Overwatch by RapiDNade Adesso online

Giochiamo in diretta con l'Hero Shooter di Blizzard!

Recensione Modern Combat Sandstorm

Gameloft setta nuovi standard per gli FPS su Iphone ed Ipod Touch

Articolo a cura di
    Disponibile per:
  • iPhone

Fino a qualche tempo fa, il parco titoli offerto dall’Appstore, in materia di videogames, era sì ricco numericamente di titoli più o meno validi, ma tecnicamente non si gridava certo al miracolo.
A parte qualche sporadica eccezione, il divertimento trovava il suo picco massimo grazie a delle idee azzeccate ed alla particolarità, il touch screen, del dispositivo.
Poi Gameloft ha deciso di cambiare le carte in tavola, presentando un parco titoli che, sebbene non spicchi certo per originalità e sia innegabilmente influenzato da giochi già visti, ha rimesso in dubbio la bontà dell’hardware Apple, mostrando al pubblico giochi di grande impatto e tecnicamente quasi inimmaginabili.
Modern Combat Sandstorm è il perfetto esempio da mostrare per avallare questa affermazione: sin dal giorni della sua uscita ha potuto infatti mostrare a pubblico e critica specializzata, cosa possa voler dire sfruttare perfettamente le risorse disponibili per creare un prodotto che, tenendo conto del dispositivo su cui gira, risulti gradevole da giocare, ma anche solo da osservare.

Di nuovo in guerra

Come già accennato, la poca originalità mostrata da Gameloft per molti dei suoi prodotti, si ritrova fedelmente anche giocando a Modern Combat Sandstorm. Questa volta il riferimento d’autore è il famosissimo Callo of Duty, che ispira il titolo Gameloft in molte sue parti, tanto che ne sembrerebbe quasi una fedele trasposizione.
Sandstorm si presenta come un classico FPS (sparatutto in prima persona), dove faremo le veci di un soldato americano ed il nostro principale compito sarà quello di sopravvivere per portare a termine una serie di missioni, 10 per l’esattezza, contro una organizzazione terroristica.
La trama si presenta quanto mai banale e già vista, ma fortunatamente tutto il resto ci farà prontamente dimenticare di questo difetto.
Un ottima sezione di Tutorial ci farà familiarizzare, sin da subito, con i sistemi di controllo del gioco, dopo che avremo scelto quale di questi utilizzare tra i tre disponibili.
Il primo sistema di controllo prevede il classico virtual stick nella parte inferiore sinistra dello schermo per il movimento, un pulsante a destra per fare fuoco e le nostre dita per spostare la visuale.
La seconda opzione invece elimina il pulsante, e ci permetterà di sparare toccando lo schermo in qualsiasi punto o su qualsiasi nemico disponibile, spostando il nostro sguardo sempre trascinando le dita.
La terza ed ultima modalità prevede invece l’utilizzo di due stick virtuali, uno per muoverci ed uno per spostare la visuale, con il grilletto affidato al tocco dello schermo.
Dire quale tra le tre risulti più adatta è difficile, il nostro consiglio è quello di ripetere il tutorial, che ha durata molto breve, provando ogni possibilità, ed usare infine quella che risulta più comoda.
Ci vorrà comunque un po’ di pratica per familiarizzare del tutto con il sistema di controlli, ma Gameloft ne ha proposti tre diversi proprio per cercare di accontentare un po’ tutti.
Una volta appreso il funzionamento, quello che ci attende è un gameplay di prim’ordine.
Una buona varietà di armi, si va dal classico mitragliatore sino ad arrivare al lanciarazzi, la possibilità di lanciare granate, grazie ad un tasto virtuale molto esplicito e ben posizionato, e un sistema di mira assistita (che può comunque essere disattivato) renderanno l’esperienza di gioco quanto mai piacevole, inoltre i tre livelli di difficoltà presenti andranno incontro sia ai novizi del genere che ai fan degli sparatutto.
L’IA, sempre ovviamente in base al livello di gioco scelto, si attesta su buoni livelli, rendendo la sfida ostica quanto basta e mai frustrante.
I più esperti riusciranno a finire il gioco in 2-3 ore, certo non molte, ma sicuramente adrenaliniche quanto basta e molto appaganti, visto anche l’esiguo prezzo di vendita, soli 5,49 Euro, e considerando il fatto che si vocifera di un prossimo aggiornamento che includerebbe anche la modalità multiplayer, al momento assente.
Per il resto Modern Combat Sandstorm è un titolo che merita di essere giocato da qualsiasi possessore dei dispositivi Apple, unendo un ottimo gameplay ad un comparto tecnico di prim’ordine.

Absolutely Impressive

Il primo impatto con Sandstorm è quanto mai d’effetto. Il gioco offre un dettaglio grafico incredibile, diremo quasi inimmaginabile fino a qualche tempo fa.
Modelli poligonali, textures e animazioni sono una vera bellezza, sempre ovviamente tenendo conto del dispositivo su cui girano, le location sono molto curate e varie quanto basta, e la fluidità è davvero impressionante.
Avendo potuto provare il gioco sia su un Iphone 3G che sul più recente 3GS, siamo rimasti soddisfatti in entrambi i casi.
Ovviamente i possessori del modello più vecchio risentiranno di un frame - rate meno stabile, ma nel complesso il gioco rimane estremamente godibile e senza rallentamenti tali da minare l’esperienza di gioco.
Come detto in fase di introduzione, anche solo guardare una persona che gioca a Sandstorm può creare ammirazione, incredulità in alcuni casi.
Tutto il comparto tecnico viene quindi promosso a pieni voti, rendendosi, senza alcun dubbio, come prossimo termine di paragone per tutti i titoli, del genere ma non solo, a venire.
Se si vuol trovare il classico pelo nell’uovo, si potrebbe muovere qualche accusa al comparto audio, viste alcune grida non proprio piacevoli e l’ansimare del nostro personaggio, quando ferito, degno di un film a luci rosse.
Ma se poi teniamo conto del completo doppiaggio (in inglese) delle voci, sia durante il gioco che nei vari briefing prima delle missioni, e del rumore più che soddisfacente delle armi da fuoco, non possiamo che promuovere anche questa parte, seppure con qualche piccola riserva.
Insomma un titolo rivoluzionario, che spinge a riflettere sulle vere potenzialità, sinora poco sfruttate, dell’hardware Apple, e che offre un futuro più che roseo per tutti i possessori di Iphone ed Ipod Touch, nella speranza che Gameloft non rimanga la sola a creare titoli di qualità e che altre case di sviluppo, anche più blasonate, ne seguano il perfetto esempio.

Modern Combat Sandstorm Modern Combat Sandstorm è un titolo che ogni possessore di Iphone o Ipod Touch non deve farsi sfuggire. L’esiguo prezzo, l’ottima giocabilità ed un comparto tecnico sinora mai raggiunto da nessun altro titolo, devono spingere anche chi non ama questo genere di giochi a dargli una possibilità. Se poi, come sembra ormai certo, il gioco verrà aggiornato con una modalità multiplayer, non si hanno veramente più scuse per perdersi un titolo, a quel punto, completo sotto ogni punto di vista. Anche solo vedere il prodotto Gameloft in azione può dare soddisfazione, perché ancora una volta, chi ama i dispositivi Apple non può che essere felice di osservare tanta magnificenza girare tranquillamente su un “semplice” cellulare, o Ipod.

9

Che voto dai a: Modern Combat Sandstorm

Media Voto Utenti
Voti totali: 50
7.7
nd