Hearthstone Adesso online

Seguiamo in diretta le fasi finali del Winter Championship!

Recensione Mafia II: Joe's Adventure

Da Vito Scaletta a Joe Barbaro. Recensito il secondo DLC di Mafia II

Articolo a cura di
    Disponibile per:
  • Xbox 360
  • Ps3
  • Pc
Andrea Vanon Andrea Vanon è appassionato di videogiochi sin dal 1995, quando passava le giornate tra SNES e Game Gear. Da sei anni tra le "penne" e le "voci" di Everyeye.it fagocita qualsiasi produzione con curiosità, mantenendo un’incrollabile fedeltà verso gli sportivi "made in U.S.A.". Lo potete seguire su Facebook, su Twitter e su Google Plus.

L’uscita di Mafia II, la scorsa estate, ha di fatto diviso in due tronconi i videogiocatori, specialmente quelli legati alle console di Microsoft e Sony.
A non soddisfare una parte dell’utenza, in questo caso, alcune incertezze del comparto grafico del titolo 2K Czech, incapace, in diversi frangenti, di mostrare quei muscoli che tutti aspettavano di vedere.
Un aspetto capace di condizionare soprattutto la lotta tra free roaming games, che ha coinvolto -se non altro nei cuori dei giocatori- tanto Mafia II quanto Red Dead Redemption e GTA IV.
Aldilà dell’aspetto tecnico, in ogni caso, il titolo 2K si è mostrato impeccabile nel ricostruire un contesto narrativo coerente e credibile (nella fattispecie quello degli States negli anni ’50-’60) e nell’inserire in questo quadro una serie di personaggi caratterizzati in maniera sublime, tanto da risultare quasi reali.
Ed è proprio seguendo quest’onda d’entusiasmo che il team si è affrettato, in nemmeno un anno di vita del prodotto, a sviluppare ben due DLC, frutto probabilmente anche di quelli che erano stati dei tagli in fase di produzione.
Stiamo parlando di Jimmi’s Vendetta, disponibile oramai da qualche mese, e del nuovissimo Joe’s Adventure, che Everyeye, in questi giorni, ha avuto occasione di provare per voi.
Si tratta di un’espansione disponibile per Xbox 360 e Playstation 3 dal 23 Novembre, al prezzo di circa dieci euro.

Joe Barbaro

Ancora una volta è la trama ad essere l’aspetto più interessante della produzione 2K.
Questa volta verremo catapultati nei panni di Joe Barbaro, il rozzo amico d’infanzia (nonché partner in affari) di Vito.
Tutto avrà inizio quando Joe, in un attimo di riposo dalle “attenzioni” di due amiche un pò particolari, osserverà dal suo appartamento l’arresto di Vito, avvenuto -come tutti ricorderanno- all’incirca a metà dell’avventura principale.
Eroso dal senso di colpa per non esser riuscito ad evitare la galera all’amico e spinto da un innato desiderio investigativo il nostro eroe, con la proverbiale flemma che lo caratterizza, si metterà in moto.
Toccherà quindi a noi, infilati gli improbabili panni dell’investigatore malavitoso, scoprire quali intrighi si nascondono dietro all’inaspettato arresto di Vito.
Nel corso dell’avventura, che vedrà scendere in campo moltissimi dei comprimari già visti nell’avventura principale, avremo occasione di svelare diversi retroscena rimasti sepolti ed esplorare una bella porzione della storia finora avvolta nel mistero.
Nel periodo di detenzione di Vito in cui si concentrerà l’avventura scopriremo tradimenti inaspettati ed avremo modo di preparare il terreno per una gustosa vendetta.
La narrazione, condita da cut scene se possibile raffinate rispetto al capitolo principale, manterrà l’alto livello qualitativo di Mafia II, mostrando a schermo tutta una serie di nuove espressioni facciali.
A bucare lo schermo ci penserà inoltre l’ottima caratterizzazione dei personaggi, capaci ancora una volta d’irretire ed affascinare il giocatore con sfaccettature incentrate ora sulla comicità ora sulla brutalità della malavita.

