Recensione Cities Skylines: After Dark

Grazie a questa prima attesissima espansione, annunciata durante la scorsa Gamescom di Colonia, sull'acclamato city builder di Colossal Order scende finalmente la notte. Ed è subito festa.

recensione Cities Skylines: After Dark
Articolo a cura di
    Disponibile per:
  • Pc
  • Xbox One
Francesco Serino Francesco Serino ha videogiocato tanto e a tutto, posseduto due diversi Tamagotchi e abbandonato un Furby in autostrada. Mentre cresceva i pixel rimpicciolivano, mentre leggeva ha iniziato a scrivere. E ora eccolo qua, dopo un salto nello spaziotempo atterra su Everyeye, ma già da tempo è su Facebook, su Twitter e su Google Plus.

Non chiamatelo semplicemente gioco, Cities: Skylines è molto di più; lo sei per forza quando vendi più del doppio di ogni più rosea previsione. Dopo aver superato abbondantemente il milione di copie piazzate nel mondo, il titolo Colossal Order si risveglia oggi molto più ricco di ieri, grazie a un'espansione che cambierà per sempre la vita di tutti i cittadini virtuali che popolano le nostre/vostre città. Non ci siamo sbagliati, se diciamo tutti è tutti: la più grande novità di After Dark, ovvero il ciclo giorno e notte, arriverà infatti anche sotto forma di patch gratuita, pronta per essere scaricata insieme alle sue dozzine di bug fixes. Scendono finalmente le tenebre tra vicoli, piazze e viali, grazie a un nuovissimo sistema di illuminazione che colpisce immediatamente per l'eccezionale resa. Le vostre creazioni si staglieranno brillanti nel buio pesto della natura, le finestre dei palazzi si accenderanno e spegneranno facendo l'occhiolino all'orizzonte, ponti e strade scintilleranno grazie a mille e più lampade e lampioni, mentre i tralicci dell'elettricità si accontenteranno di cupi bagliori rossi per far sapere della loro presenza agli aerei in atterraggio. Emozionante e meraviglioso, anche se sembrerà che la vostra metropoli notturna sia costantemente sotto una fitta coltre di umidità (è per via di come le luci si propagano...). Le notti di After Dark porteranno anche nuovi effetti sonori e nuove musiche, in modo che l'atmosfera sia sempre in ordine. E non è finita qui: sempre gratuitamente sarà possibile mettere in piedi linee per il trasporto pubblico dedicate solo alla ore notturne, in modo da plasmarsi meglio alle esigenze dei cittadini. Grazie alla patch viene inclusa ufficialmente (era già disponibile grazie a dei mod) la possibilità di accorpare gli edifici in diversi stili architettonici, richiamabili poi nelle politiche di quartiere per imporle in determinate zone. Questo vale sia per i due stili inclusi dagli sviluppatori, palazzi europei (perfetti per i centri storici) e internazionali (adatti ai quartieri più moderni), ma anche per i pacchetti già disponibili nel workshop (ce ne sono già una manciata di ottima qualità). Ogni elemento potrà essere "moddato" in semplicità attraverso le nuove funzioni dell'editor, con alcune utilissime scorciatoie per rendere illuminabili anche le creazioni amatoriali già pubblicate (che domani troverete naturalmente ancora al buio, eccetto lampioni ed altre fonti di luce incluse nel gioco base che si accenderanno automaticamente dopo l'installazione della patch). Se poi odiate la notte e tutto ciò che comporterà non temente, potrete sempre disabilitarla dalle opzioni.

