Recensione Groove Coaster

Il nuovo rhythm game di Taito creato da Reisuke Ishida, creatore di Space Invaders Infinity Gene.

Articolo a cura di
    Disponibile per:
  • iPhone
  • iPad

E’ uscito da pochi giorni il nuovo rhythm game di Taito creato da Reisuke Ishida, già apprezzato autore di Space Invaders Infinity Gene.
Come il suo precedente lavoro, Groove Coaster si basa sulla sinergia fra suoni e immagini per dar vita ad un trip audiovisivo che amalgama semplici meccaniche con la natura portatile del prodotto.

Gameplay

All’inizio del gioco avremo a disposizione una sola traccia musicale, ma man mano che supereremo i livelli si sbloccheranno altrettante canzoni, per un totale di 16 (più altre disponibili eventualmente tramite gli acquisti in-app).
Una volta selezionato e fatto partire il pezzo, vedremo il nostro avatar che avanza a velocità costante su una linea sottile: essa rappresenta la musica e, in base allo stile della traccia, può essere sinuosa con curve dolci e larghe, oppure spezzata da repentini angoli retti e zig-zag, mentre la telecamera inquadra l’azione da angolazioni sempre differenti. Su questa rotaia sono presenti vari tipi di bersagli, contro i quali ci scontreremo. Scopo del gioco è battere a tempo sullo schermo quando il nostro avatar colpisce questi elementi (il tutto ovviamente va a ritmo con la canzone). In questo modo faremo salire la barra del Groove, e se alla fine del livello l’avremo riempita, sbloccheremo il livello successivo. Concettualmente potrebbe quindi sembrare un Guitar Hero o Rock Band ad un solo tasto, con la differenza che ci occuperemo di tenere il ritmo piuttosto che simulare la melodia.
Il semplice concetto alla base del gioco risulta vincente proprio nella sua natura portatile: è possibile giocare nelle posizioni più disparate in relazione a dove ci troviamo, e seguire il pezzo è più una questione di istinto che di tecnica. Anche il semplice tappettare sullo schermo è molto naturale, bisogna solo tenere il ritmo; tant’è che il gioco presenta dei bersagli visibili e altrettanti invisibili (i cosiddetti ad-lib). Seguire la traccia visiva, ovvero sincronizzare occhio e dito sui bersagli, è solo uno dei modi di giocare, sicuro e affidabile. Ma seguire la traccia musicale, ovvero tenere il ritmo sul pezzo usando i bersagli come punti di riferimento, è più rischioso ma anche più redditizio in termini di punteggio, oltre che estremamente più gratificante.
Groove Coaster, grazie ai 3 livelli di difficoltà per ogni traccia, può essere giocato sia dai giocatori occasionali che dai maniaci dell’high-score, che fra moltiplicatori, ad-lib e modalità fever, avranno parecchi modi per scagliare a cifre stratosferiche il punteggio finale.
Coi punti saliremo anche di livello, sbloccando di volta in volta nuovi avatar con bonus speciali e alcuni elementi per personalizzare i componenti visivi del livello, dando un ulteriore stimolo per continuare a giocare.

Grafica e sonoro

La grafica minimalista, fatta di semplici oggetti in wireframe monocromatici, dona al gioco uno stile inconfondibile, elettronico ed acido. Le musiche che accompagnano, anzi, che guidano l’azione, spaziano dal J-pop a temi chillout, senza dimenticare qualche entry un pò più movimentata. Indipendentemente dai gusti comunque, la maggior parte delle tracce offre qualcosa di diverso e caratteristico al gameplay, ed è interessante nel contesto di gioco.
Dopo poche partite infatti, tutte risultano inconfondibili, legate in maniera indissolubile al ritmo che bisogna tenere durante il livello e alle coreografie che si presentano a video: ogni pezzo ha un proprio tema che si riflette su tutti gli elementi in gioco, dalle esplosioni dei bersagli una volta colpiti, al tipo di rotazione della telecamera attorno alla rotaia, caratterizzando diversamente ogni traccia.

Groove Coaster Groove Coaster è un titolo assolutamente consigliato. Nel panorama dei giochi musicali sull’App Store vince sicuramente per quel che riguarda il gameplay additivo e minimalista, anche se la selezione di tracce disponibili è al momento esigua. Grossi calibri come Guitar Hero e Rock Band hanno dalla loro il fascino di canzoni originali e famose, mentre Groove Coaster si basa principalmente su brani elettronici per lo più recuperati da altri titoli Taito. Anche se è probabile l’aumento dei pezzi disponibili, il genere rimarrà all’incirca quello. Il titolo è in offerta su App Store a 79 centesimi ancora per pochi giorni, poi tornerà al prezzo di 2,39 euro. Per la cifra attuale è consigliato a chiunque, quantomeno per l’esperienza originale che offre, a prezzo pieno rimane comunque un ottimo rhythm game, il migliore su App Store.

8

Che voto dai a: Groove Coaster

Media Voto Utenti
Voti totali: 11
6.1
nd