Recensione Kirby Mass Attack

La pallina rosa di Hal Laboratory ha ancora tanto da raccontare su Nintendo DS!

Versione analizzata: Nintendo DS
recensione Kirby Mass Attack
Articolo a cura di
    Disponibile per:
  • DS
Adriano Della Corte Adriano Della Corte Da quando ha ricevuto in regalo il suo primo Gameboy all'età di 5 anni, non ha mai smesso di giocare. Grande appassionato di platform e di epiche avventure. Cercatelo su Twitter e su Google Plus.

Il 2011 è sicuramente l'anno della celebrazione delle icone Nintendo. Mario è ritornato in grande spolvero a saltare di piattaforma in piattaforma e a gareggiare sui Kart; Link e Zelda hanno soffiato le 25 candeline con un remake di Ocarina of Time su 3DS e con una nuova avventura su Wii. E a tornare sugli schermi delle console Big N c'è anche Kirby, che per la stagione natalizia ritrova su Wii la sua forma più classica, e raggiunge anche il Nintendo DS con un titolo che dimostra un inedito sperimentalismo, nonostante la console a due schermi sia ormai giunta al termine del suo glorioso percorso sul mercato. Kirby Mass Attack, ideato da Hal Laboratory, propone intatti una formula davvero innovativa, mescolando un'anima platform con elementi strategici, e sfruttando appieno tutte le caratteristiche dello schermo tattile della console.

Forza 10!

Kirby Mass Attack è ambientato nel coloratissimo Pianeta Pop. In un giorno soleggiato, mentre Kirby riposa su un campo erboso, da una un'altra dimensione appare Necrodeus, il capo della Banda degli Spiriteschi. A causa di una maledizione lanciata da questo oscuro signore del male, il nostro paffuto eroe si ritrova diviso in dieci parti. Con la forza ridotta di un decimo, ogni singolo Kirby viene facilmente sconfitto, tranne uno, che riesce a salvarsi grazie allo spirito del coraggio, tramutandosi in una stella. Per salvare il suo mondo, Kirby parte quindi all'avventura, per ricongiungersi agli altre sue 9 parti e sconfiggere l'incombente minaccia.
Kirby Mass Attack non ripropone le dinamiche di gioco classiche dei platform della serie: la pallina rosa non aspirerà i nemici, e non ci saranno power-up da rubare agli avversari. Con un sistema di comandi tutto incentrato sull'uso del touch screen, Hal Laboratory ha costruito una serie di ingegnosi espedienti basati sul numero di Kirby che potremo comandare impugnando il pennino della console.

Un plotone di Kirby a portata di pennino

L'interno platform si gioca utilizzando solo lo stilo. 10 Kirby sullo schermo potrebbero sembrare un numero davvero difficile da gestire, ma i comandi creati da Hal Laboratories non solo risultano di facile fruizione, ma aprono le porte ad una vastissima gamma di situazioni. Per muovere i Kirby basterà toccare un punto sullo schermo, mentre se avremo necessità di raggruppare velocemente tutto il gruppo, basterà eseguire un doppio tap sul touch screen. La pressione prolungata del pennino farà apparire una stella a cui i paffuti esseri rosa potranno aggrapparsi: tracciando un percorso sullo schermo saremo in grado di farle fluttuare in aria per un periodo di tempo limitato: un mezzo di trasporto davvero utile per raggiungere velocemente una determinata zona all'interno del livello. Ma la gestione dei Kirby non si limita ad azioni dedicate all'intero gruppo: il giocatore sarà in grado di compiere azioni con ogni singola unità del suo personale plotone rosa. Ogni Kirby potrà eseguire un salto: basterà toccarlo e strisciare velocemente il pennino sullo schermo: si tratta di una mossa indispensabile per rompere i blocchi stella e per combattere gli avversari. Negli scontri con i nemici, invece di aspirare e inglobare i mostri, Kirby dimostrerà un'aggressività inedita, alzerà le mani sul povero malcapitato. Le creature più piccole potranno essere eliminate dai pugni di un solo Kirby, mentre per quelle più grandi servirà il supporto di tutta la squadra! Più Kirby lanceremo nella rissa, maggiori saranno le probabilità di sopraffare l'avversario.

