Recensione Malicious

L'hack 'n' slash di Acquire arriva sulle PlayStation 3 europee

Versione analizzata: Playstation 3
recensione Malicious
Articolo a cura di
    Disponibile per:
  • Ps3
Adriano Della Corte Adriano Della Corte Da quando ha ricevuto in regalo il suo primo Gameboy all'età di 5 anni, non ha mai smesso di giocare. Grande appassionato di platform e di epiche avventure. Cercatelo su Twitter e su Google Plus.

Uscito nel 2010 in Giappone via digital delivery su PlayStation 3, Malicious è un action game sviluppato da Alvion, una piccola software house giapponese di Osaka. Dopo alcuni titoli minori, questo titolo è sicuramente una delle produzioni più corpose e interessanti dello studio, caratterizzato da uno stile grafico curato e da un gameplay che farà felici gli amanti degli hack'n slash.Si, perchè Malicious tralascia fasi esplorative e enigmi da risolvere, mettendo il giocatore direttamente al centro della mischia, in arene in cui troneggiano fortissimi boss ed un esercito infinito di sgherri da abbattere.
Dopo tanta attesa, Sony Computer Entertainment ha portato Malicious anche in Europa: è valsa la pena aspettare tutto questo tempo?

Azione portatile in arrivo!

Malicious arriverà anche su PlayStation Vita, la nuova console portatile di Sony, con un porting di cui al momento non si conoscono le caratteristiche. Quello che speriamo è che Acquire possa risolvere o limare i difetti dell'edizione PlayStation 3, e che introduca un sistema di controllo che sfrutti sapientemente le caratteristiche dell'handheld.

Un oscuro mantello

In Malicious impersoneremo un ragazzo o una ragazza destinati a salvare il mondo: i protagonisti sono gli unici a poter indossare uno speciale mantello magico capace di cambiare forma e sferrare una vasta gamma di attacchi differenti, in modo da eliminare le forze che minacciano di distruggere la terra. Evocati da un gruppo di saggi, il nostro compito sarà ristabilire il vero potere della cappa, sconfiggendo le cinque diaboliche creature che ne hanno rubato l'essenza.
Senza troppi preamboli , e solo con un mini tutorial che ci spiega gli attacchi base, le varie abilità e i comandi per muoverci, saremo pronti a farci valere sul campo di battaglia.


Multiforma

Malicious si compone di cinque arene più una sesta sbloccabile: armato inizialmente di solo due forme per il mantello (due grandi mani capaci di eseguire attacchi ravvicinati e delle saette per colpire a distanza) il giocatore avrà la libertà di scegliere l'ordine con cui affrontare i boss che soggiornano in ognuno degli stage, selezionandoli attraverso un Hub principale. I "veterani" potranno facilmente trovare in questa dinamica un punto di contatto con la serie Megaman: in maniera simile, l'ordine con cui sceglieremo di proseguire l'avventura decreterà anche il livello di difficoltà e le strategie da attuare in battaglia, visto che una volta sconfitto un boss andremo a sbloccare un nuovo tipo di attacco ed un set di mosse maggiormente efficaci contro certe tipologie di nemici. Una scelta che costringerà volenti o nolenti a sperimentare, scoprendo di volta in volta le forme del nostro mantello ed i loro effetti sui nemici.

"Se c'è una cosa che non manca a Malicious è la capacità di tenere un ritmo serrato durante i combattimenti, che possono durare anche una ventina di minuti."

