Recensione Payday 2 - Big Bank Heist DLC

Overkill rilascia di gran lunga il miglior DLC del suo "simulatore di rapine"

Payday 2

Videorecensione
Payday 2
Articolo a cura di
    Disponibile per:
  • Xbox 360
  • Ps3
  • Pc
Andrea Porta Andrea Porta è un fanatico, divoratore (e occasionalmente critico) di videogame, serie TV, cinema, letteratura sci-fi e fantasy, progressive rock, comics, birre belga, rolling tobacco e molto altro ancora. Lo trovate su Facebook, su Twitter e su Google Plus.

Big Bank Heist rappresenta indubbiamente un punto d'arrivo per Payday 2. I ragazzi di Overkill confezionano con questo nuovo DLC la consacrazione di un gameplay che, seppure non certo privo di difetti e imprecisioni, cattura ogni volta come fosse la prima. La nuova missione, che vede come guest star il Giancarlo Esposito di Breaking Bad (ossia il glaciale Gus, qui nella parte del mandante), pone i quattro rapinatori di fronte alla sfida più grande. Rapinare la piantonatissima Benevolent Bank e uscire potenzialmente illesi dalla titanica sfida. Ad aspettare i giocatori che decideranno di affrontare questa operazione c'è una delle missioni più articolate e ben congegnate che il gioco abbia mai offerto.

What doesn't kill you makes you stranger

Leviamoci subito una spinosa questione di torno: il prezzo. Big Bank Heist viene venduto al costo di circa 7 euro, che, per una missione, un fucile d'assalto (modificabile) e quattro maschere non sono certo pochi, soprattutto considerato l'esborso necessario a procurarsi il gioco intero. Va tuttavia detto che Overkill ha applicato a questo DLC una politica molto liberale. Chi lo comprerà avrà diritto a hostare le partite, ma tutti gli altri, anche in possesso di una copia base del gioco, potranno comunque goderne, a patto che ad ospitare la sessione sia qualcun altro. Se dal punto di vista puramente commerciale questa potrebbe non rivelarsi una strategia vincente, il coraggio della software house è comunque da apprezzare. Di certo, con un gruppo di amici su cui fare affidamento, l'ideale è delegare l'acquisto a un membro e spartirsi equamente il costo, a questo punto davvero contenuto.

Passando all'analisi della rapina in sé, Big Bank Heist non si accontenta di mettere sul piatto una mappa ricchissima di possibilità e strategie, ma aggiunge anche qualcosa di completamente nuovo al pre-partita. La pianificazione, che solitamente interessa la scelta del giusto equipaggiamento, si estende questa volta anche alle modalità di ingresso e uscita dalla banca. Una serie di soluzioni possono essere votate dai giocatori (in questo caso l'accordo precedente sarà assolutamente necessario per evitare il totale caos), per poi successivamente saldare l'eventuale esborso di Favor Points necessari a ottenere la strumentazione extra, come la termite.
Terminata la nuova fase di planning, si può finalmente passare all'azione. Per quanto la scelta più grande sia sempre tra stealth e assalto, ridurre Big Bank Heist a queste due opzioni sarebbe oltremodo riduttivo. Le soluzioni si presentano questa volta in numero notevole, e, soprattutto, diversi passaggi richiederanno una precisa divisione dei compiti, con metà team al lavoro su un obbiettivo e l'altra ad occuparsi d'altro. Come è facile intuire da quanto descritto finora, Big Bank Hest, già al livello normale, è una missione tutt'altro che semplice, senza contare la possibilità di alzare la difficoltà per guadagnare cifre maggiori. Per quanto un gruppo affiatato abbia sicuramente più chance di farcela, le nostre prove hanno rivelato come, con quel pizzico di fortuna necessaria a trovare giocatori sufficientemente abili e (soprattutto) comunicativi, la prova si può superare anche con gruppi assemblati al momento.

L'ultima particolarità che vale la pena di citare di Big Bank Heist è la natura procedurale di un gran numero di elementi, che garantisce alla missione una rigiocabilità molto più elevata rispetto alla media di quelle viste finora. Dalla tipologia alla posizione della porta del bunker, sino alla durata dei timer che scandiranno le snervanti attese durante le quali resistere agli assalti delle squadre SWAT, gli elementi randomici sono più che sufficienti a mettere costantemente in crisi anche il piano meglio congegnato, e l'equipaggiamento più omnicomprensivo.

Payday 2 Come accennavamo in apertura, Payday 2 rimane ancora oggi, a diversi mesi dalla sua uscita, un paradosso piuttosto unico nel suo genere. Nonostante un comparto shooter non certo brillante e un gran numero di bug e imprecisioni che ne affliggono il gameplay, il lavoro di Overkill si fa giocare con singolare piacere, soprattutto in caso si abbia la fortuna di poterlo condividere con gli amici. Se avete molto amato il pacchetto originale di missioni, non abbiate dubbi sull'acquisto di Big Bank Heist. Rappresenta la quint'essenza dello spirito del gioco, e difficilmente vedremo una missione più completa, complessa e randomica di questa nel prossimo futuro. Per tutti gli altri, i pro e i contro del gioco rimangono sostanzialmente quelli di sempre, e non sarà certo una missione aggiuntiva, per quanto di ottima qualità, a cambiare le carte in tavola.

8.5

Che voto dai a: Payday 2

Media Voto Utenti
Voti totali: 85
7.7
nd