What Remains of Edith Finch Oggi alle ore 16:00

Giochiamo in diretta con questa avventura dalle tinte oscure

Recensione Little Big Planet 2 - Cross-Controller Pack

Il miglior controller per Little Big Planet è la PS Vita

Little Big Planet 2

Videorecensione
Little Big Planet 2
Articolo a cura di
    Disponibile per:
  • Ps3
Lorenzo Lorenzo "Kobe" Fazio ama il basket, o per meglio dire i Los Angeles Lakers, l’Hip Hop e il teatro. Dopo aver rincorso la carriera del finto regista, dal 2007 si spaccia anche per finto esperto di videogiochi scrivendo su Everyeye.it. Lo appassionano le belle storie e gli stili visivi ricercati. Cercatelo su Twitter e su Google Plus.

La connettività tra PS Vita e Playstation 3 fu tra le feature più sbandierate durante la presentazione ufficiale del portatile Sony. Pur memori dello scarso successo ottenuto dall’accoppiata Game Cube-GBA, grazie ai nuovi traguardi tecnologici raggiunti, era difficile trattenere gli entusiasmi nell'immaginare le possibili applicazioni dell’interazione tra le due console.
Purtroppo però fino ad oggi non era stato fatto praticamente nessun passo in questa direzione. Oltre ai vantaggiosi Cross-Buy e Cross-Save, del resto, nessun gioco ha mai sfruttato attivamente la connettività fra le due console.
Il passato è d’obbligo tuttavia, visto che Little Big Planet 2 ha finalmente rotto gli indugi regalandoci un DLC che, seppur timidamente, ci lascia intravedere quello che potrebbe essere il futuro secondo Sony. Futili però i paragoni con il Wii U: sebbene, come vedremo, già quest’assaggio metta in mostra enormi potenzialità, alcune delle quali precluse alla nuova console Nintendo, il fatto che si stia parlando di due piattaforme distinte e vendute separatamente cambia il sapore dell'intera esperienza e, speriamo, spegne sul nascere le fiamme della console war.

Un’astronave chiamata Vita

Come il nome lascia intendere, grazie a questo pacchetto potrete utilizzare la PS Vita come controller in specifici livelli e per crearne di nuovi che sfruttino attivamente la connettività tra le due console Sony.
Purtroppo il primo approccio con Little Big Planet 2: Cross-Controller Pack non è dei migliori. Pur scaricando correttamente il DLC dal PSN, il suo avvio non è molto intuitivo. Numerose le operazioni preliminari che dovrete compiere prima di potervi approcciare al gioco vero e proprio. Innanzitutto dovrete avviare sulla PS Vita l’applicazione Riproduzione Remota. Questo è un passaggio obbligatorio, se non lo avete già espletato, per far sì che le due console stabiliscano un contatto e siano in grado di riconoscersi vicendevolmente. In seguito, sempre all’interno di questa voce, potrete avviare il Cross-Controller. Vi verrà immediatamente richiesto di avviare Little Big Planet 2 e di attendere il download di un pacchetto dalla grandezza di 500 MB. Effettuati questi passaggi, potrete finalmente accedere al DLC avviandolo dal menù principale del gioco. Se il processo appare già di per sé piuttosto macchinoso,la totale assenza di spiegazioni lascia davvero interdetti: per capire il processo bisogna spulciare qualche guida sulla rete (fortunati voi che avete letto il nostro preciso report).
Al di là di questo piccolo problema, il Cross-Controller Pack si dimostra un’espansione ottima e dal prezzo adeguato ai contenuti che offre.

