Recensione League of Evil

Un action platform dallo stile retrò arriva su AppStore

Articolo a cura di
    Disponibile per:
  • iPhone
Alessandro Mazzega Alessandro Mazzega prende confidenza fin da tenera età con pad e tastiera e si appassiona rapidamente al mondo dei videogiochi, lavorando come giornalista sulle principali realtà online e occupandosi di sviluppo, attualmente in Forge Reply. Bassista fallito, ha ormai venduto lo strumento per passare dietro al microfono, sia per cantare che per condurre il podcast Gaming Effect. Cercatelo su Facebook, su Twitter e su Google Plus.

Malgrado l’interfaccia full touch non si sia dimostrata perfetta per la totalità dei generi videoludici, molti team, soprattutto appartenenti alla comunità indie, continuano a proporre titoli che cercando di sfruttarla, adattando i controlli tradizionali nella maniera più efficace ed efficiente possibile.
Il ritorno dello stile anni ’80, inoltre, è stato come un turbine all’interno del mercato dei videogiochi a basso costo.
League of Evil tenta di portare entrambi i concetto all’estremo, proponendo un action platform con controlli touch perfettamente calibrati, con uno stile in pixel art che ricorda le produzioni di venti anni fa, riuscendo ad ottenere un’alchimia tutta speciale.

Retro style

League of Evil si presenta come un prodotto ridotto ai minimi termini: livelli bidimensionali a scorrimento orizzontale e verticale, costituiti da tile quadrate decisamente semplici, da affrontare in sequenza superando le numerose minacce presenti nell’ambiente.
Il protagonista è un cyborg, molto simile a quello presente in Bionic Commando, l’originale da sala del 1987, senza però il braccio rampino che lo ha reso celebre fino ai giorni nostri, con l’uscita del seguito del 2009 sviluppato dalla compianta GRIN.
La trama è narrata con delle micro cutscene, collocate all’inizio di ogni ambientazione, che introducono proprio la League of Evil, organizzazione criminale che ha l’obiettivo di conquistare il mondo, posizionando un proprio associato alla fine di ogni stage.
Lo stile grafico è volutamente old school, tutto in pixel art, con personaggi, nemici ed ambientazioni volutamente stilizzate per ricordare il passato, fattore favorito anche dalla presenza di una colonna sonora 8 bit che si sposa perfettamente con l’atmosfera.

Tasti touch

Il D-pad su schermo non è mai stata una soluzione ottimale, quindi i ragazzi di Ravenous Games hanno optato per qualcosa di più semplice: sul lato inferiore sinistro della schermata di gioco sono presenti solamente le due frecce per muoversi orizzontalmente, con altri due pulsanti a destra per salto e attacco.
Si hanno quindi due controlli per lato, tutti disposti in linea, in modo da semplificare al massimo l’interazione e cercando quindi di mitigare i problemi che invariabilmente nascono con l’uso di pulsanti disegnati sul touch screen, quindi in mancanza di feedback tattile.
Rispetto alla media degli action platform presenti sui dispositivi touch, quindi, i controlli di League of Evil si dimostrano decisamente più reattivi e comodi, anche se richiedono comunque un necessario periodo di adattamento.
Dopo pochi livelli introduttivi, però, si verrà rapidamente rapiti dal gameplay, semplice e accattivante, nel quale si tenterà più volte di portare a termine uno stage, soprattutto puntando alla votazione massima e raccogliendo tutte le valigette disseminate nei livelli, con una rapidità che porta a riprovare immediatamente dopo ogni fallimento.

League of Evil Il prezzo di League of Evil è superiore rispetto a quello di molti altri giochi per i device di Apple, ancorati ai canonici settantanove centesimi di Euro, ma la qualità è indiscussa e la quantità di contenuti, intesa come numero di livelli presenti, giustifica assolutamente la spesa maggiore. Inoltre è disponibile la versione Lite, in modo da potersi fare un’idea della struttura di gioco e del feedback dei controlli. Un action game retrò decisamente consigliato, soprattutto a chi ha apprezzato Super Meat Boy.

8

Che voto dai a: League of Evil

Media Voto Utenti
Voti totali: 16
7.5
nd