Level design impeccabile

All'inizio della nostra avventura avremo a disposizione un singolo Kirby, ma mangiando la frutta sparsa un po' ovunque lungo i livelli, a poco a poco potremo incrementare il loro numero. Ad ogni mela, banana o gustoso melone ingerito, faremo crescere il valore di una barra che va da 1 a 100 visualizzata sullo schermo superiore del Nintendo DS. Raggiunto il punteggio massimo, un nuovo Kirby apparirà sullo schermo e si unirà alla squadra. Potremo ottenere fino ad un massimo di 10 Kirby sullo schermo, ma dovremo stare molto attenti se vorremo mantenere la formazione al completo. Ogni Kirby potrà infatti resistere ad un solo colpo del nemico, che gli farà cambiare colore da rosa a blu. Al secondo colpo andrà K.O., trasformandosi in fantasma che velocemente volerà fuori dallo schermo. Potremo ancora recuperare l'unità perduta, ma dovremo agire in fretta e scagliargli addosso un altro Kirby a nostra disposizione, per trattenerlo e riportarlo in vita. In alcuni punti dei livelli avremo inoltre a disposizione dei cerchi magici, che ripristineranno il colorito roseo ai nostri paffuti protagonisti.
In Mass Attack tutto ruota intorno al numero di Kirby a nostra disposizione, a partire dal level design. In ogni livello infatti ci saranno una serie di elementi con cui interagire. Potremo far aggrappare i Kirby a delle liane, per far cadere dal soffitto della frutta, spingere massi da far rotolare giù per una scarpata, oppure aggrapparci a delle enormi piante, e farle cadere sui nemici che si trovano nelle vicinanze. Alcuni degli oggetti con cui potremo interagire potranno essere utilizzati solo se disporremo di un numero sufficiente di Kirby. In questo caso partirà un piccolo quick time event, dove dovremo toccare ripetutamente con il pennino un pulsante che apparirà sullo schermo, per riempire velocemente una barra.
Ma questi sono solo pochissimi esempi di tanti altri espedienti che Hal Laboratory ha inserito all'interno delle dinamiche di gioco. Sebbene il gameplay percorra di base una direzione unica, la quantità di situazioni e eventi è così vasta che ogni stage offre sempre qualcosa di unico e ludicamente appagante.
Il rigiocabilità del titolo è un altro punto a favore di questo splendido platform: in ogni livello sono presenti diverse medaglie abilmente nascoste. Alcune richiederanno un'attenta analisi della conformazione ambientale, nascoste dietro un blocco distruttibile mimetizzato tra le pareti dello stage, altre rinchiuse dentro forzieri che potremo aprire solo se riusciremo a recuperare la chiave. Altre ancora ottenibili solo risolvendo puzzle ambientali che metteranno in moto le nostre meningi. E' per chi non si accontenta, completato ogni livello ci verrà assegnata una stella a seconda di come abbiamo gestito i nostri piccoli Kirby: di bronzo se nessuna unità è andata persa lungo il percorso, d'argento se nessun Kirby si è trasformato in fantasma, e d'oro - la più difficile da ottenere - se nessun eroe ha subito danni. Il livello di difficoltà di Mass Attack è perfettamente bilanciato. L'avventura potrà infatti essere completata anche dai giocatori più inesperti: ottenere 10 Kirby è un obiettivo molto semplice da ottenere, grazie all'abbondanza di frutta nei primi stage di ogni mondo, così come mantenere il numero intatto alla fine di ogni livello, grazie alla possibilità di "trattenere in vita" le unità decedute. Ma riuscire a scovare tutte le medaglie, e ottenere in premio la stella d'oro in ogni stage, è una sfida che anche i giocatori più navigati troveranno stimolante.