Il combat system di Malicious permette di sferrare attacchi leggeri e pesanti con la pressione dei tasti Quadrato e Triangolo, e ci da la possibilità di scatenare potenti combo una volta sbloccati nuovi set di mosse. Oltre al boss, il nostro target primario in ogni scontro, a riempire gli scenari ci sarà anche un infinito numero di sgherri che ci attaccheranno da ogni direzione. Sconfiggendo questi nemici accumuleremo punti "Aura", che potranno essere spesi per potenziare momentaneamente i nostri colpi, oppure per curare i danni subiti. Il giocatore dovrà dunque studiare le mosse del nemico, scoprire il suo punto debole e il tipo d'attacco più efficace, mentre si destreggerà tra orde di nemici che non gli daranno tregua per tutto il corso dello scontro. Se c'è una cosa che non manca a Malicious è la capacità di mantenere un ritmo serrato durante tutto il combattimento, che può durare anche una ventina di minuti. Un numero di combo maggiore e la presenza di più scenari avrebbe sicuramente dato maggiore profondità all'esperienza di gioco, che tuttavia anche con i contenuti realizzati da Acquire risulta soddisfacente dal punto di vista quantitativo. Il level design di Malicous è di discreta fattura: le arene non sono troppo complesse da un punto di vista architettonico, ma ognuna di esse spicca per caratteristiche proprie, grazie anche alla presenza di nemici fortemente caratterizzati nell'arte del combattimento. Triumphal Square è un borgo medievale illuminato da un sole splendente in un cielo terso, in cui svetta un'enorme statua che tenterà di sopraffarci. Forsaken Library è un'antica libreria, in cui è rinchiuso un enorme lupo. La mappa risulta essere la più piccola e la meno elaborata, ma ci penserà la tenebrosa fiera a sconvolgere le carte in tavola grazie alla sua agilità. Royal Battle Escort è una grande nave volante, presieduta da un enorme generale armato di lancia e scudo. In tutto lo stage ci saranno soldati pronti a far fuoco su di noi, e degli enormi cannoni che continueranno a bersagliarci fino a che non li avremo distrutti. Forbidden Floor è l'androne di un antico castello, in cui la padrona, capace di veloci mosse evasive, ci darà del filo dal torcere. Infine Battlefield of Yore è un vasto fronte di guerra in cui dovremo eliminare un mech armato fino ai denti. Truppe a piedi, carri, torrette difensive rendono il luogo decisamente movimentato. Ma il titolo Acquire non è esente da difetti che limitano una giocabilità che poteva ambire alla perfezione per varietà e divertimento. La pecca più grande è certamente la gestione della telecamera. Puntualmente, data anche la caoticità degli sconti, il giocatore perderà l'orientamento e dovrà mettere mano alla levetta analogica per ritrovare i punti di riferimento. Con una visuale decisamente fuori controllo, non basta neppure un sistema di lock-on per metterci una pezza: anzi il target riesce a peggiorare ancora di più la situazione, visto che il sistema delle priorità nel selezionare i nemici non risulta molto chiaro, e molto spesso ci ritroveremo a focalizzarci su un soldato invece che sul boss pronto a colpirci con una delle sue mosse letali.
Un altro fattore che limita l'accessibilità di Malicious è la difficoltà: anche al livello più basso, i nemici saranno sempre reattivi e numerosi, e fino a che non avremo padronanza dei controlli, risulterà difficile sopravvivere fino alla fine senza esaurire tutte le vite e i "continua", che non è possibile aumentare e che una volta terminati ci costringeranno a ripetere ogni stage dall'inizio. A rendere le cose più complicate è il limite di tempo di 30 minuti per abbattere ogni boss: potrebbero sembrare un'eternità, ma dato il livello di sfida elevato, non è raro vedere la schermata di game-over a causa del time-out.

Da un punto di grafico, Malicious vanta un registro artistico di discreta fattura. Le ambientazioni ed i nemici si ispirano al mondo fantasy medievale, in contrasto con il tocco asettico dell'hub principale e di un'interfaccia utente chiara e di facile lettura. Alcune chicche - come la perdita degli arti del protagonista a rappresentare i danni subiti - non fanno altro che confermare la cura per i più piccoli particolari grafici che Acquire ha infuso nella produzione.

Malicious Malicious si erge dalla massa degli hack’n slash canonici grazie ad un gameplay incessante, ricco di azione, e mai troppo ripetitivo, nonchè per i meriti di una progressione libera che dà profondità alle nostre strategie in battaglia ed aumenta la rigiocabilità. Chiude il quadro un livello di sfida per veri hardcore gamer. Peccato per alcuni difetti tecnici - primo tra tutti gestione della visuale - che esasperano anche gli animi più pazienti e che rendono ancor più difficili le già ardite sfide proposte da Acquire. Nonostante questo, con un po’ di esperienza, ed una volta imparato a domare la telecamera, Malicous riuscirà a regalare agli appassionati del genere diverse ore di appagante divertimento.

7.2

Che voto dai a: Malicious

Media Voto Utenti
Voti totali: 21
7.3
nd