Here comes the night

Per chi deciderà di pagare i 13,99 Euro necessari ad acquistare l'espansione, le novità sono ancora più consistenti. After Dark aggiunge un bel numero di nuovi edifici, e ben più vari e interessanti di quelli inclusi fino a oggi dagli sviluppatori. Gli utenti, si sa, sono quelli che creano la roba più sorprendente, e i Colossal Order si sono rivelati molto meno bravi di Maxis nella creazione di strutture originali, ecco perché tra i nuovi acquisti del team c'è anche qualche famoso "architetto" scelto direttamente dallo Steam Workshop. Grazie a questa coraggiosa scelta il salto in avanti è notevole, le nuove strutture sono davvero a un passo dall'eccellenza, come anche il nuovo design di alcuni edifici classici, qui riproposti con le dovute modifiche anche in nuove metrature. Permangono qua e là le terribili teste di clown utilizzate come abbellimento da certi palazzi, e di cui vi avevamo già parlato nella recensione, ma il loro numero per fortuna si è ridotto drasticamente. Con After Dark vengono introdotte anche due tipologie di edifici completamente nuove (assegnate a due nuove specializzazioni di quartiere): gli edifici commerciali dedicati all'intrattenimento e quelle per i turisti. Entrambe aggiungono al già ricco catalogo alberghi di diversa grandezza, bar, discoteche e club, bowling e tanto altro. Aggiunta inoltre una buona quantità di strutture per sfruttare meglio le risorse d'acqua, tra cui moltissimi approdi/moli diversi (dove pescare, affittare jet ski, ormeggiare imbarcazioni private o recarsi in un tipico ristorante di mare/lago/fiume), campi per il beach volley e addirittura un inaspettato maneggio. Questi edifici saranno selezionabili tramite una nuova finestra posizionata sotto il pulsante "decoration", dedicata completamente al "tourism and leisure". E finalmente è stato aggiunto anche un aeroporto internazionale, ovvero la struttura più grande mai rilasciata dai Colossal Order (lentamente uno dei pochi limiti del gioco, ovvero il numero massimo di caselle occupate da un edificio, sta venendo meno). Per chi ama sviluppare città con una grande produzione industriale c'è poi il nuovo Cargo Hub, un porto dedicato all'import/export che accetta e smista merci anche dai treni.

I want to ride my bike

Il trasporto pubblico potrà beneficiare di due nuove "invenzioni": le biciclette e i taxi. Gli ultimi funzionano semplicemente a richiesta: se un cittadino ne ha bisogno il taxi uscirà dal deposito e andrà a prenderlo per portarlo a destinazione. È comunque possibile e consigliabile costruire delle aree taxi per rendere il più omogenea possibile la loro distribuzione sul territorio (con la loro presenza i taxi si recheranno al deposito solo alla fine del turno di lavoro). A grandissima richiesta arrivano anche le biciclette, e con loro anche le piste ciclabili. Le bici possono circolare liberamente anche sui marciapiedi, a meno che non attiviate la politica che vieta espressamente la libera circolazione, obbligando all'uso delle corsie apposite. E a proposito di corsie: un'altra novità di After Dark sono le strade con corsia preferenziale per gli autobus, un mezzo di trasporto che ora potrà contare anche su una nuova super fermata capace di supportare fino a dodici diverse linee. Con tante novità anche il crimine festeggia: dopo aver installato l'espansione scoprirete che ora i singoli criminali dovranno essere raccolti dalle pattuglie in circolazione (prima bastava che la polizia coprisse una zona per evitare qualsiasi attività illegale).

I criminali verranno poi portati alla più vicina centrale e successivamente, se presente, spostati in un vero e proprio carcere (la durata della detenzione varia, ma la media è di 15 settimane "in game".). Anche la criminalità, come i flussi di traffico e le frequentazioni dei vostri cittadini virtuali, cambieranno a seconda dell'ora del giorno (o della notte). È proprio in questa fluttuazione che si nasconde il cuore di After Dark, un'espansione che conta nuovi edifici, nuove meccaniche, nuove sfide, e un preziosissimo strato di realismo aggiuntivo che si rivelerà senza dubbio irresistibile per gli appassionati.

Cities Skylines After Dark è un'ottima espansione. I Colossal Order si sono mossi ancora una volta davvero bene, arricchendo il gameplay con nuove alternative, e abbracciando ufficialmente alcuni dei mod più popolari ne hanno reso più semplice e intuitivo l'utilizzo. Le nuove politiche, spesso legate alle due inedite specializzazioni commerciali, moltiplicano scelte e strategie, mentre l'introduzione di taxi e piste ciclabili renderanno più facile la gestione dei turisti, che ora finalmente sapranno dove andare e non si accontenteranno di girovagare per la città senza meta. Il nuovo crimine notturno lo avrei preferito ancora più pericoloso, o meglio, in grado di abbassare ulteriormente la qualità della vita dei cittadini, ma il passo in avanti fatto rispetto al gioco base c'è e si sente già così. Le novità sono tante, magari non tantissime, ma non dimentichiamo che After Dark costa solo 13,99 Euro, una cifra irrisoria e indiscutibilmente più bassa di quanto tante altre software house molto più ricche di Colossal Order avrebbero avuto il coraggio di chiedere.

8.3