Destiny 2 - Area Social e PvP Oggi alle ore 19:00

Torniamo sulla beta dello sparatutto Bungie

Recensione Fuga Disperata

Il secondo DLC di Resident Evil 5 non stupisce come il precedente

Resident Evil 5

Videorecensione
Resident Evil 5
Articolo a cura di
    Disponibile per:
  • Xbox 360
  • Ps3
  • Pc

Dopo l'incubo la Fuga

A pochissimi giorni di distanza dalla pubblicazione del primo corposo DLC per Resident Evil 5, ovvero il nostalgico Incubo senza fine, la nipponica Capcom per 400 Ms point (o 5 Euro circa su PSN) ci regala - si fa per dire - una nuova avventura con protagonista Jill Valentine, stavolta bionda e accompagnata dal corpulento agente di colore della B.S.A.A. Josh Stone.
Come nella precedente occasione la trama del nuovo downlodable content si interseca alla perfezione con quella principale del gioco, ampliando lievemente la narrazione ma proiettando il giocatore - o i giocatori - in un contesto decisamente più action rispetto ad Incubo senza fine, con dinamiche in linea col profilo degli ultimi due capitoli della saga.
La cosiddetta “Fuga disperata”, inizia subito dopo aver liberato Jill Valentine dal micidiale strumento di controllo applicatole dai cattivi di turno, che l’avevano trasformata in una sorta di burattino dalle raffinatissime doti killer (che già non le mancavano!): prima di svenire Jill invita Chris Redfield e Sheva Alomar ad inseguire Wesker ed al risveglio si troverà tra le braccia del granitico Josh Stone, fidato amico della protagonista femminile del gioco già apparso durante l’avventura principale.
Riusciranno a raggiungere l’agognata salvezza? Scopritelo leggendo il successivo paragrafo.

Ritorno al futuro

Dopo averci stupito ed ammaliato con Incubo senza fine, vero e proprio ritorno ai fasti di un tempo con atmosfere ed enigmi caratteristici dei primi Resident Evil (cui il primo DLC è un raffinato omaggio), Capcom ritorna sui suoi passi e per certi versi propone un’avventura dai toni molto più action rispetto alle dinamiche stesse di Resident Evil 5, quasi accostabile alla modalità Mercenari per la pressione e la cadenza degli attacchi nemici.
Jill e Josh sono braccati in un angusto complesso industriale stracolmo di Majini, pronti ad aggredirci ad ogni angolo e con una ferocia senza pari: sopravvivere non sarà semplice, soprattutto giocando in solitaria (l’intelligenza artificiale non è sicuramente all’altezza di quella di un compagno umano) e con i livelli di difficoltà più elevati.
Fortunatamente il giocatore, a differenza di Incubo senza fine, disporrà di un corposo arsenale e di numerose aree dove ricaricarsi con energia e munizioni, ma gli attacchi sono così faticosi e destabilizzanti da sopportare che spesso la fuga è l’unico rimedio per sopravvivere.
Da sottolineare alcune sequenze decisamente adrenaliniche (come quella finale, senza svelarvi i dettagli) dove resistenza e sangue freddo sono gli unici ingredienti per portare a casa sana e salva la pelle.
Naturalmente il massimo del divertimento - e del risultato - lo si ottiene giocando in compagnia di un amico; il multiplayer è possibile sia a schermo condiviso che via lan, oltre naturalmente attraverso il servizio online (Xbox Live o PSN che sia).
Purtroppo, come accadeva per Incubo senza fine, l’intero pacchetto è minato dalla scarsa longevità globale (circa un’ora per completare l’avventura), tuttavia le dinamiche molto più action del nuovo contenuto scaricabile aumentano sensibilmente il fattore rigiocabilità, grazie anche alla possibilità di migliorare i propri punteggi e verificare i risultati tramite un adeguato sistema di classifiche.
Da sottolineare infine l’ottimo comparto tecnico, che pur non ammaliando il giocatore come la villa del primo DLC (anche per motivi “sentimentali”, essendo un tributo alla mansione del Resident Evil originale), esso rispecchia in toto le ottime caratteristiche del quinto capitolo della serie.

Resident Evil 5 Fuga disperata è una gradevole espansione che non amplia l’esperienza di gioco come Incubo senza fine, ma prolunga semplicemente il divertimento di Resident Evil 5, con note action anche più sostenute in determinati frangenti. Minato da una longevità non eccelsa è comunque predisposto per una buona rigiocabilità, grazie soprattutto al sistema di classifiche e punteggi, ma anche al divertimento intrinseco che le sparatorie ed il senso di precarietà continuo sanno regalare. Ricordiamo infine che scaricando Fuga disperata si ottengono anche due personaggi aggiuntivi per la modalità Mercenari, ovvero Josh Stone e Rebecca Chambers, un nome che suonerà particolarmente familiare ai fan più accaniti del survival horror Capcom. Per 5 Euro è un acquisto consigliato per tutti coloro che amano le meccaniche degli ultimi due capitoli della celebre saga di Resident Evil.

7