (tutti dotati di piume), riusciremo a colpire gli obiettivi protetti dalle varie impalcature. Un sistema a punti ci assegnerà da una a tre stelline, e non mancano oggetti esclusivi da raccogliere sfruttando le nostre abilità nella mira.
Ad Angry Birds Rio si gioca praticamente come al titolo che ha dato il via alla serie, ma la sensazione che si ha appena poggiate le dita sul touch screen è quella di trovarsi di fronte ad una versione profondamente migliorata. Le limature si notano già nell'interfaccia di gioco, ora visivamente più accattivante: i menù e le schermate enfatizzano meglio i risultati ottenuti, con animazioni ed effetti inediti. Per quanto riguarda il gameplay, al posto dei maialini verdi, acerrimi nemici nelle passate versioni, ci saranno nuovi obiettivi: uccellini rinchiusi in gabbia da liberare nel primo mondo di gioco, e odiose scimmiette da eliminare nel secondo. Rio offre attualmente 60 livelli inediti, che all'occhio di un giocatore veterano della serie appaiono davvero ben realizzati. Il titolo offre infatti una selezione davvero variegata di stage, che richiedono di fatto di attuare strategie sempre differenti. Alcuni quadri richiederanno il pugno di ferro, e dovrete scagliare i volati con decisione contro le strutture, mentre altri richiederanno lanci più ragionati. Basterà un colpo ben assestato in un punto preciso per innescare una reazione a catena che ci permetterà in quattro e quattr'otto di portare a casa il risultato. Altra novità è l'introduzione di un boss alla fine dell'avventura: ci ritroveremo a scagliare i nostri pennuti contro il cattivo del film animato. Il replay value è poi garantito non solo dalla presenza del ranking, ma anche da 30 frutti abilmente nascosti negli stage.
60 livelli divisi in due ambientazioni diverse (un angusto hangar, e la giungla amazzonica) non sono pochi, ma attraverso il menù di gioco è già possibile osservare i piani futuri che Rovio ha in serbo per gli acquirenti di questa versione. Aggiornamenti gratuiti previsti per Maggio, Luglio, Ottobre e Novembre faranno salire notevolmente il numero di stage totali.
Anche a livello tecnico, Angry Birds Rio introduce alcune novità davvero niente male. I fondali dei livelli sono ora molto più dettagliati: realizzati con una discreta cura nei particolari, fanno bella mostra anche di diversi livelli di parallasse, per una profondità del campo di gioco. Trovandoci in trasferta a Rio de Janeiro, anche i colori non potevano che essere vivaci e sprizzanti, sullo schermo del nostro smartphone.

Angry Birds Rio Dopo centinaia e centinaia di livelli giocati con Angry Birds e Angry Birds Seasons, questi ulteriori 60 quadri presenti in Angry Birds Rio non sono di certo una rivoluzione nella formula creata da Rovio. Stesso identico gameplay, associato a qualche variante e miglioria, soprattutto nella cura del level design e in un comparto tecnico aggiornato e maggiormente curato. La software house ha dunque giocato ancora sul sicuro: i fedelissimi che in questi mesi non si sono ancora stancati di fiondare uccellini a destra e a manca, in Rio si ritroveranno a casa. Certo che tra gli aggiornamenti gratuiti previsti tra questa App e Seasons si rischia un'overdose di penne e piume! L'acquisto è dunque da ponderare a seconda delle proprie esigenze. Resti alla larga chi non ha apprezzato il titolo originale: nulla di ciò che è cambiato potrà mai fargli cambiare idea. Chi invece si avvicina per la prima volta ad Angry Birds, deve considerare che Rio, venduto allo stesso prezzo degli altri esponenti della serie, è sicuramente il titolo più curato e sostanzioso.

8

Che voto dai a: Angry Birds Rio

Media Voto Utenti
Voti totali: 26
7.3
nd