Pro Evolution Soccer 2018 Oggi alle ore 16:00

Giochiamo in diretta con la beta del nuovo gioco Konami!

Recensione Order & Chaos Online

Recensito il MMORPG per iPhone pubblicato da Gameloft

Versione analizzata: iPhone
recensione Order & Chaos Online
Articolo a cura di
    Disponibile per:
  • iPhone

Nel settore del mobile gaming senza dubbio Gameloft padroneggia incontrastata, almeno per quantità e qualità dei titoli commercializzati. Dopo aver riproposto su iDevice quasi tutti i principali generi videoludici, i transalpini hanno deciso di varcare anche l'ultimo confine, e far capolino nella terra degli MMORPG, rigorosamente online. Il risultato di questo esperimento è Order & Chaos, che tenta di riproporre su schermi più piccoli epiche avventure di un mostro sacro del genere, tale World of Warcraft. Una mossa un po' azzardata, a onor del vero, soprattutto per le limitazioni imposte: ad Order & Chaos si può giocare soltanto connessi ad una rete wi-fi, e l'assenza di un'opzione per 3G limita a dir poco l'utilità dell'App su un dispositivo mobile.

Voglio i capelli corti!

Aprendo Order & Chaos per la prima volta ci verrà richiesta una breve registrazione al servizio on-line Gameloft. Un volta terminata la procedura sarà finalmente possibile collegare l'account appena creato al titolo ed accedere con i nostri dati personali. Il primo step, come in ogni MMORPG che si rispetti, è ovviamente quello di creare il proprio personaggio. La schermata che ci accoglie è minimale e ben chiara: la cosa che si nota subito è che si possono creare soltanto tre personaggi gratuitamente (meno di uno per classe). Le razze, per l'appunto sono quattro, e gli amanti del genere non avranno neanche bisogno di leggere per capire che si tratta delle più classiche. Troveremo Umani, Elfi, Orchi, e Non Morti. Dopo aver scelto la propria specie, giunge il momento di selezionare la classe di combattimento. Anche qui niente di nuovo, ed anche qui appena quattro opzioni. I Guerrieri sono esperti nel combattimenti corpo a corpo, nell'utilizzo di armi scudi ed armature; i Maghi hanno il controllo totale degli elementi, possono lanciare potenti magie per folgorare dalla distanza gli avversari più temibili. I Monaci hanno fede negli dei, che gli conferiscono la forza magica per guarire spirito e corpo degli alleati o per scatenare la propria ira sui nemici. I Ranger, infine, sono assassini abili e precisi, esperti nell'uso di armi a lunga gittata e molto veloci.
Una volta selezionata una delle razze, il sesso e la classe, si passerà ad un editor semplice e molto scarno. Sarà possibile infatti interagire con quattro pulsanti, che permetteranno di cambiare colore della pelle, taglio e colore dei capelli (selezionabile tra soli 4 stili), ed infine l'espressione del volto (in questo caso, nonostante la ridotta mole di opzioni, le espressioni facciali sono ben caratterizzate).

Un tocco e via

Una volta creato il personaggio, dovremo scegliere la zona del mondo in cui apparire. Ci ritroveremo dunque catapultati in un mondo vivo e pericoloso, in cui ogni creatura può essere pericolosa ed ogni essere è pronto a colpirci alle spalle. Subito avremo a che fare con delle missioni obbligatorie, che ci catapulteranno all'interno dei primi combattimenti, in modo da farci prendere confidenza con il sistema di gioco ed i comandi in generale. La prima cosa che si nota è che i combattimenti sono quasi del tutto automatici: basterà infatti toccare l'avversario prescelto ed il nostro personaggio inizierà una battaglia automatica, dove i colpi, le parate e le schivate variano in base al livello del guerriero ed alle abilità apprese. Per determinare l'esito dello scontro sarà comunque importante la strategia: toccando la ruota delle abilità, presente in basso a destra, potremo selezionare un attacco speciale che verrà immediatamente sferrato (attivando poi l'immancabile cooldown).
Il combat system risulta dunque semplice ed intuitivo, in linea con gli standard del genere. Per gli spostamenti invece, potremo usufruire di uno stick direzionale a scomparsa, che si materializzerà sulla sinistra dello schermo. Per ruotare la telecamera sia durante il combattimento che durante le fasi di esplorazione sarà necessario sfiorare lo schermo con il dito, indirizzandolo verso la direzione desiderata.
Altre opzioni importanti per il proseguo dell'avventura riguardano la mappa, visualizzabile con un tocco in alto a destra, la pagina delle abilità e l'inventario del nostro personaggio, accessibili con un tocco sull'icona corrispondente. Una volta aperta la pagina personale, noteremo a malincuore che l'inventario risulta sin da subito invadente e lo spazio nello zaino troppo poco. Ovviamente la possibilità di risolvere questo problema c'è, ma -come vedremo in seguito a pagamento- Gameloft ci richiede di sborsare qualche altro euro, abbracciando la filosofia delle microtransazioni.
In men che non si dica, comunque ci ritroveremo ad affrontare le prime missioni un po' più complicate. Queste si differenzieranno spaziando dalla raccolta di materie prime all'assassinio di capi clan. A dire il vero il bilanciamento della difficoltà non è dei migliori: si passa da incarichi di routine a scontri con i boss davvero proibitivi. Ovviamente, come in ogni MMORPG che si rispetti, dedicandosi al farming si potrà far fronte ad ogni ostacolo. Il sistema di crescita è dei più classici: si otterranno punti esperienza sconfiggendo gli avversari e portando a termine le missioni. Al passaggio di alcuni livelli (o con l'acquisto di appositi libri) otterremo nuove abilità, trasportabili con un drag&drop nella comodissima ruota delle abilità in basso a destra. Queste andranno attivate, migliorare nel tempo, e risulteranno spesso fondamentali per sconfiggere determinati nemici.
Purtroppo le quest a lungo andare risulteranno ripetitive e spesso quasi frustranti, almeno senza l'aiuto di un gruppo di amici. Inoltre, a prescindere dal personaggio che utilizzeremo, che sia un umano o un non morto, le missioni saranno sempre le stesse, evidenziando la completa assenza di una background in grado di sollazzare il videoplayer.
Parlando invece della realizzazione tecnica, notiamo con piacere un mondo ben caratterizzato, fatto di grandi praterie soleggiate e bellissimi panorami naturali. Order & Chaos cattura l'utente e lo trasporta in un mondo di epica fantasia.
Anche le animazioni, fluide e ben diversificate, lasciato il segno, insieme alla discreta caratterizzazione dei PNG, ed oscurano in parte il primo colpo d'occhio, che ritrae un regno e dei personaggi che appaiono forse un po' troppo spigolosi (nel verso senso della parola). Insomma tutto buono, ma nulla di ottimo.
Il comparto audio non è dei migliori: alle lodi per le campionature dei suoni inseriti in battaglia, si contrappone la mediocrità di un tema principale stantio.Il doppiaggio è totalmente assente ma la traduzione in italiano dei testi è ottima, senza errori grossolani.

