Recensione FX Calcio

Erede spirituale di PC Calcio, torna il manageriale calcistico di Dynamica Multimedia.

Versione analizzata: PC
recensione FX Calcio
INFORMAZIONI GIOCO
Articolo a cura di
    Disponibile per:
  • Pc

Sicuramente una gran fetta di giocatori PC ricorderà bene la serie sportiva PC Calcio, che grazie ad un gameplay ben bilanciato ed all'ottima struttura manageriale riuscì ad avere un discreto successo nell'ambito degli sportivi gestionali, almeno fino alla scomparsa della software house spagnola, la Dynamica Multimedia, che ne aveva decretato la nascita ed il successo. Dopo alcuni episodi meno fortunati, soprattutto dal punto di vista tecnico, sviluppati da Gaelco e PianetaDeAgostini, la fine venne decretata con il settimo episodio della serie. FX Calcio di cui ci apprestiamo a scrivere oggi è l'erede diretto di quel PC Calcio che è riuscito a far divertire migliaia di giocatori nostrani e appassionati, sviluppato proprio dal team che ne fu il creatore, risorto come la fenice dalle ceneri. Il ritorno in campo di questa vecchia conoscenza potrebbe già bastare per far felici alcuni vecchi fan, ma è d'obbligo scoprire se quanto proposto possa davvero dare nuovo lustro ad una serie manageriale che ha fatto la storia.

GLI ITALIANI, POPOLO DI ALLENATORI IN ERBA

Il popolo italiano è in parte composto, si sa bene, da uno stuolo di allenatori dormienti pronti ad esplodere in critiche, consigli, indicazioni non appena la propria squadra del cuore, ma non solo, scende sul campo da gioco, per poi continuare in discussioni più o meno accese al bar o sui social network. Quale mezzo migliore di sfogarsi quindi, se non prendendo le redini di una squadra per portarla al successo? In sostanza FX Calcio ripropone fedelmente l'impostazione classica della serie, mettendoci alla guida tecnica di una compagine più o meno forte, a seconda della modalità di gioco scelta, e di guidarla attraverso varie stagioni curandone in parte anche l'aspetto finanziario per non incorrere nelle ire della dirigenza.
Detto questo va specificato come il target di FX Calcio sia ben definito. Lungi dall'essere un perfetto e completo manageriale/simulatore, il titolo di Dynamic Multimedia punta tutto o quasi sull'immediatezza e la semplicità, andando a rivolgersi a chi non ha voglia di perdere troppo tempo anche solo per cercare un nuovo calciatore da aggiungere alla rosa della propria squadra. Ed è qui che entrano in gioco la questione relativa ad una concorrenza non molto folta ma comunque agguerrita, in un mercato dove la fidelizzazione del giocatore è tutto. L'avversario è uno solo e si chiama Football Manager, la serie che ormai da anni è assolutamente padrona del genere manageriale calcistico. Il fatto che FXCalcio sia sostanzialmente un gioco più snello e facile da affrontare non è detto che lo tenga al riparo da una sfida insidiosa e praticamente persa in partenza, tanto più che quest'anno anche Football Manager ha proposto una modalità di gioco molto più semplificata proprio per venire incontro a quella fetta di giocatori meno affine al genere o alle complesse sfaccettature del manageriale. Cosa offre quindi il titolo di Dynamic Multimedia per convincere i giocatori a sceglierlo?

"Lungi dall'essere un perfetto e completo manageriale, il titolo di Dynamic Multimedia punta tutto o quasi sull'immediatezza e la semplicità."

