Recensione Captain America: The Winter Soldier

Gameloft ci propone il tie-in videoludico del film di Cap

Versione analizzata: iPhone
recensione Captain America: The Winter Soldier
Articolo a cura di
    Disponibile per:
  • iPhone
  • iPad
  • Mobile Gaming
  • Pc
Davide Leoni Davide Leoni I videogiochi entrano nella sua vita alla fine degli anni ’80, ai tempi del primo incontro con Super Mario Bros, e ancora oggi ne fanno stabilmente parte, dopo più di 20 anni. Pregi e difetti: riesce a terminare Super Mario Bros 3 in meno di otto minuti ma non ha mai finito Final Fight con un credito... ci sta ancora provando. Lo potete seguire su Facebook e su Google Plus

In contemporanea con l’uscita di Capitan America Il Soldato d’Inverno nelle sale cinematografiche, Gameloft pubblica su App Store il videogioco ufficiale del film. La casa francese ha stretto già da qualche tempo un proficuo accordo con la Marvel: grazie a questa partnership abbiamo già visto su smartphone e tablet i tie-in di Thor e Iron Man 3, e a breve arriverà anche il videogame basato su The Amazing Spider-Man 2. Adesso però concentriamoci su The Winter Soldier, un gioco d’azione solido e ben costruito, forse non propriamente in linea con le atmosfere della pellicola, quanto con quelle dell’omonima miniserie a fumetti.

Il soldato d'inverno

The Winter Soldier è un gioco d’azione 3D con visuale isometrica che ci mette nei panni di Steve Rogers, in altre parole Capitan America, uno dei supereroi più amati di tutti i tempi. Insieme ai compagni dello S.H.I.E.L.D. dovremo sgominare una banda criminale che ha messo in serio pericolo la sicurezza del pianeta. Lungo tutta l’avventura ci troveremo a faccia a faccia con i peggiori super criminali della galassia. Qualche nome? Re Cobra, Cervone e Taskmaster: personaggi noti a tutti gli appassionati di fumetti. La trama, non particolarmente originale a dire il vero, è scritta in collaborazione con Christos Gage, noto autore della scuderia Marvel Comics.

La campagna single player si snoda lungo una serie di missioni (ben 100) durante le quali dovremo “menare le mani” ed eliminare tutta la feccia che infesta la città. Il giocatore si muoverà lungo binari predefiniti (niente esplorazione libera, purtroppo) lungo i quali incontrerà spesso degli sgherri da zittire. Molto ben strutturato il sistema di combattimento: Capitan America può usare pugni o armi speciali (come le granate) oltre ovviamente al fedelissimo scudo da lanciare come un frisbee. Le battaglie si rivelano forse troppo facili per colpa di un’intelligenza artificiale non proprio evoluta: spesso e volentieri i nemici staranno fermi a incassare i colpi e solo raramente proveranno a controbattere le vostre mosse. Si tratta, con ogni probabilità, di una scelta ben precisa per rendere il gioco accessibile a tutti, anche se forse meccaniche di gameplay più elaborate non avrebbero guastato.
Ad accompagnare Capitan America nella sua guerra troveremo i vari membri dell’agenzia S.H.I.E.L.D, sempre pronti a darci una mano nelle situazioni di emergenza, intervenendo come supporto nelle sfide contro boss e miniboss per esempio. Il gioco presenta anche una minima componente strategica, che si esaurisce nella scelta delle armi più adatte per determinati nemici o nella disposizione dei propri compagni sulla mappa, ma certamente la vera natura del titolo è decisamente più votata all’azione, e si vede.

The Winter Soldier non è un gioco free to play (costa 2,69 euro) ma presenta le ormai immancabili microtransazioni: tramite moneta reale potremo acquistare potenziamenti, energia extra, costumi, armi e nuovi alleati per il nostro team. Se non vogliamo mettere mano al portafoglio, è comunque possibile fare acquisti tramite i lingotti virtuali che guadagneremo portando a termine le varie missioni. Il gioco si dimostra piuttosto generoso in questo senso e raramente la nostra scorta di dobloni terminerà, permettendoci effettivamente di comprare molti contenuti. La scelta di pagare per i contenuti aggiuntivi sarà solo nostra, è bene chiarire che da questo punto di vista il gioco non è particolarmente pressante.
La campagna vi porterà via almeno dieci ore per essere portata a termine: gli eventi speciali inoltre garantiscono ricompense di vario tipo (sfondi e video, principalmente, ma anche nuove abilità, costumi e armi esclusive), mentre il multiplayer è piuttosto limitato: è presente solamente la modalità Arena che offre una serie di scontri simulati con altri clan: vittorie e sconfitte sono puramente casuali, dato che non è possibile intervenire in alcun modo nelle sfide, se non potenziando i propri personaggio. Segnaliamo inoltre la necessità di essere sempre connessi per giocare: anche per avviare una partita in singolo è necessario avere una connessione dati attiva (3G/4G o Wi-Fi), poiché l’applicazione scarica e sincronizza continuamente dati e contenuti.

Sotto il profilo tecnico, Captain America The Winter Soldier si rivela un prodotto veramente curato: la grafica in stile fumetto è veramente ben fatta, con colori vivi e accesi, bordi neri accentuati e animazioni particolarmente dinamiche. Pregevoli anche le ambientazioni, ricchissime di dettagli, anche se purtroppo non è possibile interagire con gli oggetti sparsi per la mappa. Assolutamente degne di nota le onomatopee che scandiscono le varie azioni. L’ottima qualità estetica si paga con la scarsa compatibilità: l’applicazione è compatibile solamente con i terminali più recenti (iPhone 5/5S/5C, iPad 3/4G, iPad Air, iPad Mini, Mini Retina e iPod Touch 5G) aggiornati ad iOS 7, unica piattaforma supportata: il gioco non si avvia sui dispositivi con installata una versione precedente del sistema operativo. Non sappiamo se questo sia stato dettato da motivazioni tecniche o meno, in ogni caso si tratta di una scelta che scontenterà coloro che, per un o motivo o per l’altro, non voglio (o non possono) aggiornare il proprio iDevice. Da segnalare anche il sottofondo musicale particolarmente ritmato e in linea con l’atmosfera del gioco: degni di attenzione gli effetti sonori, in particolar modo le grida dei nemici e gli urli di battaglia di Capitan America.
Infine, dedichiamo qualche parola al sistema di controllo: gli sviluppatori hanno lavorato molto su quest’aspetto: dal menu principale è possibile selezionare il sistema di controllo basato sulle gesture oppure su joypad e tasti virtuali. Il primo metodo non si rivela sempre preciso, in particolar modo su iPhone, dove la ridotta dimensione dello schermo rende difficoltoso muoversi e colpire i nemici con precisione. Lo schema di comandi basato sui tasti touch si rivela ben più pratico, con una levetta analogica per muoversi e tre tasti azione, uno per tirare pugni/calci, uno per lanciare le bombe e il terzo per le mosse speciali.

Captain America: The Winter Soldier Captain America The Winter Soldier è un prodotto di buona qualità, rivolto non solo agli appassionati di fumetti, cinecomics e supereroi, ma anche a chi cerca un buon gioco d’azione e strategia. Graficamente curato, con un gameplay veloce e privo di tempi morti: non ci sono particolari motivi per bocciare questo titolo. Gameloft ci ha abituato a tie-in di buona qualità e anche in questo caso la tendenza è stata ampiamente riconfermata.

8

Che voto dai a: Captain America: The Winter Soldier

Media Voto Utenti
Voti totali: 0
ND.
nd