Farming Simulator 17 Recensione

Arriva Farming Simulator 17: il simulatore di Giants Software punta tutto su grafica, mezzi agricoli, animali e treni!

Versione analizzata: Playstation 4
recensione Farming Simulator 17
Articolo a cura di
    Disponibile per:
  • Xbox 360
  • Ps3
  • Pc
  • PS4
  • Xbox One
Francesco Serino Francesco Serino ha videogiocato tanto e a tutto, posseduto due diversi Tamagotchi e abbandonato un Furby in autostrada. Mentre cresceva i pixel rimpicciolivano, mentre leggeva ha iniziato a scrivere. E ora eccolo qua, dopo un salto nello spaziotempo atterra su Everyeye, ma già da tempo è su Facebook, su Twitter e su Google Plus.

Qualche giorno fa, mentre giocavo a Farming Simulator 17, dalla mia lista amici è arrivato un messaggio: "Ma come stai messo, ma a che giochi?". L'ho presa malissimo, mi è sembrato di essere vittima di quella follia chiamata knockout game, dove all'improvviso ti arriva un pugno in faccia che non sai chi, non sai perché. Questa cosa che Farming Simulator e altri giochi simili siano una perdita di tempo mi fa impazzire, come se farmare engrammi sia invece un'azione nobile, che ti fa crescere non solo come videogiocatore, ma anche come essere umano. C'è gente che ancora cerca di trovare un senso alle trame di Resident Evil, o prova a ricostruire la timeline degli eventi narrati nei cinquanta e passa Zelda usciti, e io non posso passare un po' di pomeriggi ad arare campi virtuali?

Agronica

Cari snob del videogioco, vi devo dare una brutta notizia: siamo un esercito, e voi siete circondati! Farming Simulator del resto è un successo, che continua a crescere e a crescere, gioco dopo gioco, e con il pubblico fortunatamente aumenta anche la qualità del prodotto, che in questa ultima edizione può contare su importanti migliorie tecniche, e sempre più contenuti. In Farming Simulator 17, proprio come nei predecessori, ci viene fornita chiavi in mano una bella fattoria: potrete scegliere tra due le località e aziende, una stile americano e l'altra più uggiosa ma non meno caratteristica, ispirata alle grandi "isbe" dell'Est Europa.

Entrambe la fattorie, sono munite di tre appezzamenti di terreno, tutte le strutture necessarie per allevare animali, un'area boscosa e alcuni mezzi essenziali, come un trattore, una seminatrice, una mietitrice, un pick-up e un carrello da utilizzare per lo spostamento dei raccolti. Non si parte da zero, ma la strada per il successo non sarà breve. Il mondo di Farming Simulator è pieno di cose costosissime da acquistare, nuovi trattori, nuovi macchinari specializzatissimi, per una lunga serie di optional che vi permetteranno, un investimento dopo l'altro, di trasformare un grande orto in una gigantesca azienda agricola.
E sfatiamo anche quest'anno il luogo comune che vuole il giocatore costantemente sui campi: una volta effettuate determinate scelte e parcheggiato il macchinario sul luogo selezionato, è sempre possibile reclutare in un istante un aiutante, che se ne tornerà a casa (scomparirà) una volta che il lavoro per cui è stato ingaggiato sarà terminato. In questo modo si è costretti comunque a non perdere di vista ciascun appezzamento, senza però l'obbligo di presenza durante i continui su e giù richiesti da queste attività. Più curerete ciò che avrete seminato, utilizzando il maggior numero di strumenti specializzati, e più il raccolto sarà importante. Ma per ottimizzare gli incassi è necessario anche controllare costantemente il valore di ogni bene coltivabile, in modo da avere quel bene pronto possibilmente all'apice del suo prezzo al quintale.

El Porseo

Per questa nuova edizione, gli sviluppatori hanno puntato tutto o quasi ai grandi numeri, lanciando sul mercato il Farming Simulator più grosso di sempre, e che al suo interno include più di 250 diversi strumenti e mezzi tra cui scegliere. Dal punto di vista del gameplay, la novità più interessante è l'arrivo dei treni, che si potranno anche comandare come del resto ogni macchinario presente nel gioco. I treni vanno anche caricati, e sono specializzati nel trasporto di legna e animali. E a proposito, ora tagliare legna è ancora più dinamico e divertente, e tra gli animali fanno la loro comparsa i maiali, inspiegabilmente assenti nelle versioni precedenti.

A sorprendere però è il passo in avanti fatto tecnicamente dal gioco: Farming Simulator 17 è davvero bello da vedere, con un nuovo sistema di illuminazione, un miglior frame rate anche su console e tante altri piccoli e grandi accorgimenti che trasmettono costantemente l'idea di un prodotto solido e ben sviluppato. È persino possibile radunare sedici giocatori nella stessa mappa, in modo da collaborare attivamente al successo della stessa azienda.

Farming Simulator 17 Toglieteci tutto, ma non il nostro Farming Simulator annuale. Il lavoro svolto per questo seguito è encomiabile, sia dal punto di vista dei contenuti che da quello prettamente tecnico. Il gioco rimane però quello che è sempre stato: un simulatore con pochi compromessi che richiede dedizione e duro lavoro. Ora però vogliamo vedere cosa avranno in mente di fare gli svizzeri di Giants Software con i prossimi giochi della serie: limitarsi ad aggiungere la prossima volta potrebbe non bastare più, visto che in sviluppo ci sono anche nuovi competitor, pronti a rubargli lo scettro di miglior simulatore agricolo.

7.2

Che voto dai a: Farming Simulator 17

Media Voto Utenti
Voti totali: 6
8.2
nd