Destiny 2 - Area Social e PvP Oggi alle ore 19:00

Torniamo sulla beta dello sparatutto Bungie

Recensione Risen 3 Titan Lords - Enhanced Edition

Questa è la storia di un gioco di ruolo solamente accettabile un anno fa, e che la Enhanced Edition per PlayStation 4 ha reso addirittura insopportabile... vi spieghiamo perchè nella recensione.

Versione analizzata: Playstation 4
recensione Risen 3 Titan Lords - Enhanced Edition
Articolo a cura di
    Disponibile per:
  • Xbox 360
  • Ps3
  • Pc
  • PS4
Francesco Serino Francesco Serino ha videogiocato tanto e a tutto, posseduto due diversi Tamagotchi e abbandonato un Furby in autostrada. Mentre cresceva i pixel rimpicciolivano, mentre leggeva ha iniziato a scrivere. E ora eccolo qua, dopo un salto nello spaziotempo atterra su Everyeye, ma già da tempo è su Facebook, su Twitter e su Google Plus.

Perché dico io, perché? È vero che Risen 3 ha solo un anno di vita e che non era mai arrivato su console di nuova generazione, limitandosi a delle scricchiolanti versioni per Pc, Ps3 e Xbox 360, ma perché rinfrescarci la memoria con un gioco che forse (e lo dico per tutte le parti in causa, quindi per noi e loro, e loro sono gli sviluppatori) era molto meglio che venisse dimenticato il prima possibile? Ancora una volta la voglia di enhanced edition tocca quello che era meglio non toccare: Risen 3 non era un gioco esaltante all'epoca, e lo è ancora meno oggi, in un mondo che ha visto uscire in rapida sequenza moltissimi giochi di ruolo che hanno rivoluzionato il genere, come The Witcher 3, Pillars of Eternity e sì, pure Dragon Age Inquisition, con i suoi difetti e le sue missioni extralight. E fa persino male dirlo, perché Piranha Bytes aveva tutte le carte in regola per diventare un'altra Cd Projekt RED. I primi due Gothic erano davvero degli ottimi giochi, e da lì sarebbe stato possibile costruire addirittura la perfezione. Peccato che le cose siano andate tanto diversamente che oggi questa software house tedesca, al contrario dell'astro nascente polacco, rischia seriamente di dover gettare la spugna. Dopo aver chiuso con Gothic, i Piranha Bytes si inventarono Risen: gioco di ruolo solido; sempre rudimentale, ma comunque solido. Con Risen 2 ebbero il colpo matto di abbracciare un'ambientazione che univa pirati e maghi, galeoni e demoni; un'idea interessante e realizzata sufficientemente bene da rappresentare un'alternativa ai soliti noti. D'altronde gli appassionati di giochi di ruolo occidentali sono abituati anche a questo, alla grafica primitiva, alle incertezze nei controlli, alle mille e più imperfezioni (nei primi titoli Bethesda se correvi abbastanza velocemente contro un muro lo attraversavi, capite cosa intendo?). Ma Risen 3 è di ben altra pasta, difficile da mandar giù già un anno fa, figuratevi in pieno 2015.

Combatti questo

Da quel che leggo sulla scatola e nella schermata iniziale, questa dovrebbe essere una versione "enhanced" del gioco. Rifinita, perfezionata, migliore in tutto o quasi. La verità è un'altra. Risen 3 è sempre il solito concentrato di problemi, e in più io ho perso la voglia di combattere con la sua mancanza di sensibilità nei confronti dei giocatori. Sono sempre aperto a progetti problematici, sia chiaro, in favore di un resto non per forza rivoluzionario ma almeno intrigante. Ma qui si supera il classico limite. Con Risen 3 non basta più dare due ganci al cuscino più vicino per smaltire la rabbia di un'ingiustizia, bisogna andare direttamente al poligono di tiro. Risen 3 fa salire l'odio, specialmente il suo inaccettabile sistema di combattimento. Se siete tra quelli che criticano il combattimento di The Witcher 3 fatevi un giro con il gioco Piranha Bytes e poi ne riparliamo. In Risen 3 è praticamente impossibile uscire fuori da un combattimento in modo pulito: il ritardo cronico nella risposta ai nostri comandi, l'inutilità della lentissima parata, l'impossibilità di spezzare le combo nemiche e di capirne i tempi, rende l'esperienza di gioco frustrante come poche. E spesso la grafica rende le battaglie più caotiche anche poco leggibili, peggiorando ulteriormente una situazione già ai limiti. Forse Risen 3 ha lo stesso numero di imperfezioni degli altri giochi Piranha Bytes, ma questa volta sembrano studiate per irritare, piuttosto che limitarsi ad essere piccole grandi lacune in un mare di roba straordinaria. Anche la navigazione tra le mappe di gioco, raggiungibili (ma previo caricamento: niente free roaming tra le onde di Risen 3...) grazie al nostro fido galeone, non dà la giusta soddisfazione. Le isole sono spesso un labirinto grafico che lascia sempre aperto il dubbio di aver perso per strada qualcosa di importante, e di certo non aiuta il diario delle missioni e la sua cattiva abitudine di non distinguere tra missioni principali e secondarie.

Meglio non va con gli enigmi, dove il difficile non è trovare la soluzione, spesso sfacciata, ma l'area in cui è possibile "attivarla", proprio come nelle peggiori avventure grafiche. Trama ed eventi procedono però senza grandi intoppi, e anche se nei momenti chiave del gioco il silenzioso protagonista dovrà per forza di cose affidarsi ai ben più espansivi personaggi di supporto, tutto è ben raccontato. Peccato che non ci sia nulla di originale nel canovaccio narrativo di Risen 3, e questo potrebbe pesare un bel po' se siete alla ricerca di una storia più fresca e sorprendente della media.

Risen 3: Titan Lords La Enhanced Edition di Risen 3 non è poi tanto diversa dalla versione classica per Pc. Rispetto a ciò che abbiamo visto su Ps3 e 360 il salto è naturalmente più consistente, ma solo dal punto di vista della risoluzione e del dettaglio. Permangono e forse addirittura peggiorano i vistosi rallentamenti (alla quale ci si può abituare) e l'incredibile lentezza nella risposta ai comandi, che rende fastidiosa la navigazione e completamente insopportabili i combattimenti. E no, non c'è modo di aggirare l'ostacolo, anzi gli ostacoli perché i difetti sono molteplici, come non c'è modo di farsi piacere questo Risen 3 a meno che, effettivamente come sempre quando si tratta di titoli Piranha Bytes, avete troppa voglia di giochi di ruolo ma i migliori li avete già giocati tutti (benvenuta depressione!). Graficamente non è davvero brutto, questo bisogna dargliene atto, il punto più basso si tocca con i volti dei personaggi e la loro elementare costruzione poligonale, ma si è visto senza dubbio di peggio. Se un giorno gli sviluppatori faranno uscire una patch in grado di migliorare i combattimenti, forse Risen 3: Titan Lords Ehnanced Edition potrebbe anche raggiungere la sufficienza, ma in questo stato no, non potremmo mai consigliarvi un gioco irritante.

4.9

Che voto dai a: Risen 3: Titan Lords

Media Voto Utenti
Voti totali: 13
7.2
nd