Innanzitutto due diverse modalità di gioco, la classica e immancabile Carriera, nella quale potremo prendere le redini di una delle migliori compagini selezionate da due diverse categorie per portarla al successo, oppure una modalità Sfida, che ci metterà alla guida di squadre meno blasonate (per non dire semi-sconosciute) per un gioco difficile e decisamente più impegnativo. Ciò che però salterà subito agli occhi sarà la totale assenza delle licenze ufficiali - ormai un requisito importantissimo di qualsivoglia titolo sportivo - sia per ciò che concerne le squadre che i calciatori e i nomi delle competizioni, tutti rigorosamente approntati per l'occasione e inventati di sana pianta. In un titolo del genere, questo elemento è determinante ai fini qualitativi, ma FX non demorde e fa affidamento alla buona volontà dei videogiocatori fornendo un potente editor in grado di modificare ogni aspetto di squadre e giocatori. Le mod certamente non mancheranno, così come i DLC: a settembre avremo infatti modo di aggiornare il campionato italiano alla stagione 2013/2014 (anche se non è chiaro se i nomi dei calciatori saranno quelli reali o meno). Al momento ci troviamo davanti ad un gioco in parte incompleto, e che attende di essere sfruttato al massimo del suo potenziale.

UNA SQUADRA PER VINCERE

Una volta selezionata la squadra da allenare verremo accolti da un'interfaccia semplice e pulita dalla quale, con pochissimi clic, saremo in grado di scegliere la formazione, le tattiche, impostare gli allenamenti o intervenire sulle finanze del club. Nel caso avessimo bisogno di supporto, giungeranno in aiuto i membri del nostro staff, che potremo in seguito cambiare a nostro piacimento anche in base alle possibilità economiche della nostra squadra. Ognuno di essi svolgerà una funzione ben precisa ed al meglio delle proprie possibilità. Il team tecnico ci aiuterà nello schierare in campo la nostra squadra, magari consigliandoci quando sarà il caso di far riposare o meno un determinato calciatore; il preparatore atletico provvederà all'allenamento dei nostri giocatori al fine di potenziarne le statistiche; il direttore sportivo porterà avanti le trattative di mercato per conto nostro, mentre infine l'equipe medica si preoccuperà di far si che i nostri giocatori rientrino presto dagli infortuni che avverranno nel corse della stagione. Da non dimenticare anche gli osservatori, necessari nel caso avessi bisogno di nuovi talenti o giocatori con determinate caratteristiche. L'unico neo deriva dalla lentezza degli stessi, i cui primi rapporti si faranno attendere per settimane, rallentando decisamente il ritmo del calciomercato. Nel caso in cui non volessimo avvalerci del loro aiuto potremo noi stessi cercare giocatori per potenziare la rosa, ma solamente dalla lista dei cedibili e trasferibili.
La prima cosa da fare sarà quindi quella di prendere confidenza con la nostra rosa al fine di cercare il modo migliore di schierarla in campo, quindi scovarne gli eventuali punti deboli ed ovviarli con il rimpiazzo o l'assunzione di nuovi calciatori. A tal proposito saranno utilissime le prime amichevoli, che al contempo creeranno le aspettative giuste nei tifosi, al fine di invogliarli a venire allo stadio pagando con denaro sonante, unico elemento di gestione delle finanze (oltre alla possibilità di ingrandire lo stadio) ereditato dai vecchi PC Calcio. Si nota quindi un'ulteriore semplificazione rispetto ai suoi vecchi "antenati".

"Nel caso avessimo bisogno di supporto, giungeranno in aiuto i membri del nostro staff, che potremo in seguito cambiare a nostro piacimento anche in base alle possibilità economiche della nostra squadra."

