Recensione Hearthstone: Heroes of Warcraft

Il card game di Blizzard, finalmente nella sua forma definitiva. Che la competizione abbia inizio!

Versione analizzata: PC
recensione Hearthstone: Heroes of Warcraft
Articolo a cura di
    Disponibile per:
  • iPad
  • Pc

Tutto il giorno fuori casa per lavoro o università, la famiglia, moglie, fidanzata, impegni vari...anche voi saprete bene che il tempo è tiranno e che trovare uno spazio per le proprie passioni - videogiochi in primis - non è per nulla facile. Fortunatamente ci viene incontro un'industria videoludica ben conscia del problema e della situazione, in un mercato saturo e nel quale è difficile trovare i giusti spazi - tanto per gli sviluppatori, che non sanno più che novità proporre, quanto per i videogiocatori, che hanno davvero l'imbarazzo della scelta. La risposta arriva da titoli adatti a intense serate di gioco, ma anche a veloci partite tra un impegno e l'altro. I giochi di carte collezionabili stanno vivendo un periodo di rinascita proprio grazie al medium ludico digitale, dimostrandosi uno dei generi che più si adattano a rapidi match e partite online improvvisate. A questo si aggiunge la possibilità di confrontarsi con altri giocatori, partecipare a tornei e scalare la vetta delle classifiche internazionali. Uno dei più interessanti esempi di CCG digitali è Heartstone: Heroes of Warcraft, sviluppato da Blizzard e ispirato al setting e ai personaggi di World of Warcraft. Dopo aver provato l'alpha build nel corso di alcuni eventi dedicati e in versione beta i mesi scorsi, finalmente è ora disponibile al pubblico la versione definitiva.

GLI EROI DI WARCRAFT

Il nuovo card game di Blizzard vede due giocatori confrontarsi in un duello faccia a faccia senza esclusione di colpi: un classico del CCG. Nonostante qualche piccola variazione sul tema, ci troviamo di fronte ad un titolo dall'impostazione piuttosto classica, con un gameplay turn based nel quale i giocatori giocano dalla propria mano creature o magie ispirate al mondo di Warcraft. Come in gran parte dei giochi di questa categoria, essere più rapidi dell'avversario è uno degli aspetti preponderanti del gameplay, a patto che il fato sia dalla nostra parte e che le carte pescate dal mazzo siano quelle giuste. Ciò che differenzia Heroes of Warcraft dalla concorrenza è l'impossibilità di agire al di fruori del proprio turno, quindi una gestione del combattimento che limita (seppur in piccola parte) l'azione del giocatore (e creando tuttavia differenti soluzioni tattiche). Lo spettro ludico è comunque molto interessante: il set attuale conta poco meno di 500 carte, suddivise in nove classi o temi. Ci siamo già dedicati ad alcuni approfondimenti sul gioco di carte collezionabili di Blizzard, con un occhio di riguardo nei confronti del battle system, con i dovuti riferimenti all'ambito dell'e-sport e della competizione.
Il mese scorso abbiamo inoltre avuto occasione di fare due chacchiere al team di sviluppo, facendo qualche domanda al direttore di produzione Jason Chayes e al lead designer Eric Dodds, entrambi membri del team Blizzard da molti anni. Se invece volete qualche dritta per approcciare questo nuovo e intrigante card game, potete seguire alcuni preziosi consigli consultando la nostra guida per muovere i primi passi.