Che lingua parli?

Un aspetto fondamentale di ogni MMORPG è sicuramente l'interazione con gli altri personaggi. In questo purtroppo Order & Chaos non riesce al meglio. E' senza dubbio molto appagante vedere tanti personaggi gironzolare nei server di gioco, parlare con i mercanti, eseguire magie nel bel mezzo di un campo sgombro di nemici per provare i propri poteri. Il regno prende vita, e si viene a creare anche una sorta di compagnia virtuale. Ma a che pro se poi comunicare risulta quasi impossibile? Purtroppo i server di gioco ospitano giocatori di ogni nazione. Oltre al fatto che gli italiani risulteranno più rari degli unicorni, non sarà neanche la lingua d'albione a prevalere: ci troveremo quasi sempre a giocare soprattutto con tedeschi o francesi, che intasano la maggior parte delle volte la chat con lunghissimi messaggi “copia e incolla” dove promettono punti esperienza in più. E' cosi che la magia del titolo si perde un po'. Creare un party per determinate missioni è un'impresa al limite del possibile: tutti rifiutano le proposte di far gruppo, rendendo obiettivi già complicati ancor più problematici, con la sola prospettiva di una battaglia solitaria.

Ma quanto mi costi...

Per chiudere, ci è sembrato doveroso analizzare anche il costo a cui si potrebbe andare incontro per godere al massimo di Order & Chaos.
Nella nostra avventura potremo infatti raccogliere monete d'argento e monete di rame, ma per determinati oggetti, potenziamenti, o per esempio per l'aumento degli slot dello zaino, sono necessarie le monete d'oro. Nel caso degli slot saranno necessarie ben 6 monete d'oro, acquistabili al prezzo tutt'altro che competitivo di 3,99 €. Precisiamo che oltre alle monete d'oro, sono a pagamento anche le rune, indispensabili per l'acquisto di alcuni oggetti, potenziamenti ed agevolazioni altrimenti impossibili da avere (come la possibilità di poter rinascere nel luogo dove siamo stati sconfitti e continuare la battaglia, evitando così la noia di essere trasportati lontani, a volte lontanissimi, nel cimitero). Le pietre runiche hanno un costo contenuto rispetto alle monete d'oro: con 3,99€ ne saranno disponibili 30, per arrivare ad un massimo di 650 rune a 79,99€. 
Sino ad ora abbiamo parlato di acquisti facoltativi, ma c'è anche un acquisto che risulta obbligatorio per chiunque vorrà continuare ad usufruire del gioco oltre i 3 mesi di abbonamento gratuiti offerti all'inizio. Qui i prezzi risultano invece abbastanza competitivi, 0,79€ per un mese di abbonamento, 1,59 € per tre mesi e 2,39€ per sei mesi. L'App in se costa invece 5,49 €.

Order & Chaos Online Order & Chaos: online, è un esperimento riuscito per metà. A Gameloft va riconosciuto il merito di aver portato su iPhone un genere ancora inesplorato. Ma le potenzialità del prodotto non sono certo sfruttate al meglio. Il gameplay è sicuramente tra le caratteristiche migliori: semplice, fluido, divertente ma non per questo banale. Grazie alla ruota delle abilità, il combattimento automatico riesce comunque a coinvolgere il giocatore e a rendere il suo intervento fondamentale per la vittoria di ogni scontro. Tuttavia le missioni sono troppo simili tra loro, e dopo un po si rischia di cadere nella monotonia anche a causa della totale assenza di un background narrativo complesso e articolato. L'interazione con gli altri PG purtroppo risulta complicatissima, vista la gestione scellerata dei server. Il colpo d'occhio generale soddisfa, ma non lascia di certo a bocca aperta, ed il comparto audio si associa al resto dell'opera, accompagnando senza coinvolgere per l'intera avventura, con un unico tema musicale e pochissime variazioni melodiche. Inoltre il fatto che si possa giocare soltanto in wi-fi e non in 3G penalizza molto un titolo del genere, che poteva fare della portabilità il suo punto di svolta, ed invece ci obbliga -come un normale computer- a giocare in presenza di una rete wireless.

7.5

Che voto dai a: Order & Chaos Online

Media Voto Utenti
Voti totali: 21
7.1
nd