Heroes of the Storm Adesso online

Alla scoperta dei nuovi eroi di HOTS!

Recensione Cause of Death

Un'avventura grafica inusuale per iPhone e iPod Touch

Articolo a cura di
    Disponibile per:
  • iPhone
Alessandro Mazzega Alessandro Mazzega prende confidenza fin da tenera età con pad e tastiera e si appassiona rapidamente al mondo dei videogiochi, lavorando come giornalista sulle principali realtà online e occupandosi di sviluppo, attualmente in Forge Reply. Bassista fallito, ha ormai venduto lo strumento per passare dietro al microfono, sia per cantare che per condurre il podcast Gaming Effect. Cercatelo su Facebook, su Twitter e su Google Plus.

L'offerta di titoli per piattaforme iOS continua ad espandersi e anche il genere delle classiche avventure grafiche sembra aver trovato una nuova casa in iPhone, iPod Touch e iPad, grazie al semplice uso delle dita.
Electronic Arts non è nuova al tentativo di proporre titoli che si discostano dalla tradizionale offerta di giochi action o sportivi con l’usuale formula di un nuovo episodio ogni anno; basti pensare ad Henry Hatsworth, ibrido tra puzzle game e platform pubblicato nel corso del 2009 per Nintendo DS.
Cause of Death è un titolo che rientra in entrambi questi insiemi di giochi: si tratta di un'avventura, non particolarmente grafica ma molto testuale, commercializzata da EA con una formula decisamente interessante ed innovativa, basata sull'evoluzione del concetto di gioco ad episodi.

Fermi tutti, SFPD!

Cause of Death è ambientata ai giorni nostri, nella celebre Bay Area di San Francisco; i personaggi sembrano presi di peso da una delle tante serie TV poliziesche che hanno fatto fortuna in questi anni, tra 24 e The Shield, con una buona spruzzata di atmosfera cinematografica.
Il detective Mal Fallon è il tipico poliziotto da strada, un po' sbruffone ma profondo conoscitore della malavita locale, tra organizzazioni criminali legate al traffico di droga dei cartelli messicani e le indagini ad alto rischio relative ad un misterioso serial killer che uccide giovani donne in città. Proprio a causa degli omicidi seriali accaduti nella zona l'agente speciale Natara Williams dell'FBI diventerà sua partner durante le indagini, nel tentativo di assicurare l'assassino alla giustizia.
Oltre ai due protagonisti il gioco introduce molte altre figure collaterali, tra i colleghi della scientifica e della polizia locale, nonché altri minori, spesso legati al passato di Mal e Natara.
L'atmosfera che si respira è esattamente quella delle serie TV, malgrado la struttura fortemente testuale dell'intera avventura.

Tanta lettura e poca azione

Lo scheda di gioco è decisamente tradizionale, quasi sorpassato ormai da avventure grafiche decisamente più recenti e dinamiche: manca il classico inventario e, di conseguenza, oggetti da raccogliere o enigmi di qualunque tipo. Cause of Death è a tutti gli effetti un'avventura dove le scelte vengono compiute semplicemente decidendo quale risposta dare, tra le due previste nei bivi narrativi, che il gioco ci metterà a disposizione.
La storia fluirà quindi autonomamente, con un tasso di variabilità limitato, senza dare la possibilità di decidere dove andare o con chi parlare ma semplicemente selezionando cosa dire.
La rappresentazione grafica prevede uno sfondo statico che fornisce un'idea del luogo in cui si svolgono i fatti in quel momento e i volti dei due o più interlocutori, rappresentati visivamente con a fianco un baloon di chiaro stampo fumettistico che contiene ciò che dicono.
Sono in alcuni momenti, spesso collegati a situazioni pericolose, il gioco richiede un po' di azione in più, in quanto la scelta della risposta da dare è scandita dal tempo, in modo da trasmettere il senso di urgenza e tensione di cui la scena è intrisa.
Per qualcuno un'interazione così limitata può essere un limite ma se è il prezzo da pagare per ottenere personaggi così ben ideati e una storia che si apre a nuovi orizzonti man mano che si procede, ben venga: nulla di rivoluzionario, anche per via dell'ambientazione classica, ma ci si appassiona ben presto alle indagini e ai protagonisti, come si farebbe leggendo un buon romanzo sul genere.

Previously on Cause of Death

La distribuzione di Cause of Death sull'App Store è avvenuta in un modo decisamente particolare: l'acquisto del pacchetto, il cui prezzo è fissato ad un 1,59 Euro, permette di giocare a tutta la prima "stagione". Si tratta dell'intero caso del serial killer chiamato Maskmaker e rappresenta un completo arco narrativo del gioco. Alla fine della storia, però, non tutte le sottotrame saranno chiuse ed è qui che si innesteranno i capitoli aggiuntivi, come a rappresentare una seconda stagione. Questa nuova serie viene invece distribuita ad episodi che si possono scaricare direttamente dal menu interno dell'applicazione. La particolarità e nel modo e nella periodicità con cui sono resi disponibili: ogni Venerdì un capitolo viene sbloccato, esattamente cose se fosse un nuovo episodio inedito della serie TV trasmessa dal nostro canale preferito.
Procedendo al download, però, si blocca la possibilità di giocare agli episodi precedenti.
Se si vuole continuare a giocarli si può procedere allo sblocco permanente al costo di 79 centesimi ogni due, altrimenti si può giocarne uno ogni settimana, procedendo al download periodico del Venerdì non spendendo assolutamente nulla.
Infine è possibile scaricare in anticipo l'episodio del Venerdì successivo semplicemente pagandolo, nuovamente 79 cent: tale opzione si sposa perfettamente con i numerosi cliffhanger posti alla fine di ogni capitolo, che lasciano spesso i protagonisti in situazioni particolarmente intricate o rischiose.
Ricapitolando: avendo seguito Cause of Death dall'inizio si è speso solo poco più di un Euro, mentre si spenderà leggermente di più iniziando a farlo ora.
Nella settimana di pubblicazione di questa recensione è disponibile il terzo capitolo della seconda serie e il prossimo Venerdì verrà sbloccato il quarto.
È una formula di distribuzione decisamente nuova ed interessante che si ispira al mondo televisivo adattandolo al mercato del gaming.

Cause of Death Il vantaggio di Cause of Death è nel mix tra la profondità di trama e personaggi e la semplicità di gioco: in ogni momento è possibile uscire dall'applicazione salvando in automatico, permettendo una fruizione perfetta in qualsiasi situazione, dai cinque minuti su un mezzo pubblico, alla mezz'ora di relax sul divano di casa. È la reinvenzione di un genere di avventure che sfrutta una formula simile a quella del celebre Phoenix Wright: struttura rigida ma trama e personaggi ben caratterizzati. Chi non ha problemi con l'inglese (il gioco non è stato localizzato), e ama le avventure di questo tipo non dovrebbe lasciarselo sfuggire.

8

Che voto dai a: Cause of Death

Media Voto Utenti
Voti totali: 25
7.3
nd