Tanto per cominciare il pacchetto aggiunge quattro nuovi livelli, sei contando anche i due dedicati alle scene d’intermezzo, che sviluppano un minuscolo ma divertente intreccio narrativo. Saccottino si sta godendo un tranquillo viaggio interstellare quando la sua navicella ha un guasto. Nel panico più totale, il nostro finirà per schiantarsi contro una prigione liberando così tre strambi pirati in cerca di tesori da depredare. Senza evidenti ragioni, vi unirete al terzetto abbracciando la loro campagna di vendetta contro il temibile secondino della struttura. Sarà questo l’incipit della breve avventura che vivrete guardando il vostro televisore ma stringendo tra le mani la PS Vita.
Le ambientazioni che attraverserete variano dallo spazio aperto a metalliche e elettroniche stazioni futuristiche, riproponendo una buona dose di elementi di gameplay già apprezzati in Little Big Planet 2. Giungere sani e salvi al traguardo del livello sarà una pratica piuttosto semplice da assolvere, ma solo i più temerari -e coloro che si prenderanno la briga di esplorare ogni anfratto- riusciranno a scovare tutti i premi e tesori nascosti. Tra respingenti, raggi laser da evitare e appigli su cui dondolarsi per raggiungere piattaforme, il level design ripropone quasi tutti gli elementi classici della saga, rimescolandoli con intelligenza ed efficacia.
Non va tuttavia dimenticato il plus rappresentato dalla PS Vita. La console non si comporterà solo come un degno sostituto del Dualshock 3, ma amplierà ulteriormente il gameplay. Vi capiterà, ad esempio, di dover chiamare in causa il touch-screen per rivelare laser altrimenti invisibili, oppure di spingere con il touch-pad piattaforme che vi permetteranno di proseguire nell’esplorazione. Anche i sensori di movimento verranno tirati in ballo: in certe occasioni dovrete inclinare il portatile per interagire con degli oggetti. Infine, sfruttando particolari portali, l’azione si sposterà dallo schermo della TV a quello della PS Vita in alcune sezioni platform utili per sbloccare il passaggio altrimenti ostruito. Queste fasi saranno tanto più divertenti quando giocherete in co-op, fino a quattro videoplayer sia in locale che online, visto che l’utente munito di portatile dovrà progressivamente liberare la strada ai suoi compagni dotati di Dualshock 3.
In definitiva i quattro livelli proposti dal DLC riescono a divertire e a sfruttare con efficacia l’interazione tra le due console. Chi ha già provato l’episodio per PS Vita non resterà forse estasiato di fronte alle novità del gameplay apportate dal team di sviluppo, ma si divertirà notevolmente. Inoltre anche il sistema di controllo non fa rimpiangere per nulla il controller classico della Playstation 3. Gli analogici e pulsanti del portatile Sony si comportano alla grande e senza incertezze.

Le sorprese non sono naturalmente finite qui. Tutt’altro: il vero punto di forza del Cross-Controller Pack risiede nell'upgrade dell’editor, che gode doppiamente delle feature aggiunte dal pacchetto.
Da una parte sono stati aggiunti nuovi adesivi, capi di vestiario per il Sackboy e quattro nuovi strumenti utilizzabili nella creazione dei livelli, tra i quali la Porta Dimensionale, con cui far passare l’azione dallo schermo TV a quello della PS Vita, e il Radar Magnetico, ideale per creare laser che diventano visibili solo picchiettando sul touch-screen.
Dall’altra, invece, vero piatto forte del DLC, sarà possibile creare livelli che sfruttino in maniera totalmente innovativa il binomio PS3-PS Vita. Il lavoro di editing che dovrete svolgere sarà insomma doppio: sulla TV, tramite Dualshock 3, creerete una parte, mentre sul portatile, sfruttando analogici e schermi sensibili al tocco, andrete a comporre l’altra sezione. Gli esempi, in questo senso, sono molteplici. Potrete dar vita a una sorta di gioco di corse in cui posizionare l’HUD sulla PS Vita, un action game con tanto di mappa sempre visibile sul portatile, dei platform cooperativi da giocare contemporaneamente su entrambe le console, e così via. Va da sé che le cose si sono complicate ulteriormente e solo pochi volenterosi riusciranno a dare vita a qualcosa di realmente funzionale e ammaliante. Tuttavia è innegabile che grazie a questo DLC l’editor ha aumentato a dismisura le sue potenzialità, fornendo agli utenti un tool di strumenti incredibile.
Tra nuovi livelli, strumenti e potenzialità per l’editor, 25 materiali, 148 adesivi e 74 decorazioni, questo Cross-Controller Pack è un vero e proprio regalo di Natale. E’ pur vero che lo Story Mode può essere completato nell’arco di due ore al massimo, ma lo è altrettanto che il fulcro dell’esperienza risiede nelle innovative feature di creazione dei livelli.
Inutile parlare di grafica, visto che il motore è lo stesso di Little Big Planet 2 ovviamente, ma l’art design merita, come al solito, un plauso. Gli scorci spaziali e fantascientifici ci hanno convinti completamente, sintetizzando alla perfezione lo stile colorato del brand, con ambienti più freddi e asettici.
Ottimo anche il sonoro. Gli effetti sono come sempre campionati al meglio, mentre le musiche risultano ispiratissime e sempre in grado di supportare con coerenza l’azione su schermo.

Little Big Planet 2 Difficile trovare un vero e proprio difetto in questo Cross-Controller Pack. E’ vero che la nuova Storia dura solo un paio d’ore, ma vista la qualità dell’esperienza, assolutamente in linea con il brand, è le nuove potenzialità di cui godrà dell’editor ci sentiamo di consigliare caldamente il DLC a tutti i fan di Little Big Planet 2. Naturalmente se non possedete una PS Vita l'acquisto non èda prendere in considerazione, mentre andrà attentamente ponderato, se la creazione dei livelli non è il vostro forte. Tuttavia la sola possibilità di testare le creazioni degli altri utenti che sfruttano l’interattività tra le due console rappresenta un’occasione piuttosto ghiotta.

8

Che voto dai a: Little Big Planet 2

Media Voto Utenti
Voti totali: 151
8.5
nd