ULTIMI UPDATE

L'ultima patch resa disponibile dal team aggiorna il gioco alla versione 1.0.0.4944. L'update in questione è stato rilasciato con il gioco ancora in fase beta, anticipando di qualche ora l'annuncio ufficiale di Blizzard che dichiara ufficialmente conclusi i test sul gioco e che apre le porte alla release finale.
I più recenti aggiornamenti vedono il lieve bilanciamento di un battle system già rodato e ben strutturato: solo due carte sono state modificate (su suggerimento di molti player), così da smussare gli ultimi spigoli rimasti. Tinkmaster Overspark (Meccanista Granfavilla) passa da 2/2 a 3/3, e reca il testo: Grido di battaglia: trasforma un altro servitore casuale in un Gigantosauro 5/5 o in uno Scoiattolo 1/1. La carta era molto interessante prima dell'aggiornamento e la si trovava spesso in molti mazzi per il circuito torneistico: ora la forza e la resistenza della creatura è più affine al costo di evocazione della stessa, ma non permette più di selezionare il bersaglio dell'effetto. Da questo ne deriva che la vedremo con meno frequenza, in particolar modo nei mazzi per il circuito torneistico. Anche Nat Pagle cambia il testo della carta che ora è: All'inizio del tuo turno, hai una probabilità del 50% di pescare una carta aggiuntiva.

"Hearthstone: Heroes of Warcraft condensa in un unico videogame i tratti distintivi e le peculiarità del gioco di carte collezionabili."

Il pescaggio extra avviene quindi all'inizio del turno e non alla fine, ridimensionando il potere di una carta costo 2, difficile da contrastare nel corso dei primi turni. Il team ci assicura che ora che il gioco è live, difficilmente vedremo altri cambiamenti sul fronte del bilanciamento, a meno che questi non siano strettamente necessari, s'intende.
Numerosi miglioramenti arrivano per il netcode: se il giocatore riscontra problemi di connessione, il client tenterà ora di ristabilire il collegamento entro un tempo massimo di 60 secondi. Gli Eroi Dorati sono stati implementati e possono essere sbloccati dopo aver vinto 500 partite Classificate con il singolo eroe: è possibile visualizzarne i progressi nella schermata di selezione del mazzo della modalità Classificata. Sono state aggiunte nuove grafiche per il retro delle carte, da sbloccare partecipando alla nuova stagione Ranked appena avviata.
A tutto questo si aggiunge la possibilità di selezionare il server di gioco e sfidare giocatori da ogni parte del mondo - America, Corea, Taiwan - con progressi di gioco e carte suddivise per ogni area geografica. Blizzard imposta il numero massimo di crediti gold a 20000, fattore che onestamente non riteniamo possa porre dei veri limiti ai giocatori di fronte allo schermo. Gli ultimi aggiornamenti sistemano anche una serie di bug minori, legati per lo più al login o all'errata visualizzazione di alcune carte e animazioni durante i match.
Se volete leggere il changelog completo, potete fare riferimento alla pagina ufficiale del blog, oppure alla wiki online.


Hearthstone: Heroes of Warcraft Hearthstone: Heroes of Warcraft condensa in un unico videogame i tratti distintivi e le peculiarità del gioco di carte collezionabili: il risultato è un free-to-play di indubbia qualità e grande pregio. Il giocatore deve tuttavia scontrarsi con un battle system che manca ancora di qualche componente tattica, così come ad un gameplay nel quale fortuna e caso sono ancora elementi di forte impatto, capaci di mutare rapidamente le sorti di una partita. Probabilmente il gioco acquisirà ulteriore profondità e strategia con i futuri expansion pack e nuovi set di regole: per ora ci troviamo di fronte ad un videogame chiaro, semplice, appassionante e molto divertente, che però limita in parte i movimenti del giocatore (specialmente quelli più avvezzi al genere e abituati ai card game storici). A fronte di tutto questo non possiamo tuttavia negare che si troviamo al cospetto del miglior esponente del genere, un gioco che ci sentiamo di consigliare a tutti in virtù del facile approccio, di un gameplay dilettevole e ultimo ma non meno importante, una grafica coloratissima che non può non risultare gradevole. Restiamo naturalmente in attesa della versione mobile del gioco, sicuri che possa dare ulteriore boost alle vendite, portando a un gran numero di nuovi player iscritti.

8.7

Che voto dai a: Hearthstone: Heroes of Warcraft

Media Voto Utenti
Voti totali: 24
7.7
nd