Il momento della creazione delle tattiche di gioco è molto essenziale. Avremo la possibilità di scegliere tra alcuni moduli preimpostati oppure creare il nostro, fornendo anche delle utili indicazioni tattiche che determineranno il modo di giocare della nostra squadra. Ad esempio sarà possibile stabilire il tipo di difesa da utilizzare, se a zona o a uomo, il tipo di pressing, oppure il modo di sviluppare l'azione d'attacco, se attraverso un ragionato possesso palla invece di un veloce lancio lungo che vada a saltare il centrocampo. In sostanza c'è tutto quello che di essenziale ci si aspetta di trovare in un gioco del genere, ma nulla più. Molto importante allo stesso tempo sarà l'analisi dei giocatori a nostra disposizione, al fine di capire chi far giocare e chi lasciare in panchina (ancor più importante in questo caso data la presenza di soli giocatori inventati). La schermata riguardante la rosa ci verrà in aiuto indicando l'abilità degli stessi giocatori attraverso un numero crescente di stelle sulle statistiche principali come tiro, o dribbling e con una Pro-Card assegnata ad ognuno di essi e che ne determinerà una caratteristica in unica e particolare. Ad esempio un giocatore con la Card "Veterano" sarà meno incline a cadere nella trappola delle ammonizioni, riducendo sensibilmente il numero di cartellini presi. Una "Stella mondiale" sarà invece capace di ispirare tutta la squadra a giocar meglio, mentre un "Asso" aumenterà il morale di tutti i suoi compagni di squadra in campo. Le Pro-Card sono numerose e contribuiscono a differenziare ogni giocatore dall'altro. Potranno inoltre, tramite l'allenamento, essere potenziate, influenzando non solo l'abilità del giocatore ma anche la sua valutazione di mercato. Le Pro-Card sono l'unica cosa veramente degna di nota dell'impianto tattico del titolo. A peggiorare il quadro arriva l'impossibilità di cambiare modulo o di effettuare sostituzioni, se non nell'intervallo tra i due tempi. L'unico modo di influire sul match lo avremo modificando i vari parametri tattici, come pressing o passaggi. Davvero troppo poco. Ritrovarsi all'ottantesimo minuto di gioco in svantaggio di 2 a 1 e impossibilitati a modificare il modulo o ad inserire un giocatore che potrebbe cambiare la partita non farà certo la felicità dei più.

SI SCENDE IN CAMPO

FX Calcio ci darà la possibilità di assistere ad ogni partita per intero o per metà scegliendo se osservare lo svolgimento del primo o del secondo tempo, oppure di saltare la visualizzazione giungendo così al risultato finale con un semplice click del mouse, seguendo il pieno l'iter che da sempre caratterizza il manageriale sportivo. Oltre alla mancanza di interattività denunciata poco sopra che ci impedisce di effettuare alcun tipo di modifica, nemmeno un semplice cambio di modulo, la rappresentazione dei match sarà tutt'altro che gratificante da osservare, riassumendosi in una modalità che si rivela puramente spettatoriale e nulla di più.
L'impatto grafico nel suo complesso è appena sufficiente, e pur essendo al cospetto di un gioco e di un genere che non fanno certo dell'aspetto grafico il punto focale della produzione, quel che viene mostrato risulta essere troppo lontano dal requisito minimo attuale. Le animazioni sono fin troppo semplici e scattose, con i movimenti dei giocatori innaturali e scoordinati. Difficile sarà inoltre comprendere le traiettorie del pallone sul campo per questioni legate ad una mancata tridimensionalità ed una cattiva gestione del sistema d'illuminazione e ombre. A queste carenze tecniche si aggiunge un'intelligenza artificiale decisamente carente che non mancherà di influire negativamente ad ogni partita. A chiudere un quadro tutt'altro che roseo ci pensa il commento italiano di Massimo Tecca e Josè Altafini, limitato a poche frasi e con evidenti problemi nella gestione dei volumi.

FX Calcio FX Calcio poteva essere un nuovo inizio per una serie videoludica che ha fatto la storia del gioco manageriale, ma il risultato raggiunto dai ragazzi di Dynamic Multimedia è sfortunatamente ben al di sotto delle nostre aspettative. I problemi sul fronte tecnico e contenutistico sono notevoli, a partire dall'assenza delle licenze per finire alla carente rappresentazione delle partite. La semplicità di fondo del titolo, aumentata rispetto al passato, si rivela essere un'arma a doppio taglio, letale, che porta ad esempio all'impossibilità di intervenire sulla squadra quando la partita è in corso. L'unica speranza di redenzione può arrivare dal lavoro dei modder e della community di appassionati, mentre ci auguriamo un possibile cambio di rotta del team di sviluppo per la realizzazione dei prossimi ed eventuali episodi della serie.

5

Che voto dai a: FX Calcio

Media Voto Utenti
Voti totali: 7
4.9
nd