Non del tutto soddisfacente

Per quanto gli elementi narrativi in Joe’s Adventure siano ben confezionati ciò che non convince è proprio il gameplay, nella misura in cui sono state implementate le missioni che costituiranno l’ossatura del titolo.
Dal punto di vista squisitamente ludico, è bene precisarlo, la produzione rimane esattamente identica al titolo principale, presentando dunque tutte le meccaniche che sottendevano -e sottendono- sparatorie, inseguimenti, risse e chi più ne ha più ne metta.
Si mostrano dunque immediatamente gli stessi limiti che configuravano il “genitore digitale”, ovvero una certa macchinosità nei controlli ed un’altrettanta legnosità nei movimenti che inficia soprattutto il sistema di mira e lo sfruttamento delle coperture.
Allo stesso modo si ripresenterà all’appello un’intelligenza artificiale del tutto ignobile: incapace di sfruttare al meglio il sistema di coperture, la superiorità numerica e, nel caso della polizia, le risorse a sua disposizione.
Anche aumentando il livello di difficoltà le cose non miglioreranno in quanto il sistema si limiterà ad incrementare il danno occorso all’alter-ego digitale nell’incassare i proiettili.
Le missioni, invece, presenteranno uno sviluppo leggermente più “aperto”, ovvero in grado di offrire al giocatore qualche soluzione in più rispetto al passato, rendendo la progressione un pò meno guidata.
Non si perde, nonostante tutto, l’immensa linearità di fondo che, ancora una volta, non ci permetterà di far sviluppare le vicende in più d’una sola maniera.
Fortunatamente le missioni riprenderanno la discreta varietà già proposta in Mafia II, intervallando sparatorie, inseguimenti e missioni stealth; il tutto portandoci a visitare alcune aree ancora inesplorate di Empire Bay come la diga ed il lago ghiacciato, capaci di un notevole impatto scenico sul giocatore.
Un impatto che naturalmente investe ognuna delle missioni della campagna, studiate e scriptate in maniera da mettere il giocatore al centro di un’azione sempre dinamica e spettacolare.
Da contraltare alle caratteristiche positive il mantenimento del limite di tempo per risolvere ciascuna missione (come in Jimmy’s Vendetta).
Ad ogni incarico, dunque, vedremo un orologio scorrere inesorabilmente nella parte alta dello schermo: sforando il limite imposto dai programmatori saremo costretti a ripetere la missione.
Un tale espediente non si rivela soltanto inutile (le statistiche avranno infatti l’unico scopo di riempire una leaderboard) ma anche estremamente dannoso.
In buona parte delle missioni saremo costretti, nel tentativo di non valicare il tempo limite, a correre come forsennati, mandando letteralmente a monte qualsiasi velleità stealth ove non fosse realmente prevista (ed anche in quei casi non vi sarà moltissimo tempo per ragionare).
La vera frustrazione, tuttavia, si farà sentire quando nella foga non riusciremo a tenere perfettamente in strada i veicoli datati anni ’50, decisamente inadatti a spericolate bagarre su terreni bagnati o innevati.
Incapperemo, in questi casi, in frequenti incidenti ed altrettanto assidui inseguimenti con la polizia, del tutto collaterali alla missione in corso; tutto ciò incrementerà in maniera del tutto spiacevole la percentuale di fallimento degli incarichi.

Dal punto di vista tecnico, invece, quasi nulla è cambiato: da una parte l’espressività dei protagonisti, come anticipato, presenta la stessa, sfavillante, caratura (se non persino lievemente migliorata); dall’altra permangono i problemi che hanno afflitto la versione console di Mafia II.
Ad un ottimo comparto particellare s’affianca dunque un comparto texture molto altalenante, nonché i problemi conosciuti per quel che concerne framerate e vertical-sync.
Di alto livello, ancora una volta, l’apparato sonoro, capace di miscelare in maniera magistrale una soundtrack attinente al contesto ed un doppiaggio davvero coinvolgente.

Mafia II: Joe's Adventure Joe’s Adventure è un’espansione che non innalza il livello qualitativo delle precedenti e nemmeno quello intrinseco della produzione 2K Czech. Al carisma del protagonista ed alla caratura narrativa si contrappone infatti la scellerata intenzione di mantenere le missioni a tempo; feature in grado d’indurre soltanto frustrazione nel giocatore. In ogni caso, grazie ad un’impianto ludico-strutturale d’ampio respiro e la solita caratterizzazione contestuale, questa nuova diramazione di Mafia II si rivela decisamente appetibile per coloro i quali già avessero amato l’avventura principale.

7

Che voto dai a: Mafia II: Joe's Adventure

Media Voto Utenti
Voti totali: 90
6.9
nd