Battlefield 1 (Patch Ottobre) Oggi alle ore 15:00

Alla scoperta delle novità del Fall Update!

Flip Wars Recensione

Disponibile su Nintendo Switch, Flip Wars è un party game immediato e divertente, ma poco ispirato e troppo povero di contenuti.

Versione analizzata: Nintendo Switch
recensione Flip Wars
Articolo a cura di
    Disponibile per:
  • Switch

Se c'è una cosa che abbiamo capito finora, è che Switch si sposa benissimo con i party game. L'ultima console Nintendo, attraverso la modalità table top, offre all'utenza, d'altronde, un modo nuovo di fruire di un genere che da sempre si accompagna alle serate fra amici. Mario Kart 8 Deluxe sembra farla da padrone in tal senso, ma non di sole banane si nutre l'uomo. Over Fence, piccolissimo studio indipendente con base nel paese del Sol Levante, viene in aiuto di quei giocatori alla ricerca di qualche nuovo software con cui intervallare le lunghissime sessioni di prodotti d'alta caratura come Mario Kart e ARMS, presentando al pubblico il suo Flip Wars.
Pensato per essere giocato totalmente in multiplayer, Flip Wars è, per certi versi, una spudorata dichiarazione d'amore verso Bomberman. Questo piccolo gioco infatti ricorda tantissimo il classico Hudson/Konami, soprattutto sul fronte dell'interfaccia grafica, coloratissima ed efficace anche nel suo aspetto minimal. Piccoli uomini-robot si muovono su di una scacchiera inquadrata a volo d'uccello e divisa in tanti piccoli pannelli. Ciò che differenzia il titolo di Over Fence dal classico nato in epoca NES è, ovviamente, il gameplay: in Flip Wars l'obbiettivo non consiste tanto nell'eliminare i nemici, quanto piuttosto nel conquistare una porzione sempre maggiore del territorio disponibile, lanciandosi in acrobatici colpi di natiche sulle tessere della scacchiera.

Saltando sui pannelli, infatti, essi assumono il colore del robot sotto il controllo del giocatore. Da qui, dunque, il "Flip" del titolo, che serve anche a liberarsi degli avversari: l'onda d'urto, generata da ogni salto, produce un effetto scia che capovolge anche i pannelli più vicini a quello appena conquistato; nel caso in cui un altro utente si trovasse malauguratamente su uno di questi quadratini, verrebbe immediatamente sbalzato fuori dallo schermo e costretto a ricominciare da uno degli angoli più lontani della mappa. Non mancano, com'è ormai tradizione dei party games, aiuti e power-up disposti in giro per l'area di gioco, che estendono l'ampiezza dell'impatto, incrementano la velocità, garantiscono momentanea invulnerabilità, e così via: si tratta, insomma, di tutti quei bonus che occorrono per rendere sempre imprevedibile l'esito della partita. Per rimpinguare l'offerta, gli sviluppatori hanno voluto inserire anche altre due modalità: una in cui ai giocatori è concesso solo un numero limitato di vite, e un'altra che potrebbe essere definita come una variazione sui generis del classico deathmatch, poiché il vincitore verrà decretato dalla somma di "uccisioni" effettuate e di "morti" subite durante gli incontri.

Il gioco, in ogni caso, non è esattamente fra i più "eclettici" presenti sul mercato: tuttavia i ragazzi di Over Fence hanno cercato di variare la formula del gameplay tramite l'introduzione di differenti tipologie di arene. I mondi sono sostanzialmente tre: una prateria verde, dove non ci sono condizioni ambientali sfavorevoli; un deserto sconquassato da una tempesta di fulmini, in grado - qualora dovesse colpire l'arena - di stordire i partecipanti; e infine una distesa d'acqua dove imperversano onde talmente grandi da eliminare tutti i robot.
L'esperienza di gioco di Flip Wars è, sinteticamente, tutta qui. Sia chiaro: trattandosi di un gioco che viene proposto al prezzo di una pizza margherita accompagnata da una Peroni grande, è lecito (e ovvio) non aspettarsi The Witcher 4. Ciò che realmente manca a Flip Wars, in fin dei conti, è un reale senso di progressione. Non ci sono sbloccabili, non ci sono punteggi, classifiche leaderboard o qualsiasi altro elemento che possa dare al giocatore un senso di crescita all'interno dell'esperienza. Si prendono due, tre o quattro joycon, si distribuiscono fra gli amici, si gioca, si termina la partita e si ricomincia da capo. Non incrementa la longevità di Flip Wars neppure la sciagurata modalità online: è sì possibile giocare con altri utenti in giro per il globo (sempre che i server non facciano i capricci), ma l'esperienza risulta identica a quella fruibile offline, in cui però si avverte fortemente la mancanza delle gomitate nei fianchi, che sono - come ben saprete - parte integrante di ogni sessione in compagnia di un party game. L'online, poi, cela inoltre qualche altra magagna: nel menù del gioco campeggia l'icona per le partite classificate, le quali però, allo stato attuale, non sono ancora affrontabili. Allo stesso modo, la modalità in wireless locale è sì presente nell'interfaccia, ma non può essere momentaneamente sfruttata. Queste mancanze sul versante ludico e contenutistico rendono Flip Wars un gioco simile a quelli presenti su Steam in early access. Benché il prezzo sia pienamente equilibrato in rapporto a ciò che l'esperienza offre, una maggiore onestà da parte degli sviluppatori - anche solo un avviso nella pagina del Nintendo eShop - sarebbe stata di certo cosa gradita.

Flip Wars Se dovessimo dare una definizione a Flip Wars, la più consona potrebbe essere quella di “gioco da aperitivo”. La piccola produzione di Over Fence si sposa benissimo con la natura ibrida di Nintendo Switch e con l’immediatezza del sistema di controllo ideato dalla casa di Kyoto. Flip Wars è un'opera modesta e leggera, da giocare in quei 10-15 minuti di pausa al lavoro o in qualsiasi altra situazione sociale, vista la sua identità profondamente multiplayer. Una totale mancanza di progressione all’interno del titolo e una modalità online non ancora interamente sviluppata vanno però ad inficiare la riuscita di una produzione che, per quanto molto contenuta, riesce comunque ad esprimere con onestà la volontà e le idee partorite dagli sviluppatori. Se avete un gruppo di amici con cui giocare, una doppia coppia di joycon e sostanze più o meno legali con cui alterare il vostro stato di coscienza, l’idea dell’acquisto potrebbe anche avere un suo fondamento; se siete puristi del singleplayer, invece, fareste meglio a starne lontani.

6

Che voto dai a: Flip Wars

Media Voto Utenti
Voti totali: 11
5.7
nd