Mr. Massagy Recensione

Rilassatevi, respirate profondamente e godetevi un massaggio fatto direttamente dal vostro controller preferito...

Versione analizzata: PC
recensione Mr. Massagy
Articolo a cura di
    Disponibile per:
  • Pc

"Mi chiamo Johnny e ci sono solo tre cose di cui mi importa veramente: il mio fisico da palestrato, farmi dei selfie provocanti e ricevere un massaggio da una bella ragazza... e le ragazze, si sa, sono tutte belle!"?

Mr. Massagy è un dating simulator che usa la vibrazione del controller in modo, diciamo così, inconsueto. Avviando il gioco verremo accolti da un'infografica molto glamour in cui il nostro avvenente protagonista, Johnny, ci spiega come prepararci al meglio per l'esperienza:

Primo passo: assumi una posa audace
Secondo passo: prendi il controller e posizionalo sul tuo collo, o in altri posti. (!!)
Terzo passo: rilassati e lascia che una delle tue nuove amiche massaggi via le tue preoccupazioni.

Con queste premesse mi aspettavo un dating simulator abbastanza spinto o almeno di vedere qualche centimetro di pelle scoperta. Tutt'altro: Mr. Massagy è una satira pungente e surreale del mondo del dating online, piena di giochi di parole terrificanti e di situazioni assurde, così assurde che è impossibile prenderlo sul serio anche solo per un attimo. Dopo l'infografica verremo accolti dal miglior wingman di sempre - un pappagallo che indossa una maglietta incommentabile - che ci darà una qualche parvenza di contesto prima di arrivare alla schermata principale del gioco: da qui, con in mano il nostro HisPhone, accediamo all'app di dating Linger e ci mettiamo in cerca di una ragazza alle cui mani affidare il nostro corpo muscoloso e prestante. Scorrendo tra i vari profili col dito ornato da un virile anello con brillanti potremo scegliere la ragazza con cui desideriamo uscire... o almeno così sembrerebbe, ma il gioco ci impone una progressione assegnando a ogni ragazza un punteggio di esperienza che bisogna raggiungere prima di poterle dare appuntamento.

Inizieremo obbligatoriamente con Rial, per gli amici Tuto, una stalker coi capelli rossi e la passione per la Samba, che ci inizierà al nonsense che ci attende da qui in poi. Ci capiterà di incontrare veramente di tutto e arriveremo a sentirci fortunati quando la nostra partner sarà una femmina umana: ma Johnny con lo stoicismo di chi ha un obiettivo sarà capace di sussurrare parole dolci letteralmente a qualsiasi cosa, incarnando alla perfezione la filosofia dell' "ogni lasciata è persa".
Passando dall'uno all'altro dei suoi quattro profili Linger Johnny adatterà la propria personalità - assumendo che ne abbia effettivamente una - ai desideri e alle vulnerabilità della ragazza di turno.
La poca selettività non è l'unico aspetto del dating online che viene messo in luce da Mr. Massagy: ciascuna delle ragazze racconta un aspetto squallido del corteggiamento mettendolo in ridicolo ed esasperandolo. Avremo la ragazza sexy interessata ai soldi, la bugiarda compulsiva, quella che vuole un bambino a tutti costi, quella con una sessualità trasgressiva...
L'operazione funziona proprio grazie all'assurdità del contesto che annega lo sguardo critico sulla realtà in un mare di nonsense. È evidente che non è l'erotismo il focus del racconto ma l'assurdità delle dinamiche di corteggiamento tra i sessi, il rapporto stantio tra il maschio sciupafemmine e la ragazza che si presta più o meno consapevolmente al suo ruolo giocando a farsi ingannare dal belloccio di turno. Non sembra però esserci un giudizio critico preciso su ciò che viene semplicemente esposto e messo in ridicolo, anche se dopo l'ultimo appuntamento potremo rileggere tutta l'esperienza di gioco in una luce diversa che le farà assumere, di colpo, un sapore inquietante.
Ogni appuntamento è autoconclusivo e ha la struttura tipica della visual novel: quasi sempre si tratta di un monologo più o meno surreale della nostra partner in cui inserirsi cercando di dare la risposta giusta tra più opzioni possibili, da selezionare spostando col mouse il dito ingioiellato di Johnny, mentre il controller appoggiato sul collo funziona solo come dispositivo di output, vibrando quando sceglieremo una risposta che soddisfa la nostra corteggiata.

Se l'appuntamento andrà a buon fine, avremo sbloccato un pattern di massaggio per il nostro controller che potremo goderci quando vorremo e per tutto il tempo che vorremo accedendovi da un menu che è l'equivalente dell'agendina del donnaiolo incallito. L'intensità del massaggio varia a seconda della soddisfazione della partner e di conseguenza del punteggio ottenuto.
I massaggi sono sorprendentemente piacevoli ed efficaci - le mie spalle e la mia schiena possono confermarlo - ma se il controller posizionato sul collo è perfetto per godere delle vibrazioni che inframmezzano i dialoghi non lo è altrettanto per ricevere tutti i massaggi. L'attenzione messa nella creazione dei pattern di vibrazione non è accompagnata da consigli su come utilizzare il controller ed è lasciato tutto alla fantasia, alla voglia di sperimentazione e alle conoscenze di anatomia del giocatore.

Mr. Massagy Mr Massagy è un gioco spiazzante, che crea e distrugge costantemente le aspettative del giocatore su quello che si troverà davanti. Le diverse componenti del gioco, pur curate nel dettaglio, sembrano non c’entrare molto l’una con l’altra: la grafica cartoon ironica degli appuntamenti si accompagna all’estetica glitterata e metrosexual di Johnny, il cui corpo è l’unico ad essere mostrato e sessualizzato. I dialoghi sono tutto fuorché immersivi - si potrebbero definire Brechtiani - mentre il massaggio agisce direttamente sui sensi e la fisicità del giocatore. Questa giustapposizione abbassa le difese e riesce a far rilassare anche grazie al potere catartico della risata. Il gioco dura poco più di un’ora - ma il tempo più variare di molto a seconda di quanto si indugia a farsi massaggiare tra un appuntamento e l’altro - e lascia su corpo e mente una sensazione di benessere e leggerezza.

7.5

Che voto dai a: Mr. Massagy

Media Voto Utenti
Voti totali: 8
6.4
nd