Injustice 2 - Sub Zero Adesso online

Vi mostriamo in diretta il nuovo personaggio di Injustice 2!

Recensione Ilomilo

Un delicato Puzzle Game arriva su XBLA. La recensione di Everyeye

Versione analizzata: Xbox 360
recensione Ilomilo
Articolo a cura di
    Disponibile per:
  • Xbox 360
Enrico Spadavecchia Enrico Spadavecchia è un avido collezionista ed esagitato videogiocatore dai tempi del Commodore 64 e delle sue righe colorate. Ex giocatore accanito di Counter Strike, in giovane età ha compiuto la stupidissima impresa di completare Quake II a livello hard senza scendere mai sotto i 100 punti ferita. Ostinato retrogamer e sostenitore delle produzioni indipendenti, non disdegna le offerte del mercato attuale, soprattutto FPS e avventure grafiche. Lo trovate su Facebook, su Twitter e su Google Plus.

Se siete fra quelli che spesso si ritrovano in libreria a sfogliare intontiti, senza alcun apparente motivo, pagine su pagine di libri per bambini, Ilomilo catturerà indubbiamente la vostra attenzione; il nuovo Live Arcade targato Southend Interactive si aggiunge alla già vasta schiera di produzioni indipendenti di alta qualità, grazie ad un design accattivante e alle solide meccaniche di gioco.

Usa la testa, ovunque essa si trovi

Amicizia difficile, quella di Ilo e Milo, smarriti nel parco in cui si incontrano ogni giorno e che ha la bizzarra abitudine di cambiare aspetto continuamente; ogni sera, dopo il consueto apple tea, i due, saranno costretti a tornare a casa, consapevoli di doversi ingegnare, l’indomani, per ritrovare la strada nel parco completamente mutato.
Oggetto del rompicapo è la disposizione dei cubi di peluche che compongono il luogo di incontro dei protagonisti. Costantemente accompagnati dalla fiabesca narrazione, il nostro compito sarà quello di posizionare dei cubi “animati” in posizioni strategiche e switchare, all’occorrenza, fra i due personaggi, in modo da collocarli su due caselle adiacenti e, facoltativamente, salvare i Safka, indifesi abitanti del parco, simili ai mimimmi di guzzantiana memoria, indispensabili se si vuole sbloccare i livelli bonus.
Nonostante le meccaniche di gioco restino pressoché inalterate per tutta la durata del puzzle game, l’introduzione graduale dei diversi cubi animati (da semplici riempimenti per caselle vuote a tasselli estensibili, fluttuanti, rotanti etc), opportunamente accompagnata da tutte le spiegazioni del caso, rende il gameplay sempre vario e mai ripetitivo; superata parte del primo episodio, che rappresenta una sorta di tutorial per apprendere le nozioni di gioco elementari, i livelli da affrontare si faranno sempre più complessi e intricati, fino a rappresentare, in alcuni casi, gradi di sfida molto elevati; la realizzazione ragionata degli scenari di gioco fa si che tutti i rompicapi, anche i più ostici, siano superabili semplicemente ricorrendo ad un pizzico di concentrazione, rendendo l’esperienza di gioco complessivamente soddisfacente e a tratti addirittura rilassante.
Ilomilo vanta la presenza di una cinquantina di livelli differenti, se contiamo anche quelli sbloccabili salvando tutti i safka, e non mancherà di certo la possibilità, nonché la voglia, di rigiocare ogni livello per recuperare oggetti nascosti come le fotografie e i dischi, che sbloccheranno rispettivamente concept art e tracce della colonna sonora; fra gli extra sbloccabili durante il gioco è impossibile non citare Ilomilo Shuffle, divertente minigioco 2d in stile 8-bit, utile diversivo per distrarsi fra una partita e l’altra.
Il gioco presenta quindi un quantitativo di livelli e di extra tale da tenerci occupati per svariate ore, nonché una modalità co-op in locale, nella quale coinvolgere i vostri amici; al termine di ogni partita sarà possibile confrontare il proprio punteggio con quello degli altri giocatori in classifica su Xbox Live; assente, invece, una modalità di gioco cooperativa online, assenza che si spera venga colmata dal futuro DLC dal titolo “Autumn Tale”, che aggiungerà ben due capitoli ai quattro già presenti nel gioco.

Coloratissimi tasselli

Se Ilomilo si attesta su livelli qualitativi decisamente alti è anche merito dell’ottima realizzazione tecnica; la direzione artistica e lo stile grafico pulito e ricco di dettagli rendono Ilomilo in grado di catturare l’attenzione di chi si mantiene tutt’ora lontano dal mondo videoludico, o semplicemente predilige generi totalmente differenti dal puzzle game.
Il motore grafico svolge egregiamente il proprio lavoro, garantendo un framerate costantemente alto, qualche difetto è riscontrabile però nella gestione della visuale di gioco, che, soprattutto nei livelli più complessi, necessita di aggiusti manuali continui.
Ottimamente realizzati gli scenari dei vari livelli, grazie anche al sapiente utilizzo dei temi cromatici che differenziano i diversi capitoli del gioco; fra i dettagli dei fondali è possibile scorgere citazioni ad altre produzioni indie di spicco come Super Meat Boy e World of Goo.
Nessun difetto da segnalare riguardo il sistema di controllo, salvo alcune imprecisioni dovute all’interazione col cattivo posizionamento della telecamera; semplice ed essenziale, consta di soli due comandi principali ed è di immediato apprendimento anche per chi non ha mai toccato un joypad prima.
Grande merito va alla colonna sonora, realizzata interamente dal compositore Daniel Olsén, già creatore delle musiche dell’ultimo remake del famoso Lode Runner, perfettamente in linea con lo stile fiabesco del gioco, composta da temi che continueranno a ronzarci in testa anche a console spenta.

Ilomilo Impegnativo e, allo stesso tempo, rilassante e spensierato, Ilomilo rappresenta uno dei più riusciti puzzle game degli ultimi tempi; forte della contagiosa tenerezza dei bizzarri personaggi, di un’ipnotica colonna sonora e di un cospicuo quantitativo di obiettivi da raggiungere, Ilomilo vi terrà occupati quanto basta per estraniarvi totalmente dal mondo reale per perdervi in un mondo fiabesco. Se avete abbandonato giochi come little big planet perché troppo“pucciosi” per i vostri gusti, vi consigliamo di evitare ilomilo come la peste, per tornare a sforacchiare grugnendo i vostri nemici. Il gioco è scaricabile direttamente da Xbox Live per 800 microsoft points (meno di 10€), una cifra abbordabilissima per un titolo di ottima qualità, un acquisto obbligato per ogni amante dei puzzle games.

8.5

Che voto dai a: Ilomilo

Media Voto Utenti
Voti totali: 39
8
nd