Kirby Mass Attack offre in tutto 40 livelli, sparsi in 4 isole, ognuna delle quali contenenti 10 stage. Anche per quanto riguarda l'esplorazione, il fattore chiave è sempre il numero di Kirby a nostra disposizione. Una delle peculiarità di Kirby Mass Attack è inoltre la non linearità della progressione per raggiungere l'ultimo scontro, e passare al mondo successivo. Ogni isola vede distribuiti i livelli in tre cerchi concentrici, ognuno dei quali contiene tre stage. Partendo dal girone esterno, il giocatore dovrà superare i quadri alla ricerca di una speciale medaglia arcobaleno, che gli consentirà l'accesso al gruppo di livelli intermedio, poi centrale, ed infine gli permetterà di giungere allo scontro con il boss finale, posizionato al centro di questa struttura. Ma a differenza di un qualsiasi altro platform, in Mass Attach il giocatore non dovrà seguire necessariamente un ordine preciso per arrivare alla battaglia finale. L'unica regola per accedere ad uno stage è disporre del numero minimo di Kirby richiesto per aprire le porte del livello. Il risultato è una progressione completamente slegata da qualsiasi struttura lineare, che lascia al giocatore la possibilità di muoversi sulla mappa liberamente: potremo completare ogni singolo stage, oppure scegliere di affrontare il boss finale superando solo parte dei livelli disponibili, per poi eventualmente ritornare a completare tutto solo in un secondo momento.

Contenuti Extra XXL

Le medaglie che raccoglieremo nel corso dell'avventura di Kirby Mass Attack non serviranno solo per aumentare la rigiocabilità di ogni stage, ma anche per sbloccare diversi e numerosi contenuti speciali. Come ogni titolo di Kirby che si rispetti, non possono mancare infatti i minigiochi, e Mass Attack stupisce anche sotto questo punto di vista, offrendo un numero spropositato di minuterie. Si tratta di minigame della durata di pochi minuti, ma capaci da soli di catturare il giocatore anche per diverse ore. Troviamo ad esempio un pinball ambientato tra le terre di Dreamland, oppure uno sparatutto a scorrimento verticale in cui ad uno ad uno ogni Kirby aggiunto potenzierà il fuoco primario sui nemici. Ed ancora, potrete giocare ad un RPG in cui il tempismo nel fermare la barra d'attacco al punto giusto farà la differenza tra subire un colpo o annientare in un sol colpo tutti i nemici sullo schermo.
Infine non mancherà la possibilità di ascoltare le tracce audio, consultare illustrazioni e rivedere cutscene, e molto altro ancora. Mai come in questo caso, la voglia di completare il gioco al 100% sarà stimolata ai massimi livelli.

Grafica e Musiche adorabili

Sotto il profilo tecnico, Kirby Mass Attack mostra il meglio dei platform bidimensionali visti su Nintendo DS. Fondali ricchi di dettagli e colori sgargianti dipingono ognuno dei 4 mondi di gioco in maniera magistrale. Il titolo dispone inoltre di un numero vastissimo di nemici da sconfiggere, tutti fedeli allo stile cartoon della serie Nintendo, e perfettamente animati con splendidi sprite 2D.
Impeccabile anche la colonna sonora, che mescola vecchi motivi e jingle dei titoli del passato, con brani inediti, che accompagnano il giocatore lungo l'avventura ed offrono temi musicali perfettamente adatti agli ambienti di gioco. Dalla scanzonate note del mondo immerso nel verde di una foresta, alle caraibiche ballate di un'isola accarezzata dalle onde del mare, passando dalle torride sonorità presenti nei livelli di un arido deserto.

Kirby Mass Attack Kirby è stato uno dei protagonisti indiscussi della generazione Nintendo DS, una saga che ha saputo in egual modo offrire esperienze di stampo classico e allo stesso tempo tocchi d’innovazione costruiti intorno alle caratteristiche peculiari della console. E con Kirby Mass Attack la pallina rosa di Hal Laboratory si congeda dalla portatile nei migliori dei modi. Un platform game atipico ed stuzzicante, che riesce ancora a sfruttare in maniera innovativa l’uso del touch screen in un videogioco. Mass Attack è un’esperienza unica e irrinunciabile per ogni possessore di un DS, per la quantità di contenuti offerti nella scheda di gioco e per un gameplay semplice ma al tempo stesso avvincente ed impegnativo. Insomma, nonostante il protagonista venga diviso in dieci parti, riesce a mantenere intatto tutto il suo carisma.

9

Che voto dai a: Kirby Mass Attack

Media Voto Utenti
Voti totali: 15
8.4
nd